Carrera Cup Italia, Mugello: Cerqui all'ultima curva in gara 1!

In una corsa mozzafiato il pilota bresciano del team Q8 Hi Perform vendica la qualifica e beffa Quaresmini in volata, mentre di Giardelli si conferma sul podio con Festante in scia. De Giacomi rimonta tutti in Michelin Cup, mentre Biolghini fa sua la SIlver Cup. Domenica gara 2 alle 13.00 con Moretti in pole position e Gattuso al suo fianco: diretta tv su Cielo e Sky Sport Arena

Carrera Cup Italia, Mugello: Cerqui all'ultima curva in gara 1!

Incredibile finale della gara 1 del secondo round della Carrera Cup Italia al Mugello Circuit. Alberto Cerqui, negli scarichi del poleman Gianmarco Quaresmini per tutta la corsa, trova il pertugio giusto per infilare il rivale per il titolo proprio all'ultima curva, la Bucine, battendolo poi in volata, con alle loro spalle gli ottimi Alessandro Giardelli e Aldo Festante.

Per il pilota del team Q8 Hi Perform il secondo successo stagionale dopo la gara 1 di Misano significa nuovo allungo in vetta alla classifica del monomarca di Porsche Italia, che sul circuito toscano sta iniziando a delineare i valori in campo. A Cerqui va anche il merito di aver sempre tenuto un atteggiamento correttissimo nel duello con il rivale e concittadino bresciano, da metà gara in poi costantemente nel mirino degli inseguitori.

Sì, perché Quaresmini, il cui secondo posto resta comunque un piazzamento di valore nella rincorsa al titolo, ha dovuto tenere a bada sia Cerqui sia Giardelli. Il 18enne pilota di Dinamic Motorsport ha tenuto bene il passo dei battistrada e a un certo punto ha anche avuto la possibilità di attaccarli, facendo segnare anche il giro più veloce in 1'51"259. Per il lecchese di Colico il terzo posto finale vale il secondo podio consecutivo e ancora una volta la palma del migliore tra gli under dello Schoalrship Programme, tra i quali merita una menzione speciale la gara di Festante.

Il driver campano di Ombra Racing ha avuto la meglio sul compagno di squadra Stefano Gattuso, che scattava terzo e dopo essere stato passato al via anche da Giardelli ha dovuto accontentarsi della quinta posizione, che rappresenta in ogni caso il suo miglior risultato 2021. Festante lo ha invece attaccato a metà gara, andando a prendersi un quarto posto prezioso a ridosso dei primi tre, raggiunti in pochi giri a dimostrazione dell'ottimo ritmo gara tenuto.

Con il quinto posto, Gattuso andrà a posizionarsi in prima fila nella gara 2 di domenica per effetto della griglia invertita, sulla quale dalla pole position scatterà invece Marzio Moretti. Gara molto regolare quella del giovane mantovano di Bonaldi Motorsport, che ha concluso sesto, medesima posizione dalla quale era partita allo start.

Alle sue spalle hanno tagliato il traguardo Daniele Cazzaniga, che ha cercato di raggiungerlo nel finale con la 911 GT3 Cup di Ghinzani Arco Motorsport, e, più staccati ma spesso in lotta fra loro durante la gara tre promesse dello Scholarship programme: Giorgio Amati (DInamic Motorsport), Leonardo Caglioni (Ombra Racing) e Benny Strignano, tornato in top-10 grazie alla solida gara con la prima delle 911 GT3 Cup di AB Racing.

Il team dei Centri Porsche di Roma e di SVC è stato grande protagonista per metà gara in Michelin Cup con Piero Randazzo e Francesco Maria Fenici al comando dopo un'ottima partenza e un'altrettanto ottima ripartenza dalla safety car al giro 4. Safety car che era stata impegnata a metà primo giro per un contatto tra Andrea Corradinas e Ray Calvin, con quest'ultimo che ha avuto la peggio.

Il poleman di categoria Marco Cassarà ha poi rimontato sul duo di Ab Racing, così come il capoclassifica Alex De Giacomi. Il driver bresciano di Tsunami RT è stato paziente autore di una bella rimonta andando a superare anche il rivale di Raptor Engineering, che nel finale ha dovuto calare il ritmo dopo il contatto con Randazzo in fase di sorpasso, contatto che gli ha procurato dei problemi a una ruota.

Cassarà ha comunque concluso secondo, mentre il pilota partenopeo ha concluso terzo e sul primo podio stagionale, mentre Gabriel Rindone è quarto (EF Racing), anche se ha festeggiato sul podio perché a Randazzo in un primo momento erano stati inflitti 5 secondi di penalità, e Fenici è quinto con i primi punti stagionali davanti a Gianluca Giorgi (Ebimotors).

Successo piuttosto netto di Pablo Biolghini al rientro in Silver Cup. Il pilota gentleman di Tsunami RT ha preceduto sul podio Max Montagnese, che va in testa da solo alla classifica di classe con il Team Malucelli, e Davide Scannicchio, terzo con ZRS Motorsport.

Domani (domenica) gara 2 completa il weekend del monomarca tricolore alle 13.00 in diretta tv su Cielo (26 digitale terrestre) e Sky Sport Arena (Sky 204) e in live streaming su www.carreracupitalia.it.

condividi
commenti
Carrera Cup Italia, Mugello: è una Michelin Cup da... Supercup!
Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Mugello: è una Michelin Cup da... Supercup!

Articolo successivo

Carrera Cup Italia, Mugello: per Cerqui "la gara più bella"!

Carrera Cup Italia, Mugello: per Cerqui "la gara più bella"!
Carica i commenti