Carrera Cup italia, Vallelunga: Cerqui imbattibile in gara 1!

condividi
commenti
Carrera Cup italia, Vallelunga: Cerqui imbattibile in gara 1!
Di:
14 set 2019, 16:15

Dopo libere e qualifiche il bresciano di DInamic Motorsport domina anche la prima gara del quinto round con tanto di giro veloce. Sul podio Fulgenzi e Kujala, mentre Conwright (4°) resta al comando approfittando del contatto Iaquinta-Bertonelli (drive through per lui). Cassarà vince in Michelin Cup e Reggiani si conferma nella Silver. Domenica alle 12.50 gara 2 (live tv Cielo e Sky Sport Arena) con Monaco in pole position.

Si infiamma la lotta ai vertici della Porsche Carrera Cup Italia, ma gara 1 del quinto round mette in vetrina ancora una volta Alberto Cerqui. Il bresciano di Dinamic Motorsport ha dominato la prima corsa del weekend esattamente come aveva fatto venerdì nelle libere e stamattina in qualifica. Scattato dalla pole position, Cerqui ha pure fatto segnare il giro più veloce della corsa in 1'35"054.

Un hat-trick che poco margine ha lasciato agli altri, anche se, approfittando pure di una non perfetta partenza di Diego Bertonelli, che gli scattava dalla prima fila, nelle prime fasi della corsa Enrico Fulgenzi ha provato a resistere al leader e poi a rimanergli in scia, non riuscendo però a sferrare alcun vero e proprio attacco.

Il portacolori di Tsunami RT ha così concluso sul secondo gradino del podio, ritrovando un piazzamento prestigioso dopo la sfortunata gara 2 del Mugello, mentre al terzo posto ha concluso Patrick Kujala. Il finlandese di Bonaldi Motorsport ha dunque anche lui ritrovato il podio e, approfittando del parapiglia tra Bertonelli e Simone Iaquinta, a fine giornata è l'unico che ha guadagnato qualche prezioso punticino su Jaden Conwright.

Il californiano di Dinamic Motorsport, dunque, resta leader nella giornata più difficile che ha vissuto da quando è in Carrera Cup Italia. Ancora una volta gara senza sbavature per lui e comunque un passo decisamente più pimpante rispetto a quanto mostrato nelle prove.

Conwright ha concluso al quinto posto, superato all'ultimo giro da Davide Di Benedetto, quarto, sempre costante sul passo e al miglior piazzamento stagionale per Ombra Racing. E' sembrata una mossa tattica quella del giovane driver statunitense, che è vero che avrebbe sacrificato un paio di punticini, ma domani (domenica) in gara 2 scatterà dalla prima fila per effetto della griglia invertita.

Davanti a lui soltanto Stefano Monaco, autore di una gara convincente dopo la sfortuna che l'aveva colpito venerdì, quando non era riuscito a completare neppure un giro nelle prove libere. Con Il sesto posto finale, dunque, il rookie italo-svizzero ha regalato ad AB Racing nella gara di casa del team romano la partenza al palo nella corsa domenicale.

Capitolo a parte merita il duello Bertonelli-Iaquinta. Il giovane toscano del team Q8 Hi Perform non ha avuto uno spunto efficace in partenza con le gomme nuove e al primo giro da secondo si è ritrovato quarto, attaccato prima da Fulgenzi, come detto, e poi proprio dal rivale calabrese di Ghinzani Arco Motorsport. Bertonelli aveva però più ritmo e qualche tornata più tardi ha provato a riagguantare il podio ma nel tentativo ha toccato Iaquinta spedendolo in testacoda alla curva Campagnano.

Risultato: Iaquinta ha ripreso ed è riuscito a recuperare da decimo a settimo, restando in scia di Conwright in classifica, mentre a Bertonelli è stato comminato un drive through che lo ha relegato fuori dalla zona punti (11°). Un vero peccato per il pilota di Forte dei Marmi, che da secondo ora è terzo in classifica insieme al rimontante Kujala.

Dietro a Iaquinta, ottavo ha quindi concluso Francesco Maria De Luca, di nuovo a punto per AB Racing e per la prima volta nella gara di casa, mentre hanno completato la top-10 Mickael Grosso (Ghinzani Arco Motorsport) e Marco Cassarà.

Il portacolori di Ombra Racing ha gioito a lungo al termine della gara per l'importantissima vittoria riportata in Michelin Cup proprio nella gara di casa, la più sentita. Cassarà ha così allungato nella classifica di categoria su Alex De Giacomi (Tsunami RT) e Bashar Mardini (GDL Racing), che hanno completato il podio.

Allungo anche in Silver Cup, dove Federico Reggiani ha avvicinato il titolo dopo avere avuto la meglio su Marco Galassi. Il pilota di Ghinzani Arco Motorsport e quello del Team Malucelli durante le prime tornate sono venuti anche a contatto, con Galassi che ha avuto la peggio ed è stato costretto a rientrare ai box per sostituire l'anteriore sinistra ormai dechappata, riuscendo comunque a vedere il traguardo al secondo posto.

Ancora più sfortunata la gara di Aldo Festante. All'esordio nel prestigioso monomarca con la 911 Gt3 Cup di Ombra Racing e sesto con buon passo dopo una partenza non perfetta dalla quinta piazza, il pilota di Capua classe 2000 ha dovuto arrendersi e fermare la sua vettura danneggiata al posteriore da una probabile toccata subita alla Soratte.

A proposito di contatti: alcune situazioni di gara occorse nelle retrovie sono tuttora al vaglio dei commissari e dunque la classifica di gara 1 è tuttora provvisoria.

Domani (domenica) si disputa gara 2 con partenza alle 12.50 e diretta tv su Cielo (canale 26 del digitale terrestre) e Sky Sport Arena (canale 204 di Sky) e web su www.carreracupitalia.it .

La classifica di gara 1

POS. Pilota Team Tempo/distacco
01. Alberto Cerqui Dinamic Motorsport 19 giri in 30'18”984 media 153,609 km/h
02. Enrico Fulgenzi Tsunami RT +1"470
03. Patrick Kujala Bonaldi Motorsport +10"512
04. Davide Di Benedetto Ombra Racing +15"495
05. Jaden Conwright Dinamic Motorsport +16"690
06. Stefano Monaco AB Racing +23"015
07. Simone Iaquinta Ghinzani Arco Motorsport +23"172
08. Francesco De Luca AB Racing +24"599
09. Mickael Grosso Ghinzani Arco Motorsport +25"528
10. Marco Cassarà Ombra Racing +27"073
11. Diego Bertonelli Q8 Hi Perform +31"029
12. Alex De Giacomi Tsunami RT +31"919
13. Lodovico Laurini Dinamic Motorsport +33"235
14. Moritz Sager Dinamic Motorsport +39"982
15. Bashar Mardini GDL Racing +46"250
16. Luca Pastorelli Dinamic Motorsport +47"931
17. Andres Mendez Dinamic Motorsport +1'03"954
18. Jovan Lazarevic Duell Race +1'05”469
19. Federico Reggiani Ghinzani Arco Motorsport +1'34"550
20. Habib Fadel Dinamic Motorsport +1'35"391
21. Diego Locanto AB Racing +1 giro
22. Marco Galassi Malucelli +2 giri
       
Gpv Alberto Cerqui   Il 4° in 1'35”054 media 154,712 km/h
Articolo successivo
Carrera Cup Italia, Vallelunga: Cassarà accende la miccia in Michelin Cup

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Vallelunga: Cassarà accende la miccia in Michelin Cup

Articolo successivo

Carrera Cup Italia, Vallelunga: Mardini penalizzato, Pastorelli da podio

Carrera Cup Italia, Vallelunga: Mardini penalizzato, Pastorelli da podio
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Vallelunga
Location Vallelunga
Autore Gianluca Marchese