Nick Yelloly resiste ad Ammermuller e si impone a Monaco

condividi
commenti
Nick Yelloly resiste ad Ammermuller e si impone a Monaco
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
27 mag 2018, 09:17

Il pilota inglese, dopo aver conquistato la pole, ha comandato per tutti i 16 giri di gara ed ha resistito alla costante pressione di Ammermuller per conquistare il primo successo stagionale. Terzo posto per Pereira.

Pole position e vittoria. Non poteva certamente augurarsi niente di meglio Nick Yelloly sul tracciato di Monaco. 

Il pilota dal Fach Auto Tech, infatti, è riuscito a costruire le fondamenta del successo già in occasione delle qualifiche del venerdì, ma ha poi dovuto faticare non poco in gara nel mantenere la mente lucida e resistere ad una incessante pressione del campione in carica Michael Ammermuller.

Il tedesco, dopo un avvio accorto ed una prima fase di gara focalizzata sul preservare gli pneumatici, ha iniziato a spingere sul gas da metà corsa in poi, arrivando presto negli scarichi dell'inglese e tentando di indurre in errore il pilota del Fach Auto Tech.

Yelloly ha commesso solo una piccola sbavatura al dodicesimo passaggio quando ha sbagliato la traiettoria in uscita dalle Piscine ed ha sfiorato le barriere esterne. Ammermuller ha tentato di approfittare dell'errore affiancando l'inglese, ma ha poi dovuto alzare il piede per evitare di provocare un incidente.

I due sono quindi giunti sotto la bandiera a scacchi nelle stesse posizioni di partenza con l'inglese che ha potuto festeggiare così il primo successo stagionale.

Il terzo gradino del podio è stato invece conquistato da Dylan Pereira, bravissimo in avvio a beffare Ashkanani e salire subito in terza posizione.

Per il pilota del MRS GT-Racing è stata invece una gara da dimenticare. A metà corsa, infatti, ha commesso un errore aprendo la porta a Van Lagen e Pedersen che non si sono fatti pregare ed lo hanno infilato per salire così in quarta e quinta posizione.

Nelle battute finali Ashkanani ha tentato di insidiare Pedersen con qualche toccata nel paraurti posteriore, ma il danese non si è mai scomposto ed ha preceduto il compagno di team sul traguardo.

Perde una posizione rispetto alla griglia di partenza Mattia Drudi che conclude l'appuntamento di Monaco in settima piazza davanti a Webster, mentre Ten Voorde è il migliore dei rookie in nona posizione davanti ad Andlauer.

Soltanto quindicesimo Cerqui, mentre Quaresmini, dopo un testacoda al Mirabeu, ha chiuso in ventiquattresima posizione 

Prossimo articolo Porsche Supercup

Su questo articolo

Serie Porsche Supercup
Evento Monaco
Sotto-evento Domenica
Location Montecarlo
Piloti Nick Yelloly
Team Fach Auto Tech
Autore Marco Di Marco
Tipo di articolo Gara