Il Rally 1000 Miglia si fa in tre nel 2015

Il Rally 1000 Miglia si fa in tre nel 2015

Tre rally per gli sportivi: Rally 1000 Miglia, Rally 1000 Miglia Junior e Rally 1000 Miglia Storico

Si delineano i contorni sportivi e tecnici delle edizioni 2015 delle gare nel segno del Rally con la Freccia Rossa. Le news dell’avvenimento rallistico d’eccellenza per gli appassionati bresciani, e non solo, sono indiscutibilmente interessanti. Il 27 e 28 marzo sarà un fine settimana denso di appuntamenti rallistici targati Automobile Club Brescia, un unicum nel suo genere, uno spettacolo che comprenderà tre gare in contemporanea: la 39esima edizione del Rally 1000 Miglia, la 2a del Rally 1000 Miglia Junior e la 6a del Rally 1000 Miglia Storico.

L’Ufficio Sportivo dell’Ente ed il Comitato Organizzatore, stanno tessendo la rete di professionisti ed appassionati bresciani con elevata capacità gestionale dei vari processi, un network di sportivi che hanno a cuore la buona riuscita dell’impresa.

L’evento rallistico ruota attorno a cinque poli sui quali s’articolano le tre gare: il Museo della Mille Miglia, luogo “cult” e imprescindibile per il mito dell’automobile; i tre tratti cronometrati, mitici frammenti asfaltati che costituiscono l’ossatura portante delle sei prove speciali e punteggiano il percorso di gara; Piazzale Arnaldo, scenografico punto di partenza e d’arrivo della competizione; il Rally 1000 Miglia Village, coreografico Service Park di supporto tecnico, accessibile al pubblico con la possibilità di “vivere” a stretto contatto con i team partecipanti; via Enzo Ferrari 4/6 nel quartiere San Polo, la sede dell’Automobile Club Brescia ove si concentrano tutte le direzioni organizzative, di segreteria e di comunicazione.

Il Rally 1000 Miglia è senza ombra di dubbio la manifestazione di riferimento trainante, in quanto round d’apertura del Campionato Italiano WRC, la partecipata serie Tricolore ACI SPORT alla quale possono prender parte tutti i piloti a bordo delle poderose World Rally Car, vetture tra le più potenti e tecnologicamente avanzate della storia dei rally, e delle attuali ma tecnicamente differenti World Rally Car, R5, Super 2000 oltre ovviamente alle tradizionali Super 1600 Gruppo A, Gruppo N, R3, R2, R1, Racing Start e le splendide GT.
Valido anche per il trofeo Michelin Rally Cup e la Suzuki Rally Cup, il Rally 1000 Miglia si propone con un layout caro agli appassionati a cavallo tra tradizione e innovazione.

Il “gruppo lavoro” del Comitato Organizzatore AC Brescia, sta disegnando una competizione che si collega alle edizioni del passato. La partenza è prevista a Brescia venerdì 27 alle ore 20 dal Rally 1000 Miglia Village – via Borgosatollo a Brescia, seguita dalla sfilata per le vie cittadine che prevede il transito al Museo della Mille Miglia, proseguendo in Piazzale Arnaldo, alle ore 21, per la spettacolare Cerimonia di Partenza con presentazione degli equipaggi partecipanti, quindi il termine della “promenade urbana” avverrà con il ritorno al Rally 1000 Miglia Village per la sosta notturna. La competizione avrà effettivo compimento nella sola giornata di sabato 28, con l’effettuazione delle sei prove speciali, costituite dal doppio passaggio su tre tratti asfaltati della provincia bresciana, a formare un percorso cronometrato dallo sviluppo di poco superiore ai cento chilometri. Due saranno i “service” d’assistenza al Rally 1000 Miglia Village. La conclusione delle sfide tra i concorrenti e la proclamazione dei vincitori avverrà sul palco d’Arrivo in Piazzale Arnaldo, alle ore 18.45, sempre di sabato 28.

Lo “Junior” è una gara nella gara, evento unico e non solo un Rally 1000 Miglia in piccolo. Un’edizione “millesimata” a partecipazione limitata a soli trenta selezionati concorrenti. Competizione realizzata per la prima volta nel 2014, ha riscosso buon successo tra gli “amatori”: “quelli che al “1000 Miglia” Io c’ero”. Si correrà in contemporanea al rally maggiore, ne ricalcherà in toto il suo programma, ma avrà costi più contenuti. Lo “Junior” prevede un chilometraggio ridotto rispetto al “1000 Miglia WRC”, saranno infatti una settantina i chilometri totali delle cinque prove speciali.

Il Rally 1000 Miglia Storico sarà una gara a se stante, ma non propriamente separata dal “1000 Miglia WRC”. Il programma sarà su due giorni, venerdì 27 e sabato 28, non prevedrà il Parco Assistenza – per regolamento i “Service” saranno volanti lungo i trasferimenti del percorso di gara- mentre sarà previsto un Riordinamento a metà giornata a Nozza e la partecipazione limitata a cinquanta concorrenti.
Certo è l’esclusivo Parco Partenza nell’area del Museo della 1000 Miglia, venerdì 27, quindi la cerimonia di partenza in Piazzale Arnaldo, poi il parco chiuso presso l'Automobile Club Brescia e la gara il giorno successivo. Ovviamente diversi saranno gli orari tra i passaggi delle Auto Storiche e le auto moderne: sabato 28 la prima sezione prevede infatti il passaggio posticipato delle vetture storiche rispetto le moderne, sulle tre speciali mattutine, mentre si invertiranno i ruoli nelle frazioni pomeridiane con le “mitiche” a precederle sulle restanti piesse ed anche sul palco arrivo previsto alle ore 18 di sabato 28, sempre in Piazzale Arnaldo a Brescia.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Rally
Articolo di tipo Ultime notizie