Porsche Supercup: ten Voorde si impone anche in Austria

Il pilota del GP Elite ha dettato legge anche al Red Bull Ring conquistando la seconda vittoria stagionale, Il podio è completato da Guven, secondo, e Koehler, terzo.

Porsche Supercup: ten Voorde si impone anche in Austria

Dopo aver ottenuto la prima vittoria stagionale nel round inaugurale di Monte Carlo, Larry ten Voorde si è ripetuto anche in Austria.

Il pilota del GP Elite ha comandato le operazioni dal primo all’ultimo giro, scattando perfettamente dalla pole, per poi controllare agevolmente gli avversari in lotta alle sue spalle sino a transitare sotto la bandiera a scacchi con un margine di 1’’7 su Guven.

Il turco, a differenza di ten Voorde, non è stato impeccabile al via e si è visto subito affiancato da Dorian Boccolacci. L’ex pilota di F2, però, non è riuscito  ad avere la meglio e nelle fasi iniziali ha subìto il sorpasso da parte di Koehler retrocedendo così in quarta piazza.

Ben più intensa è stata la lotta tra Van Spluntereen e Jaxon Evans. Il pilota del Martinet by Almeras ha mostrato in pista un ritmo decisamente più sostenuto dell’olandese, ma il pilota del GP Elite è stato bravissimo nel chiudere ogni minimo varco e mantenere così la quinta posizione con un margine, sotto la bandiera a scacchi, di appena 3 decimi.

Nella lotta tra Van Spluntereen ed Evans si è poi inserito anche Zoechling, bravissimo a recuperare cinque posizioni al via, ma il portacolori del Fach Auto Racing ha preferito portare a casa i punti della settima posizione senza mai rischiare un sorpasso azzardato.

Bello anche il duello tra Ellinas ed Heinrich che ha visto il cipriota avere la meglio grazie anche alla maggiore esperienza rispetto al rookie, mentre la top ten si è completata con Simmenauer in decima piazza.

Di rilievo la corsa del nostro Simone Iaquinta. Il pilota del Dinamic Motorsport, scattato dalla diciottesima posizione, è stato abile ad approfittare del caos delle prime battute per risalire sino in dodicesima posizione e poi iniziare una lotta intensa con Nakken e Pereira. Proprio il pilota del Lechner Racing era riuscito a scavalcare l’italiano nel penultimo giro, ma la direzione gara lo ha punito con 5 secondi di tempo aggiuntivo per aver effettuato la manovra oltre i limiti della pista.

Questa decisione ha consentito a Iaquinta di chiudere in dodicesima posizione a poco meno di 2 decimi da Nakken.

condividi
commenti
Porsche Supercup: ten Voorde imprendibile a Monte Carlo

Articolo precedente

Porsche Supercup: ten Voorde imprendibile a Monte Carlo

Articolo successivo

Porsche Supercup: Pereira spreca, Evans trionfa in Austria

Porsche Supercup: Pereira spreca, Evans trionfa in Austria
Carica i commenti