Balzan vuole entrare nella storia a Monza

Balzan vuole entrare nella storia a Monza

Il tre volte campione vuole diventare il primo a fare doppietta con l'inversione di griglia

Alessandro Balzan (Ebimotors - Centro Porsche Varese) vuole festeggiare degnamente il terzo titolo conquistato nella Carrera Cup Italia con un appuntamento di anticipo a Vallelunga. Il campione veneto arriva a Monza con un obiettivo molto ambizioso: non avendo tattiche da difendere ma, potendo gareggiare libero da condizionamenti dettati dalla classifica, cercherà nel "tempio della velocità" di conseguire una doppietta che, almeno finora, non è mai riuscita a nessun protagonista del monomarca riservato alle 911 GT3 Cup da quando per regolamento si inverte la griglia dei primi classificati fra Gara 1 e Gara 2. Balzan, infatti, vorrebbe provare a vincere entrambe le gare sullo Stradale, consapevole che con l'inversione della griglia di Round 13 dei primi sei classificati non sarà certo un'impresa facile: "Se il mio team manager, Enrico Borghi, mi lascerà libero di andare all'attacco, sulla pista brianzola vorrei dare tutto quello che ho risparmiato finora: nessun pilota nella Carrera Cup Italia si è mai aggiudicato le due gare nello stesso weekend. Ci era andato molto vicino Luca Rangoni nel 2009, ma non ce l'aveva fatta. Credo che sfruttando al meglio le scie su un tracciato molto veloce come quello lombardo potrei tentare l'impresa!". E il rodigino a Monza vanta freschi ricordi importanti: in occasione della Mobil 1 Supercup, la serie internazionale che si disputa in concomitanza con il Gp d'Italia di F.1 ha siglato una storica pole position alle media più alta mai raggiunta nel monomarca tedesco. Insomma, Alessandro non sembra pago dei risultati conseguiti (finora ha vinto tutte le Gare 1: 6 successi nel 2011 dei 13 che ha collezionato partecipando a tre dei cinque Campionati della Carrera Cup Italia), ma la grande attenzione sarà rivolta alle sue spalle dove ben cinque conduttori sono ancora matematicamente in lizza per il secondo posto. Il grande favorito resta Vito Postiglione (Petricorse Motorsport -Tsunami RT) che è stato lo sfidante più accreditato di Balzan, ma l'esperto pilota potentino, che vanta 108 punti nel carniere, dovrà guardarsi da un giovane che non si vuole accontentare di aver già vinto il Trofeo Under 25. Marco Mapelli (Ebimotors - Centro Porsche Varese) arriva a Monza distanziato soltanto di due lunghezze, ma forte di due successi (si è imposto in Gara 2 di Franciacorta e Misano) contro uno di Postiglione a Imola. Fra i due contendenti spera di inserirsi anche Massimo Monti (Antonelli Motorsport): il bolognese con 93 punti è più distanziato, anche se predilige le piste con i curvoni veloci che sono la caratteristica principale dello Stradale. Alex Frassineti (Petricorse Motorsport -Tsunami RT) attualmente è quinto a 83 punti: "Non ho molte speranze di arrampicarmi al secondo posto finale - ammette realsticamente il giovane laziale - ma vorrei puntare al terzo gradino del podio almeno per ripetere il risultato dello scorso anno". Alex arriva a Monza caricato dal successo domenicale di Vallelunga che cancella un periodo difficile culminato con il capottamento del Mugello a fine luglio. La matematica concede delle possibilità pure a Max Busnelli (Centro Porsche Padova), per quanto il lombardo sia più staccato in graduatoria con 75 punti: "Avevo iniziato la stagione con l'obiettivo di lottare per il titolo, ma mi sono fermato tre volte, troppe per un Campionato tirato come la Carrera Cup Italia, altrimenti sarei stato lo sfidante per Balzan. Vorrei chiudere il 2011 con un bel successo per preparare al meglio l'anno prossimo. Mi piacciono le sfide e vorrei riprovarci". L'altra classifica che è sempre rimasta in bilico in un appassionante testa a testa è quella della Michelin Cup, riservata ai piloti gentleman. Giorgio Piccioni (Centro Porsche Padova) e Angelo Proietti (Antonelli Motorsport) si sono puntualmente alternati al comando di questa graduatoria. Il milanese arriva all'atto conclusivo con due punti di margine e dovrà difenderli dal più esperto pilota capitolino. I due contendenti, fra l'altro, non dovranno dimenticare la presenza di Alberto De Amicis (Erre Esse - Antonelli Motorpsort) che dopo Vallelunga è scivolato a 14 lunghezze dalla vetta, ma è abilissimo a giocare il ruolo del terzo incomodo. Fra le novità c'è da segnalare il debutto di Omar Galbiati: il cremonese che arriva dal Targa Tricolore Porsche salirà sulla 911 GT3 Cup di Stefano Maestri della Erre Esse - Antonelli Motorsport. Il format del gran finale di Monza si aprirà venerdì 14 ottobre con la disputa di due turni di prove libere di mezz'ora: il primo dalle 12,20 alle 12,50 e il secondo dalle 17,20 alle 17,50. Le qualifiche saranno in programma sabato mattina dalle 11,15, mentre Round 12 sarà in programma nel pomeriggio alle 15,50. Round 13 sarà l'evento clou della domenica nell'ambito del Racing Week end dell'Aci Csai con start alle 15,20. Entrambe le gare si disputeranno sulla distanza di 28 minuti + 1 giro. I collegamenti televisivi della Carrera Cup Italia saranno aperti con 15 minuti di anticipo da Serena Cappelletti su Class News MSNBC (Canale 27 del Digitale Terrestre) e su Class Life (Canale 507 Sky): le due gare andranno in diretta con la telecronaca di Guido Schittone e l'approfondimento giornalistico curato da Mauro Gentile prima dalla pit line e poi dallo studio allestisto nel Village Porsche per commenti a caldo, analisi ed interviste. Gli appassionati potranno seguire la diretta streaming live anche sul sito www.porsche.it/carreracup , mentre OmniCorse.it aggiornerà con tempestività il Pit-Live con fatti, curiosità e immagini sul weekend monzese.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati PCC
Articolo di tipo Ultime notizie