La nebbia di Vallelunga non ferma la Carrera Cup italia, ma piove!

Finalmente si sta alzando la nebbia della mattinata che ha costretto a posticipare la corsa dei prototipi: il monomarca di Porsche Italia riparte, ma con umido/bagnato con Fumanelli e Iaquinta in prima fila a caccia di punti per recuperare terreno su Quaresmini

La nebbia di Vallelunga non ferma la Carrera Cup italia, ma piove!

Sarà regolare, almeno lo è al momento, si pensa al limite a un leggero rinvio di alcuni minuti, la partenza di gara 2 della Porsche Carrera Cup Italia. Stamattina su Campagnano di Roma e il tracciato di Vallelunga è scesa una nebbia non fitta ma comunque fastidiosa e che, in particolare per la pista, non rendeva nitida la visibilità soprattutto nella zona dei Cimini (e questo potrebbe far pensare in vista degli impegni futuri, visto che quest'anno la stagione in pista, condizionata dal covid-19, ha in programma appuntamenti a novembre e dicembre).

Per ora nel programma è stata rimandata la gara dei prototipi, mentre appunto il monomarca tricolore sarebbe pronto a ripartire in orario (o quasi). E lo farà, però, con il bagnato, visto che su Vallelunga ha iniziato a cadere una leggera pioggia, e con una prima fila ad alto interesse che vedrà David Fumanelli e Simone Iaquinta fianco a fianco nella speranza di recuperare terreno sullo scatenato Gianmarco Quaresmini, tornato leader in campionato dopo il convincente successo in gara 1 sabato e oggi schierato in terza fila allo spegnimento dei semafori.

Proprio ieri la serie ha vissuto una delle corse più emozionanti ma anche "regolari" della stagione. Nel dopogara soltanto una penalty non influente sulla classifica è stata comminata dai commissari sportivi, che hanno penalizzato Piero Randazzo di 4 posizioni sulla griglia di partenza odierna per la toccata con Marco Galassi che ha spedito il gentleman driver sammarinese fuoripista al penultimo giro.

Questa dunque la classifica definitiva di gara 1 di ieri:

1. Quaresmini (Tsunami RT – Centro Porsche Brescia) 19 giri in 30'13”302 alla media di 154,091 km/h; 2. Festante (Ombra Racing – Centro Porsche Padova) a 8”230; 3. Fulgenzi (EF Racing – Centro Porsche Latina) a 11”490; 4. Skaras (Ombra Racing – Centro Porsche Torino) a 11”847; 5. Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 13”604; 6. Fumanelli (Q8 Hi Perform) a 18”893; 7. Cerqui (AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 19”237; 8. Laurini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Mantova) a 22”768; 9. Monaco (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) a 23”602; 10. Moretti (Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo) a 24”434; 11. Baldan (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) a 25”149; 12. Strignano (AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 34”490; 13. Vukov (GDL Racing – Centro Porsche Bari) a 37”466; 14. Caglioni (Ombra Racing – Centro Porsche Padova) a 38”055; 15. Mardini (Tsunami RT – Centro Porsche Verona) a 38”742; 16. Altoè (Raptor Engineering – Centro Porsche Catania) a 40”505; 17. Palazzo (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 56”279; 18. Pastorelli (Krypton Motorsport) a 1'00”818; 19. Calvin (EF Racing – Centro Porsche Latina) a 1'02”881; 20. Rindone (EF Racing – Centro Porsche Latina) a 1'03”348; 21 Randazzo (AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 1'23”670; 22. Biolghini (Ttsunami RT) a 1 giro; 23. Bianconi (Ghinzani Arco Motorsport) a 1 giro; 24. Bronzini (EF Racing – Centro Porsche Latina) a 1 giro; 25. Montagnese (GDL Racing) a 1 giro; 26. Parisini (Team Malucelli) a 1 giro; 27. Galassi (Team Malucelli) a 2 giri.

Giro più veloce: il 3° di Emil Skaras in 1'34”251 alla media di 156,030 km/h.

condividi
commenti
Carrera Cup Italia, Vallelunga: la gara "perfetta" di Quaresmini e Tsunami
Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Vallelunga: la gara "perfetta" di Quaresmini e Tsunami

Articolo successivo

Carrera Cup Italia, Vallelunga: Iaquinta nel terzetto di campioni in gara 2

Carrera Cup Italia, Vallelunga: Iaquinta nel terzetto di campioni in gara 2
Carica i commenti