WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto3
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto2
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Formula E
22 nov
-
22 nov
Evento concluso
23 nov
-
23 nov
Libere 3 in
13 Ore
:
13 Minuti
:
29 Secondi
FIA F3
26 set
-
29 set
Evento concluso
FIA F2
26 set
-
29 set
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Prove libere in
6 giorni
Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
ELMS
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
WTCR
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
13 dic
-
15 dic
Prossimo evento tra
20 giorni
Carrera Cup Italia 2017
Topic

Carrera Cup Italia 2017

Carrera Cup Italia, Pera: "Peccato per la pole, ma a Monza superare si può"

condividi
commenti
Carrera Cup Italia, Pera: "Peccato per la pole, ma a Monza superare si può"
Di:
21 ott 2017, 13:06

Il pilota di Ebimotors racconta questo intenso sabato del round decisivo del monomarca tricolore dove ora è in testa con 11 lunghezze su Rovera ma dovendo scontare 10 posizioni in griglia nella gara 1 al via alle 16.45

Enrico Borghi se lo sta tenendo sempre vicino in questo round finale della Carrera Cup Italia a Monza. Per Riccardo Pera del resto è un momento topico dopo aver comandato la classifica del monomarca tricolore fin dal primo atto in aprile a Imola. Il team manager di Ebimotors sa bene che proprio il momento della conferma, dopo quello della sorpresa, è quello decisivo e il driver toscano, appena 18 anni, da rookie assoluto sul veloce circuito brianzolo sta rispondendo con tenacia.

La pole position gli è sfuggita per un solo decimo a vantaggio proprio del rivale per il titolo Alessio Rovera, ma è stata splendida la battaglia ingaggiata con il varesino di Tsunami RT durante la sessione finale delle prove ufficiali, durante la quale è stato un continuo batti e ribatti a colpi di tempi record. La voglia di lottare dunque non fa il minimo difetto, ma Pera è sembrato anche più "sereno" che negli ultimi due round a Imola e al Mugello, anche davanti ai microfoni.

Riccardo, racconta la qualifica di stamattina, da fuori è sembrata entusiasmante... "E' andata abbastanza bene, peccato soltanto per i due punti della pole position persi".

Ti è mancato poco più di un decimo... "In PQ1 è arrivata la bandiera rossa proprio mentre stavo tirando. Ho visto la differenza in PQ2: Rovera ha tolto 3 decimi, io oltre un secondo, quindi è già tanto. Non avevo trovato il limite prima e l'ho dovuto scoprire solo più tardi, invece Rovera magari avendo fatto 50"5 in precedenza magari era già più pronto, però io ho tirato come un matto. Ho fatto 50"4, ho tirato l'ultimo giro, ho fatto 50"3, peccato una sbavatura all'Ascari e in Parabolica ho poi scodato un po' stile rally come ieri nelle libere e alla fine ho pagato un decimo."

Peserà quel decimo? "Semplicemente le corse sono così. Si può andare più forte e poi proprio all'ultimo ti sottraggono la pole per un niente. Ma questo non mi demoralizza, anzi, mi carica ancora di più perché so che devo fare ancora meglio partendo dalla 12esima posizione."

Monza in questo senso può aiutare malgrado la penalty di 10 posizioni in griglia di gara 1... "Non parliamo della penalty. Però sì, è una pista dove superare si può e quindi vediamo di fare una bella gara".

Come sarà? Proverai a spingere fin da subito? "In partenza cercherò di guadagnare posizioni, questo è chiaro, però si sa che qui la prima variante è un imbuto, quindi bisogna stare abbastanza attenti, Sappiamo del resto che le gare non finiscono alla prima curva. Ci sono 28 minuti quindi alla prima curva cerchiamo di recuperare ma stando tranquilli, senza creare caos."

Nel giro finale quando hai mollato in qualifica si poteva in realtà spingere e risuperare Rovera? "No, avevo già tirato 4 giri, tirare il quinto magari si poteva migliorare, ma la strategia era quella (identica a quella del rivale, ndr), dovevo per forza mollare anche per altre questioni." Legate, ovviamente, alla benzina rimasta nel serbatorio.

Articolo successivo
Carrera Cup Italia, Monza: Rovera fa già scintille!

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Monza: Rovera fa già scintille!

Articolo successivo

Carrera Cup Italia, Monza: Drudi e Fulgenzi in agguato in vista di gara 1

Carrera Cup Italia, Monza: Drudi e Fulgenzi in agguato in vista di gara 1
Carica i commenti