Rally del Ticino: Kevin Gilardoni al top tra gli idoli locali

La quarta PS porta nuovamente la firma del forestiero Andrea Crugnola, mentre il vincitore 2016 precede Grégoire Hotz e Ivan Ballinari. Il campione in carica "Séb" Carron non riesce invece a incidere, ottenendo il quinto tempo.

Rally del Ticino: Kevin Gilardoni al top tra gli idoli locali
Kevin Gilardoni-Corrado Bonato, Ford Fiesta WRC, Movisport, e Michael Burri-Andersson-Levratti, Ford Fiesta WRC, D-MAX Swiss
Kevin Gilardoni, Corrado Bonato, Ford Fiesta WRC, Movisport
Ivan Ballinari, Paolo Pianca, Forfd Fiesta R5, Lugano Racing Team
Grégoire Hotz, Pietro Ravasi, Skoda Fabia R5, Lugano Racing Team
Grégoire Hotz, Pietro Ravasi, Skoda Fabia R5, Lugano Racing Team
Danilo Bianchi, Silvio Lubello, Ford Fiesta R5, Lugano Racing Team
Mauro Rusconi, Fabio Maggi, Peugeot 207 S2000, Easy-Races
Danilo Pin, Jimmy Grandi, Peugeot 207 S2000, D-Max Swiss
Danilo Bianchi, Silvio Lubello, Ford Fiesta R5, Lugano Racing Team
Mirko Puricelli, Matteo Magni, Citroen DS3 WRC, D-Max Swiss
Sébastien Carron, Vincent Landais, Ford Fiesta R5, D-Max Swiss
Sébastien Carron, Vincent Landais, Ford Fiesta R5, D-Max Swiss
Michael Burri, Anderson Levratti, Ford Fiesta R5, D-Max Swiss

Non c’è due senza il tre. Andrea Crugnola e Moira Lucca si sono imposti anche nella quarta prova speciale, la Isone 2. La terza affermazione dell’accoppiata italo-svizzera dimostra che i problemi al motore della Citroen DS3 WRC sono oramai acqua passata.

La vettura numero 9 ha chiuso la quarta manche, la prima del pomeriggio, fermando il cronometro sul crono di 5’05’’2. Il vincitore della 19esima edizione del Rally Ronde del Ticino, Kevin Gilardoni, si è dovuto quindi accontentare del secondo miglior tempo, accusando un ritardo di 7’’7 dalla berlinetta francese della coppia Crugnola-Lucca.

Grégoire Hotz e Ivan Ballinari danno vita a una splendida battaglia, che premia l’otto volte campione nazionale con il terzo miglior tempo. Dal canto suo il ticinese incrementa il vantaggio nei confronti di Sébastien Carron, il quale ha concluso la quarta prova in quinta posizione con un ritardo di 3’’2 su “Bally”.

Al sesto posto Michael Burri e Anderson Levratti, che stanno rosicchiando secondi utili ai fini della classifica assoluta, nella quale si trovano in quinta posizione alle spalle del campione in carica.

Top ten anche per Puricelli-Magni, Althaus-Bayard, Riva-Vozzo e Bernardazzi-Suter.

 

Al termine della Isone 2, la classifica provvisoria assoluta vede la Ford Fiesta WRC di Gilardoni-Bonato davanti a tutti, seguita a ruota dal primo equipaggio elvetico composto da Ivan Ballinari e Paolo Pianca (Ford Fiesta R5) e Sébastien Carron e Vincent Landais (Ford Fiesta R5).

Per cercare l’assalto alla vetta, la coppia ticinese Ballinari-Pianca deve recuperare poco più di sette secondi su Kevin Gilardoni, mentre il battistrada della serie svizzera è distante quattordici secondi.

Nella categoria S20 è Danilo Pin a guardare tutti dall’alto verso il basso. Il driver navigato da Jimmy Grandi ha terminato la quarta prova in undicesima posizione assoluta e prima di categoria.

Alle sue spalle, Joel Rappaz e Mauro Rusconi, rispettivamente secondo e terzo di specialità.

Rally del Ticino - prova speciale 4 

condividi
commenti
Rally del Ticino: c'è il bis di Crugnola, Carron in difficoltà!
Articolo precedente

Rally del Ticino: c'è il bis di Crugnola, Carron in difficoltà!

Articolo successivo

Rally del Ticino: Ballinari ipoteca il primo posto tra gli elvetici

Rally del Ticino: Ballinari ipoteca il primo posto tra gli elvetici
Carica i commenti