Michelini ancora re al Rally Coppa Città di Lucca

Michelini ancora re al Rally Coppa Città di Lucca

Per il pilota toscano si tratta della quinta affermazione nella gara di casa, ma la prima con la DS3 R5

I pronostici davano il recordman della gara Rudy Michelini tra i favoriti ed infatti il pilota della Movisport non ha deluso, assieme al suo navigatore Michele Perna, le aspettative portando sul gradino più alto del podio la Citroen DS3 R5 a disposizione oltretutto alla prima vittoria assoluta in Italia. Michelini iscrive il suo nome per la quinta volta nell’albo d’oro del Rally Coppa Città di Lucca, che è il record per la gara organizzata dalla Scuderia Balestrero.

Il Rally quest’anno ha visto 97 equipaggi al via seguitissimi nelle sei prove speciali in programma e nella nuova location del Parco Assistenza in zona Carraia. Alle spalle di Michelini un deciso Caldani che con una sempre efficiente Abarth Grande Punto ha cercato di attaccare e sfruttare al massimo il mezzo a disposizione ed addirittura si è aggiudicato una prova speciale ma ha dovuto cedere ogni velleità e, con a fianco Innocenti, cogliere una ottima comunque seconda piazza.

Terzo gradino del podio per il vincitore della scorsa edizione Lucchesi che con la moglie Ghilardi doveva scollarsi di dosso la botta del Rally Valdinievole dove era uscito di strada, il suo obiettivo era concludere la gara ed è stato centrato portando il risultato a casa. Bagarre per le posizioni poco sotto il podio, il veronese Fiocco in evidenza ed affiancato da Bardini ha guadagnato la quarta piazza con la sempre efficiente Renault Clio Williams sfruttando al meglio la vettura nelle prove rese umide e viscide dalla pioggia oltre che essere il protagonista del Renault Clio Williams Festival.

Come sempre in grande forma il giovane Luca Panzani che con Sara Baldacci fa parte dell'Aci Team Italia, il quale, in ottica di allenamento per i prossimi appuntamenti del Campionato Italiano Rally, ha colto una eccezionale quinta piazza con la piccola Renault Twingo. Il sesto posto è stato conseguito da Gaddini, ritornato a correre con Castiglioni, che si è così riscattato dal ritiro subito precedentemente con la usuale Renault Clio R3 e ha preceduto un Simonetti che con alle note il poliedrico Angilletta ha finalmente sfruttato al meglio l’assetto di analoga vettura a disposizione.

Pinelli e Demari, sempre su Clio R3, hanno ben impressionato sul fondo viscido delle prove ed alla fine hanno guadagnato la ottava piazza assoluta precedendo un determinato Giannini che con Tredici sta affrontando il Campionato Italiano Rally e che non voleva mancare alla gara di casa con la nuova Peugeot 208. Grande gara disputata da Lombardi e Meconi a bordo della loro Renault Clio RS gruppo N che hanno colto la decima piazza assoluta relegando una nutrita concorrenza della propria numerosa e agguerrita classe.

Sempre più a suo agio su fondo viscido Marchetti che con Parducci ha ottenuto non solo la vittoria di classe ma anche la tredicesima piazza assoluta con la MG ZR 105 che gli ha permesso di consolidare la leadership sia nell’Open Rally che nel Trofeo Rally Ac Lucca ma soprattutto avvicinarsi alla vetta anche del Trofeo Rally Nazionale, di cui la gara era valevole a massimo coefficiente.

Alla fine sono stati 64 gli equipaggi che hanno concluso la gara dei 97 che hanno preso la partenza sempre seguitissimi dal numeroso pubblico presente sia nella spettacolare cornice della partenza delle Antiche Mura di Lucca sia lungo le sei prove, tutte regolarmente disputate, allestite in sicurezza dalla scuderia organizzatrice Balestrero di Lucca. Prossimo appuntamento per gli eclettici organizzatori lucchesi il Rally Città di Camaiore, rally day, in programma a fine settembre.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Rally
Piloti Rudy Michelini
Articolo di tipo Ultime notizie