Tragedia al Rally dell'Appennino Reggiano: morti due spettatori

Una Peugeot 208 impegnata ad affrontare la PS1 dell'evento regionale è uscita di strada e ha investito 2 spettatori. A nulla è valso l'intervento dell'elisoccorso del 118.

Tragedia al Rally dell'Appennino Reggiano: morti due spettatori

Il Rally dell'Appennino Reggiano, in svolgimento in questo fine settimana sui colli emiliani, è stato teatro di una tragedia consumatasi questa mattina. Due giovani spettatori sono morti in seguito a un incidente di gara che ha coinvolto una vettura iscritta all'evento regionale.

Attorno alle ore 10:00 di questa mattina la Peugeot 208 R2 numero 42 dell'equipaggio formato da Gubertini e Ialungo, impegnata ad affrontare la prima prova speciale, è uscita di strada in località Riverzana tra i comuni di San Polo d'Enza e Canossa (direzione Borsea - Castello di Canossa).

Secondo le prime ricostruzioni la 208 R2 sarebbe uscita di strada in un tratto rettilineo, prendendo il volo a causa di un passaggio ad alta velocità su un terrapieno. La vettura è poi atterrata su una collinetta vicino alla sede stradale, investendo due spettatori che erano accorsi per assistere all'evento.

Le vittime sono un ragazzo di 21 anni di Reggio Emilia e un uomo di 33 di Lama Mocogno in provincia di Modena, mentre i componenti dell'equipaggio sono usciti illesi dall'incidente.

Sull'incidente è stata aperta un'inchiesta per capire cosa sia successo e per quale motivo l'equipaggio della Peugeot 208 R2 abbia perso il controllo in un tratto rettilineo.

Sul luogo sono intervenuti i carabinieri, la polizia locale Unione Val d'Enza e l'elisoccorso del 118, il cui intervento, però, si è purtroppo rivelato vano.

condividi
commenti
ACI Rally Italia Talent alla ricerca di nuovi campioni in Puglia

Articolo precedente

ACI Rally Italia Talent alla ricerca di nuovi campioni in Puglia

Carica i commenti