Carrera Cup Italia, Vallelunga: venerdì "a nascondino" ma i top sono lì

Previsioni di grandi battaglie per la pole position del quarto round 2021 in palio sabato mattina dopo una sessione di libere che, nonostante tante variabili, si è concluso con tutti gli attuali battistrada del campionato davanti a tutti...

Carrera Cup Italia, Vallelunga: venerdì "a nascondino" ma i top sono lì

Volenti o nolenti anche le prove libere di oggi, come il test di ieri, hanno restituito un quadro non del tutto chiaro rispetto ai valori in campo nel quarto round della Porsche Carrera Cup Italia a Vallelunga. Almeno questo in generale, tra chi ha un po' giocato a nascondersi e chi invece magari non ha messo insieme i settori per questioni di grip o traffico.

Inoltre la pista romana in questi giorni è un po' più lenta del solito per via di un meteo "a sprazzi". Da domani (sabato) si prevede sole pieno, comunque. E infatti uno degli aspetti sul quale più si stanno concentrando i team è proprio quello di farsi trovare pronti alle condizioni che muteranno e, probabilmente, miglioreranno.

Andare più forte quando i piloti troveranno maggior grip sarà la chiave delle qualifiche, che in ottica gara a Vallelunga storicamente sono molto importanti. Aldilà del quadro generale e ancora un po' nebuloso, però, resta il fatto che i primi tre della classifica generale sono anche i primi tre della classifica del venerdì (Quaresmini-Giardelli-Cerqui), anche se non nell'ordine appunto di campionato.

E pure estendendo l'analisi ai successivi tre si nota che in top-5 hanno concluso Festante, poleman a Vallelunga nel 2020, e Fulgenzi, sempre velocissimo su un circuito che il campione 2013 considera come di casa, oltre al fatto che in P6 c'è quel Caglioni vincitore proprio dell'ultima gara disputata a Imola due mesi fa. Insomma, un bel "festival dei top", al quale in qualifica vorrà senza dubbio inserirsi qualcun altro, Moretti in primis, ma la lista è lunga.

Restando al venerdì di libere, dopo la fiducia espressa dal suo primo inseguitore in classifica (Quaresmini), così ha concluso la giornata Giardelli, attuale leader del monomarca tricolore a soli 18 anni (19 da compiere il mese prossimo): “Oggi abbastanza bene, siamo tutti vicini, tutti i piloti che si giocano il campionato. In qualifica cercheremo di fare il meglio, bisognerà vedere anche che condizioni troveremo in pista, ma siamo fiduciosi e cercheremo di qualificarci più avanti possibile. Quello che so per certo è che comunque saranno delle gare combattute”.

Un po' come da tradizione, del resto. Uno scenario che coinvolgerà anche Cerqui, che da par suo ha così commentato dopo il terzo riscontro ottenuto: “Ieri con gomme nuove ottimo tempo, oggi non avevo a disposizione gomme fresche e ho dovuto usare un set da gara, però tutto sommato il tempo segnato rispecchia un po’ anche l’andamento di ieri. Vallelunga si è dimostrata una pista in cui siamo tutti molto vicini, ora ogni dettaglio sarà importante per fare la differenza. Per ora sono ottimista sulle potenzialità della mia vettura.

Proprio sui dettagli si sta concentrando anche Festante: “Nelle libere molto bene con gomma usata, con prove in ottica gara che ci hanno dato abbastanza fiducia,. Con gomma più fresca invece non siamo riusciti a massimizzare il potenziale. Le condizioni della pista non erano comunque ottimali, dobbiamo indagare su come possiamo andare più forte con Michelin fresche o nuove”.

A completare la top-5 Fulgenzi, che sembra si sia definitivamente ritrovato dopo il difficile inizio al Mugello e il buon ritmo messo invece in mostra a Imola (nonostante le penalty, gli appelli e le classifiche sub judice). Per pole e vittoria si sente in lotta anche lui: “Quest’anno credo che tutti abbiamo trovato un tracciato più lento del solito. Oggi il trend è stato simile a ieri. Io non avevo gomma nuova, ma fresca e non l’abbiamo capitalizzata al meglio. Con gomma usata siamo sempre stati nei primi, significa che ci siamo, c’è consistenza e come sempre qui a Vallelunga siamo in lizza per la vittoria.

condividi
commenti
Carrera Cup Italia, Quaresmini: "Buoni segnali, Vallelunga cruciale"
Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Quaresmini: "Buoni segnali, Vallelunga cruciale"

Articolo successivo

Carrera Cup Italia, Vallelunga: il fattore casalingo infiamma la Michelin Cup

Carrera Cup Italia, Vallelunga: il fattore casalingo infiamma la Michelin Cup
Carica i commenti