Il Team Dinamic porta al debutto Mattia Drudi

Il Team Dinamic porta al debutto Mattia Drudi

Il riminese potrebbe correre qualche gara anche nella Supercup e quest'anno sarà anche in ADAC F.4

Sarà una stagione intensa per Mattia Drudi. Il pilota riminese, messosi in luce nel campionato italiano F.4 2014, per questa stagione , oltre al già annunciato impegno nel campionato tedesco ADAC F.4 con il team Swiss Motorsport Group, sarà al via anche nella Porsche Carrera Cup Italia con la possibilità di qualche partecipazione a gare del Mobil1 Supercup internazionale. Tutto questo grazie al Team Dinamic Motorsport nella persona di Maurizio Lusuardi che da vero sportivo ed appassionato ha voluto dargli questa chance. Per Mattia si aprono anche le porte del Porsche Scholarship Programme.

Maurizio Lusuardi (Dinamic Motorsport): "Abbiamo conosciuto Mattia in occasione del rookie test organizzato da Porsche Italia lo scorso autunno e ci eravamo ripromessi di fare tutto il possibile per averlo con noi. Puntare su di un giovane era uno dei nostri obiettivi e Mattia, con i suoi 16 anni, è addirittura un giovanissimo e per lui, infatti, abbiamo programmi a lungo termine. Inizialmente i suoi impegni in monoposto gli impedivano un coinvolgimento nella Carrera Cup Italia ma alla luce dei recenti cambiamenti, ci siamo rimessi in contatto ed adesso, io ed i miei collaboratori, non vediamo l’ora d’iniziare questa nuova avventura".

Marta Gasparin (responsabile Porsche Motorsport): "Porsche Italia è felice di poter contare sulla presenza di un altro giovane di grande talento nello Scholarship Programme, affermato punto di riferimento per la carriera dei piloti anche in Italia. Avevamo già iniziato ad osservare Mattia nel corso della scorsa stagione, e l'abbiamo perciò voluto invitare al rookie test organizzato a Ottobre 2014 ove si è subito messo in luce per grandi doti di guida e professionalità. Delle ottime premesse, direi".

Mattia Drudi: "Sono ancora incredulo per l’opportunità che mi viene data. Solo pochi giorni fa dicevo che mi sarebbe piaciuto guidare una gt ed ora mi trovo catapultato nel più prestigioso campionato nazionale. Sicuramente dovrò fare i conti con l’inesperienza ma sono molto determinato a ripagare la fiducia che un gruppo di persone, a partire dal team principal Maurizio Lusuardi, mi ha voluto concedere. Parallelamente, la Porsche Scholarship mi permetterà di crescere più in fretta e di guardar lontano".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati PCC
Piloti Mattia Drudi
Articolo di tipo Ultime notizie