Tragica Targa Tasmania: tre morti in due giorni di rally

L'evento australiano è stato devastante, con Shane Navin che ha perso la vita venerdì, mentre sabato è toccato al duo Leigh Mundy-Dennis Neagle.

Tragica Targa Tasmania: tre morti in due giorni di rally

Il Targa Tasmania 2021 verrà ricordato come uno dei rally più tragici della storia recente, con tre incidenti mortali nel giro di poche ore.

La gara australiana, nella Prova Speciale "Mt Arrowsmith" di venerdì mattina, ha perso Shane Navin, uscito di strada con la sua Mazda RX-7 del 1979 al km 35 della tratta.

I soccorsi sono arrivati tempestivamente sul posto, ma la vettura - capottata in un ruscello a bordo strada dopo una carambola - ha visto uscire illeso solamente il navigatore Glenn Evans, mentre per il 68enne Navin non c'è stato nulla da fare, essendo praticamente morto sul colpo.

Dopo un consulto, gli organizzatori di Targa Australia hanno deciso di andare avanti con la manifestazione, ma sabato mattina si è verificata la seconda tragedia del fine settimana.

Verso le 11;45 il botto lungo la PS "Cygnet" ha tolto la vita a Leigh Mundy e al co-pilota Dennis Neagle. I due, a bordo della loro Porsche 911 GT3 RS, al km 6,2 ne hanno perso il controllo dopo un salto andando sullo sporco e colpendo un albero con il lato di destra. All'arrivare dei medici anche per il 68enne e il 59enne non c'è stato nulla da fare.

"Il pilota ha perso il controllo della macchina dopo il salto e dopo un attimo di silenzio si è sentito un botto, come se ci fosse stata una esplosione - ha raccontato un testimone oculare alla testata australiana Mercury - Tutti i concorrenti a seguire si sono fermati per offrire aiuto appena hanno visto quanto accaduto. Ci saranno state almeno otto auto ferme".

Stavolta tutti i partecipanti sono stati rimandati al Parco Assistenza per porre fine alla gara.

L'AD del Targa Australia, Mark Perry, ha così commentato il disastro umano e sportivo: "Questi ultimi due giorni sono stati devastanti per tutti noi del Targa, siamo vicini a famiglie e amici che hanno perso i loro cari".

"Shane era un membro stimato e ben voluto da tutto il Targa e facciamo le condoglianze alla famiglia".

"Oggi queste vanno ai cari di Leigh e Dennis, anche loro molto conosciuti e amanti di questa gara, la cui perdita è ancor più dura da digerire per tutti noi. Ci mancheranno".

Anche la Redazione di Motorsport.com si unisce alle condoglianze per famiglie e amici dei piloti tragicamente scomparsi.

condividi
commenti
ACI Rally Italia Talent: nel weekend tutti in pista a Viterbo

Articolo precedente

ACI Rally Italia Talent: nel weekend tutti in pista a Viterbo

Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Rally
Evento Targa Tasmania
Sotto-evento Gara
Autore Francesco Corghi