Rallye du Chablais: Carron davanti a Loeb dopo le prime due prove

Il campione in carica di Svizzera ha chiuso in vetta alla classifica provvisoria al termine delle prime due prove nel Canton Vaud. Il nove volte iridato ha invece accorciato nel pomeriggio di venerdì, portandosi a 4"9 di svantaggio.

Rallye du Chablais: Carron davanti a Loeb dopo le prime due prove
Rallye du Chablais, locandina 2017
Sébastien Loeb, Sébastien Loeb Racing
Sébastien Loeb, Séverine Loeb, Peugeot 208 T16 R5, Sébastien Loeb Racing
Sébastien Loeb, Séverine Loeb, Peugeot 208 T16 R5, Sébastien Loeb Racing
Peter Tjsoen, Eddy Chevaillier, Ford Fiesta R5, Peter Tsjoen, J Motorsport
Sébastien Carron, Vincent Landais, Ford Fiesta R5, D-MAX Swiss, Team Balbosca
Sébastien Carron, Vincent Landais, Ford Fiesta R5, D-MAX Swiss, Team Balbosca
Sébastien Carron, D-MAX Swiss, Team Balbosca
Ivan Ballinari, Paolo Pianca, Ford Fiesta R5, Lugano Racing Team
Ivan Ballinari, Paolo Pianca, Ford Fiesta R5, Lugano Racing Team
Olivier Gillet, Jean Dériaz, Porsche 997 GT3, Lugano Racing Team
Olivier Gillet, Jean Dériaz, Porsche 997 GT3, Lugano Racing Team
Peter Tjsoen, Eddy Chevaillier, Ford Fiesta R5, Peter Tsjoen, J Motorsport

Si è aperta venerdì 2 giugno la 14esima edizione del Rally du Chablais, balzato agli onori delle cronache per la partecipazione del nove volte campione del mondo Sébastien Loeb dopo le esperienze nel 2012 e 2013.

“Ho deciso di accettare per l’organizzatore, amico di lunga data, e per divertirmi con Séverine (la moglie, ndr) che mi navigherà in questa fantastica avventura. Mi piace la Svizzera e in particolare il Chiablese, nel Nord della Savoia. Non vivo lontano dal lago di Ginevra, mi sento a mio agio qui”, ha commentato “Il cannibale”.

Il francese, già intenditore del percorso e della zona grazie alle due esperienze precedenti, partecipa alla terza tappa del campionato nazionale di Rally della Svizzera al volante di una Peugeot 208 T16 R5 della scuderia personale Sébastien Loeb Racing. Il nove volte campione del mondo non ha avuto nessuna pretesa economica, scegliendo di gareggiare gratis e confermando il proprio amore verso le corse.

Se l’attenzione, per questa volta, è riposta in Loeb, Sébastien Carron non molla la presa e dimostra di non aver nessun tipo di timore nei confronti del rallista più titolato al mondo. Il campione in carica del team Balbosca ha chiuso con un vantaggio pari a 18"3’ su Loeb.

Nella seconda prova il francese ha migliorato il proprio riferimento cronometrico, assicurandosi la seconda prova di giornata e ricucendo il gap a 4"9’.

“In mattina ho faticato un po’ a trovare il giusto set-up, nel pomeriggio invece è andata decisamente meglio”, ha spiegato Sébastien Loeb.

Sébastien Carron è conscio del fatto che, probabilmente, nella giornata di sabato non sarà molto semplice conservare il vantaggio sul rivale alsaziano.

“Loeb sarà in grado di prendersi la leadership dopo una o due prove di sabato”, ha ammesso il due volte campione elvetico, leggermente sorpreso di chiudere la prima giornata in cima alla classifica provvisoria.

“Gareggio comunque sempre per vincere, questo non cambia se alla tappa partecipa Sébastien”.

Ivan Ballinari (Ford Fiesta R5) ha chiuso al terzo posto il venerdì con 42"1’ di svantaggio sul campione di Svizzera. Quarto Olivier Gillet (Porsche 994) e quinto l’atteso belga Peter Tsjoen (Ford Fiesta R5).

La seconda giornata comprende otto prove speciali, che dovranno svolgersi su quattro diversi percorsi e il cui andamento potrà essere monitorato sul Web all'indirizzo rdch.ch.

condividi
commenti
Rallye du Chablais: Loeb e Tsjoen pronti a darsi battaglia

Articolo precedente

Rallye du Chablais: Loeb e Tsjoen pronti a darsi battaglia

Articolo successivo

Loeb: “Non ho mai visto piloti forti come Carron”

Loeb: “Non ho mai visto piloti forti come Carron”
Carica i commenti