Porsche Esports Carrera Cup Italia: Caglioni e Battistella conquistano Misano

Il 18enne pilota bergamasco e il sim racer torinese hanno aperto la quarta edizione del monomarca virtuale vincendo le due gare del round inaugurale andato in onda su Sky Sport Arena. Tsunami comanda fra i team. Lunedì 13 dicembre alle 21.00 la trasmissione del secondo appuntamento del Mugello.

Porsche Esports Carrera Cup Italia: Caglioni e Battistella conquistano Misano
La partenza di Gara 1
La partenza di Gara 1
Leonardo Caglioni e Simone Cunati
La partenza di Gara 2
La partenza di Gara 2
Stefano Battistella
Stefano Battistella e Boddi alla partenza di Gara 2
Michele Malucelli

Due gare spettacolari hanno inaugurato la quarta edizione della Porsche Esports Carrera Cup Italia. Al Misano World Circuit, fedelmente riprodotto in Assetto Corsa, il noto monomarca virtuale inaugurato nel 2018 grazie alla partnership fra Porsche Italia e Ak Esports ha premiato i primi vincitori della nuova stagione, ovvero Leonardo Caglioni (gara 1) e Stefano Battistella (gara 2), ora al comando rispettivamente nella classifica dei piloti reali e in quella riservata ai sim racer.

Nel primo appuntamento trasmesso nella serata di ieri da Sky Sport Arena tanti sono stati i sorpassi e i duelli che si sono registrati per la zona punti, con la novità di numerose riprese video in modalità di cameracar, che hanno permesso di apprezzare ulteriormente i duelli, le traiettorie e le correzioni o i controsterzi effettuati dai protagonisti al simulatore.

Gara 1

Nella prima corsa, riservata ai piloti “veri”, confermandosi fra i top al simulatore (era già stato il migliore nel Prologo disputato nella primavera 2020), Caglioni scatta “a molla” dalla pole position e fin dal via domina l’intera gara 1 regolando sul traguardo Cunati, che scattava dalla terza posizione. Il forte kartista del Team Glo ha cercato di tenere il passo del 19enne bergamasco di Ombra Racing, ma dopo un lungo pressing ha dovuto accontentarsi di un comunque prezioso secondo posto su un podio completato da un altro giovane driver, Michele Malucelli.

Il pilota romagnolo ha massimizzato una bella rimonta da centro gruppo fino al sorpasso per il terzo posto messo a segno in staccata intorno a metà gara nei confronti di Giammarco Levorato. Il rookie di Tsunami RT ha così occupato la quarta posizione grazie a una prova solida che gli ha consentito di precedere il compagno di squadra Gianmarco Quaresmini (5°) e l’alfiere Q8 Hi Perform Alberto Cerqui (6°), entrambi in progressione rispetto a uno start che li vedeva schierarsi nelle retrovie.

Percorso inverso, invece, per Diego Cassarà con la 911 GT3 Cup in livrea Raptor Engineering. Il pilota romano, fratello di Diego, campione 2021 della Michelin Cup, scattava dalla seconda posizione tra il poleman Caglioni e Cunati, ma un contatto iniziale al via e una successiva toccata nel duello con Daniele Cazzaniga lo hanno presto relegato fuori dalla zona punti, dove a caccia di rimonte ha poi a lungo battagliato con Risto Vukov.

Gara 2

Nella corsa che vede sfidarsi i sim racer, partito alle spalle della prima fila occupata dal poleman Mirko Boddi e da Matteo Baio, Battistella non ci ha messo molto a sbarazzarsi della diretta concorrenza per involarsi verso la prima vittoria personale nel monomarca al simulatore. Al suo primo via, Boddi non ha avuto lo spunto ideale e Baio ha preso il comando delle operazioni, mentre Battistella superava a sua volta Boddi al Rio per il secondo posto.

Il sim racer torinese del team Tsunami è andato immediatamente all’attacco del battistrada, con Baio che ha resistito fino a un terzo della distanza, quando Battistella riesce a vincere duello e gara davanti allo stesso alfiere brianzolo di Dinamic Motorsport. Alle spalle di Baio è spettacolare la battaglia per l’ultimo gradino del podio, agguantato in volata dal 19enne cagliaritano Alessandro Siddi.

Dopo aver superato Boddi, il sim racer di Ghinzani Arco Motorsport, all’esordio nel monomarca, ha resistito a lungo a due esperti protagonisti come il campione 2019 Danilo Santoro (4°) e Michele Nerbi (5°), entrambi in rimonta, mentre solo 10° riesce a concludere il campione in carica Gianfranco Giglioli.

In una classifica Team ancora molto corta, grazie alla vittoria di Battistella e al 4° posto di Levorato il team Tsunami svetta con 4 punti di vantaggio sull’equipaggio Ombra Racing formato da Ciriello/Caglioni. La Porsche Esports Carrera Cup Italia tornerà protagonista in tv lunedì prossimo alle 21.00 sempre su Sky Sport Arena, che trasmetterà il secondo round sul circuito del Mugello.

Le classifiche di Misano

Gara 1 (piloti): 1. Caglioni in 30’49”589; 2. Cunati a 2”019; 3. Malucelli Mic. a 6”253; 4. Levorato a 11”997; 5. Quaresmini a 18”232; 6. Cerqui a 36”559; 7. Malucelli a 36”988; 8. Amati a 38”208; 9. Iaquinta a 44”702; 10. Lorenzo a 55”986; 11. Cazzaniga a 57”898; 12. Cassarà a 1’04”548; 13. Baccani a 1’06”023; 14. Vukov a 1’09”607; 15. Fenici a 1 giro.

Gara 2 (sim racer): 1. Battistella in 30’52”525; 2. Baio a 5”062; 3. Siddi a 5”733; 4. Santoro a 6”029; 5. Nerbi a 6”387; 6. Tonizza a 23”433; 7. Vernole a 23”892; 8. Principi a 24”492; 9. Ciriello a 27”431; 10. Giglioli a 27”523; 11. Boddi a 33”588; 12. Preti a 35”244; 13. Famulari a 33”588; 14. Vottero a 52”182; 15. Carrara DNF.

Campionato. Sim racer: 1. Battistella 16; 2. Baio 12; 3. Siddi 10; 4. Santoro 8; 5. Nerbi 6. Piloti: 1. Caglioni 20; 2. Cunati 15; 3. Malucelli Mic. 12; 4. Levorato 10; 5. Quaresmini 8. Team: 1. Tsunami RT (Battistella/Levorato) 26; 2. Ombra Racing (Ciriello/Caglioni) 22; 3. Team Glo (Giglioli/Cunati) e Team Malucelli (Vernole/Malucelli Mic.) 16; 5. Dinamic Motorsport (Baio/Amati) 15.

condividi
commenti
La Carrera Cup Italia ha premiato i Campioni 2021 al Porsche Experience Center Franciacorta
Articolo precedente

La Carrera Cup Italia ha premiato i Campioni 2021 al Porsche Experience Center Franciacorta

Articolo successivo

Porsche Esports Carrera Cup Italia, Mugello: rivincita per Cunati e Santoro

Porsche Esports Carrera Cup Italia, Mugello: rivincita per Cunati e Santoro
Carica i commenti