Suzuki Rally Cup: Sarasera trionfa alla Lanterna

Suzuki Rally Cup: Sarasera trionfa alla Lanterna

Successo importante quello maturato in Liguria, perché gli consente di accorciare su Cappello

Terzo round della Suzuki Rally Cup, terzo vincitore differente. A Genova s'è corso il Rally della Lanterna, competizione che riserva sempre delle sorprese e dal pronostico particolarmente difficile. A rendere tutto così incerto è sicuramente il tracciato di gara, disegnato sui colli a ridosso del capoluogo ligure, ma il meteo è una costante tra le tante variabili in gioco. In questa occasione sono le alte temperature esterne a rendere tutto più difficile.

Per i sei equipaggi iscritti alla gara della Suzuki Rally Cup, non è stato infatti facile raggiungere il traguardo. Le compatte e agili vetture della Casa di Hamamatsu permettono prestazioni di assoluto rilievo se condotte con perizia e accortezza. A emergere dalla massacrante sfida, sono stati Gianluca Saresera e Andrea Tumaini, autori di una prova all'insegna della spiccata sagacia tattica che gli ha permesso di uscire alla distanza, rimontare nel finale e mettere a segno una sonante affermazione assoluta e di classe R1B.

I portacolori della scuderia Just Race hanno rimontato e superato dapprima Nicola Angiletta e Michael Adam, iniziali leader dopo la piesse 1; quindi hanno dovuto superare Michele Modugno e Claudio Mele, della Best Racing passati a condurre dopo la seconda ma che poi si sono trovati a duellare in modo serrato con Corrado Peloso e Paolo Carrucciu della Cars&Fun e con i quali si sono alternati più volte al vertice della classifica del trofeo.

Esaurita la carica agonistica di Modugno e Peloso, è stato Marco Cappello a segnalarsi più veloce sulle strade dell'entroterra ligure nelle ultime prove, ma la determinazione del giovane Saresera è stata superiore. Il bresciano è riuscito a ridurre il sottilissimo gap che lo ha separato dalla accoppiata di testa, superare di slancio i rivali e tagliare per primi il traguardo di Genova, senza aggiudicarsi alcuna prova speciale ma risultando vincitore assoluto, primo del raggruppamento del Michelin Cup e della classe R1b.

Secondi si sono così piazzati Marco Cappello e Simone Fabbian, rallentati in alcune occasioni dal concorrente che partiva davanti a loro; piazzamento che gli consente di mantenersi al primo posto della classifica assoluta della Suzuki Rally Cup, con buon margine di vantaggio su Saresera , secondo a diciotto lunghezze.

Terzo in gara, si classifica Modugno, vincente nella classe N2 ma in difficoltà negli ultimi chilometri da un improvviso acquazzone.

Nello stretto fazzoletto di pochi secondi, si piazza al quarto posto assoluto a Corrado Peloso, che somma punti pesanti per tenersi aggrappato al trio di testa del trofeo, dove è terzo a ventidue punti dal leader. In gara Nicoletta Angilletta mette in mostra il potenziale, terminando una gara condotta con giudizio ed attenzione. Prosegue l'apprendistato dell'Under Cagni, che termina anche lui la gara alla ricerca del feeling.

Classifica gara di Classe R1B:
1. Saresera - Tumaini in 1:31'49.3;
2. Cappello - Fabbian a 3"9;
3. Peloso - Carrucciu a 24"1;
4. Angilletta - Berni a 1'35"7

Classifica gara Classe N2:
1. Modugno - Mele in 1h32'05"8;
2. Cagni - Salgaro a 3'55"

Classifiche Suzuki Rally Cup
Piloti:
1. Cappello punti 61;
2. Saresera 43;
3. Peloso 39;
4. Modugno 30;
5. Amorisco 25;
6. Cagni 16;
7. Mollo 10;
8. Angilletta 10.

Navigatori:
1. Fabbian punti 61;
2. Cavallotto 25;
3. Mele 30;
4. Berni 10

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Rally
Articolo di tipo Ultime notizie