Suzuki Rally Trophy: penultimo atto all'Adriatico

Suzuki Rally Trophy: penultimo atto all'Adriatico

La lotta per il titolo resta serratissima tra Tassone e Lucarelli, separati da soli 3 punti

La tappa al Rally dell’Adriatico è un unicum della Suzuki Rally Trophy 2014. Un evento straordinario che potrebbe anche rappresentare l’eccezione a conferma della regola, quel qualcosa in più a rompere l’ordinario percorso della serie monomarca.

Dopo cinque round corsi esclusivamente su fondi asfaltati, la sesta prova della serie di Suzuki Italia si disputerà sulle strade bianche delle Marche. La penultima gara della Suzuki Rally Trophy – Trofeo ACI Csai R1B – si svolgerà tra Ancona e Cingoli questo fine settimana, appuntamento di difficile interpretazione alla vigilia, per il quale non si conoscono sino in fondo i valori dei concorrenti sui fondi sterrati.

E’ possibile pronosticare che il leader della serie, Michele Tassone su Swift Sport 1600 R1b alimentata a GPL della BRC Racing Team, possa avere chance per incrementare l’esiguo vantaggio di tre lunghezze che vanta su Jacopo Lucarelli, vincitore nell’ultimo Rally del Friuli; il cuneese della Meteco Corse vanta infatti maggiore esperienza nel guidare sulla “terra”, rispetto il giovane lucchese.

Anche gli altri “ragazzi” del trofeo Suzuki non hanno un significativo passato sui fondi sterrati, potrebbe quindi risultare più arduo per il versiliese Andrea Iacconi riprendersi quella leadership che gli avevano dato i quattro ottimi piazzamenti al posto d’onore nelle prime gare della stagione. Per l’inopportuno ritiro sofferto al recente Rally del Friuli, Iacconi è ora al terzo posto nella classifica generale, sensibilmente distante da Tassone.

Tutta da scoprire quindi la tattica che i tre al vertice della serie potrebbero adottare all’Adriatico, mentre il bresciano Gianluca Saresera è per forza di cose chiamato ad attaccare nel tentativo di accorciare le distanze che lo separano dalla vetta. Il portacolori della Just Race è quarto, con trentaquattro punti di svantaggio e tanta determinazione per rientrare nella partita finale per il trofeo.

Non vogliono perdere l’occasione del correre sugli sterrati maceratesi l’emiliano della Modena RT Nicolò Giorgini e il lombardo Eugenio Mandelli, rientrando entrambi sulle rispettive Suzuki Swift Sport 1600 in versione R1B.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Rally
Articolo di tipo Ultime notizie