Valentino Rossi ancora re: il Monza Rally Show 2016 è suo!

Valentino Rossi centra il quinto successo assoluto al Monza Rally Show vincendo l'edizione 2016 davanti a Daniel Sordo. Lo spagnolo ha beffato per appena mezzo secondo un grande Marco Bonanomi. Solo 16esimo Cairoli.

Valentino Rossi ancora re: il Monza Rally Show 2016 è suo!
Valentino Rossi, Carlo Cassina, Ford Fiesta
Alessandro Perico, Luca Succi, Ford Fiesta
Renato Papaleo, Ezio Ferraro, Ford Fiesta
Ivan Brignoli, Paolo Brignoli, Mitsubishi Lancer
Paolo Andreucci e Anna Andreucci, Peugeot 208 T22
Marco Bonanomi, Luigi Pirollo, Citroën DS3
Daniel Sordo, Marc Marti, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Pier Franco Uzzeni, Fausto Bondesan, Subaru Impreza
Simone di Martini, Lucio Baggio, Ford Fiesta
Bertrand Grooten, Michael Louette, Citroën C4
Matteo Musti, Filippo Natino, Porsche 911 SC
Luigi Fontana, Roberto Mometti, Hyundai i20
Daniel Sordo, Marc Marti, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport

Per Valentino Rossi l'Autodromo di Monza è ormai diventato il salotto di casa e, anche quest'anno, ha mostrato il proprio feeling con la pista brianzola trionfando nell'edizione 2016 del Monza Rally Show.

Il nove volte campione del mondo di motociclismo, al volante di una Ford Fiesta RS WRC preparata dal team M-Sport, ha battuto due piloti ci eccezionale calibro come Daniel Sordo e Marco Bonanomi, portando a casa per la seconda volta consecutiva la manifestazione monzese.

Le vittorie al Monza Rally Show di Rossi salgono così a 5 totali, ma il "Dottore" quest'anno è riuscito a mettere sin da subito le cose in chiaro, salendo in vetta alla classifica al termine della seconda tappa dopo una penalizzazione inflitta a Daniel Sordo, in quel momento leader della generale.

Da quel momento in poi nessuno è più riuscito a mettere in discussione il primo posto, rimasto saldamente nelle mani di Valentino sino al termine della PS10 (finita ancora nelle mani di Sordo). Ovazione del pubblico accorso all'autodromo per Valentino, che è transitato sotto le tribune proprio nell'ultima stage.

Con le ultime due vittorie consecutive di stage, Daniel Sordo, su Hyundai i20 New Generation 2016, è riuscito a riscattarsi parzialmente di un'edizione che lo avrebbe voluto grande protagonista, invece lo spagnolo si è dovuto accontentare della posizione di consolazione battendo per appena mezzo secondo un indomito Marco Bonanomi.

Sordo ha certamente pagato più di tutti le speciali lunghe, quasi una gara sprint GT più che una speciale vera e propria. Dani ha sofferto molto sui sorpassi e pare che anche le Pirelli si siano comportate meglio sulle stage più lunghe rispetto alle Michelin.

Davvero una beffa il terzo posto per Marco Bonanomi (Citroen DS3 WRC). Il pilota brianzolo, protagonista qualche anno fa con l'Audi alla 24 Ore di Le Mans, era in seconda posizione sino al termine della penultima stage, ma nell'ultima ha subito un distacco di 3"9 da un Sordo scatenato e ha terminato sul gradino più basso del podio per appena mezzo secondo.

Bonanomi è comunque stato autore di due scretch eccellenti nella giornata di ieri, quando era riuscito a passare Sordo conquistando la seconda posizione e ad avvicinare Valentino Rossi. Chiude in quarta posizione un eccellente Alessandro Bosca, autore di una gara regolare e veloce che gli ha permesso di chiudere dietro i primi tre, anche se staccato di oltre 1'14".

Lotta a due per la quinta posizione, finita nelle mani dei "Brivio Bros", ovvero Roberto e Davide, bravi a sfruttare al meglio la seconda delle tre Fiesta RS del team M-Sport per battere un arrembante Piero Longhi. Quest'ultimo è stato autore di una rimonta degna di nota in classifica, che lo ha portato a chiudere sesto.

Matteo Beretta si è confermato in Top 10 chiudendo al settimo posto assoluto, con 6"8 di vantaggio su Alessandro Perico. Alessio "Uccio" Salucci ha terminato al nono posto, con meno di 6" di vantaggio sugli strepitosi Paolo Andreucci e Anna Andreussi. L'equipaggio toscano del team Peugeot Sport Italia ha completato la Top 10, ma è riuscito a centrare la vittoria di classe nella categoria R5.

Alle spalle di "Ucci&Ussi" ecco Luca Rossetti con la Skoda Fabia R5, mentre il terzo posto è andato a un ottimo Fabio Andolfi sulla nuova Hyundai i20 New Generation R5. Fabio è stato premiato anche per essere risultato il miglior giovane della gara. Ricordiamo infine il 16esimo posto assoluto per Tony Cairoli, frenato da problemi meccanici e di assetto della sua Citroen DS3 WRC.

condividi
commenti
Sordo: "Nandan dice che sono un gran secondo pilota? Forse è vero..."
Articolo precedente

Sordo: "Nandan dice che sono un gran secondo pilota? Forse è vero..."

Articolo successivo

Sordo rompe il motore in finale: a Rossi anche il Masters' Show di Monza!

Sordo rompe il motore in finale: a Rossi anche il Masters' Show di Monza!
Carica i commenti