WTCR
G
Salzburgring
11 set
Prossimo evento tra
33 giorni
G
Slovakia Ring
09 ott
Prossimo evento tra
61 giorni
WSBK
31 lug
Evento concluso
07 ago
SSP300 Gara 2 in
19 Ore
:
11 Minuti
:
11 Secondi
WRC
04 set
Prossimo evento tra
26 giorni
18 set
Prossimo evento tra
40 giorni
WEC
13 ago
Prossimo evento tra
4 giorni
W Series
G
Norisring
10 lug
Canceled
G
Brands Hatch
22 ago
Canceled
MotoGP
02 ago
Warm Up in
12 Ore
:
36 Minuti
:
11 Secondi
Moto3
24 lug
Evento concluso
07 ago
Evento concluso
Moto2
24 lug
Evento concluso
07 ago
Evento concluso
IndyCar
17 lug
Evento concluso
07 ago
Postponed
Formula E FIA F3
31 lug
Evento concluso
07 ago
Gara 2 in
12 Ore
:
41 Minuti
:
11 Secondi
FIA F2
31 lug
Evento concluso
07 ago
Gara 2 in
14 Ore
:
06 Minuti
:
11 Secondi
Formula 1 ELMS
17 lug
Evento concluso
DTM
14 ago
Prossimo evento tra
5 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
11 set
Prossimo evento tra
33 giorni
GT World Challenge Europe Endurance
04 set
Prossimo evento tra
26 giorni

Carrera Cup Italia, Mugello: Cerqui apre la stagione in gara 1

condividi
commenti
Carrera Cup Italia, Mugello: Cerqui apre la stagione in gara 1
Di:
18 lug 2020, 15:11

Il bresciano di AB Racing trionfa al termine di un flag to flag mozzafiato durante il quale ha dovuto respingere tutti gli attacchi di Quaresmini (2°), a sua volta pressato da Fumanelli (3°) e Iaquinta (4°) nel finale. Mardini domina la Michelin Cup, mentre Montagnese fa sua la SIlver Cup. Domenica gara 2 alle 9.50 con Monaco in pole position e in diretta tv su Cielo e Sky Sport Arena

E' Alberto Cerqui il primo vincitore 2020 della Porsche Carrera Cup Italia al termine di una gara 1 tiratissima e piena di duelli tra i quattro favoriti che in qualifica si erano guadagnati le prime due file in griglia di partenza. La stagione del monomarca di Porsche Italia si è dunque aperta con un'emozionante corsa che ha visto diversi piloti protagonisti in tanti duelli fra loro e alcuni colpi di scena che hanno cambiato i podi di Michelin e Silver Cup.

La gestione delle gomme si sapeva sarebbe stata la chiave vincente e Cerqui, alla prima gara con AB Racing, che a sua volta è al primo successo all'apertura della terza stagione nella serie tricolore, ha dovuto resistere a lungo agli attacchi dei rivali, in particolare di Gianmarco Quaresmini, quando intorno a metà gara ha iniziato ad anadare un po' in crisi.

Il pilota bresciano è scattato molto bene al via, prendendo subito la testa davanti al portacolori di Tsunami RT, bresciano anche lui, che ha cercato a lungo di attaccarlo, facendo segnare anche il giro più veloce e dovendosi arrendere soltanto negli ultimi giri, quando da dietro anche David Fumanelli (Team Q8 Hi Perform) e Simone Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport) hanno riavvicinato il duo di testa.

Avvincenti ma sempre sportive le schermaglie degli ultimi tre giri, con Quaresmini, alla fine secondo, che resiste alla "bussatina" involontaria di Fumanelli e il pilota brianzolo che a sua volta, per portare a casa il podio all'esordio nel monomarca, poco dopo deve chiudere l'arrembaggio finale  di Iaquinta. Il campione in carica deve così accontentarsi del quarto posto, che però in gara 2 gli garantirà di partire davanti ai diretti rivali.

Autore di una gara regolare, la top-5 è stata completata da Aldo Festante. Il pilota di Ombra Racing è così il primo under 23 dello Scholarship Programme al traguardo dopo un ottimo avvio e un finale in controllo sul rimontante Stefano Monaco. Il driver italo-svizzero di Dinamic Motorsport ha vinto il duello per il sesto posto con il compagno di squadra Lodovico Laurini infilandolo al giro 9, ma non è poi riuscito a completare il recupero.

Simile gara per Risto Vukov. Il pilota macedone di GDL Racing è stata una delle sorprese di questa prima gara stagionale. All'esordio assoluto nel monomarca e alla seconda apparizione di livello in GT il 24enne di Skopije ha lottato a lungo con GIovanni Altoè (Raptor Engineering), che lo aveva superato ma poi è andato in crisi perdendo posizioni, Nicola Baldan ed Emil Skaras e dopo essere riuscito ad avere la meglio si è gettato alla caccia di Bashar Mardini, senza però riuscire a superarlo in un duello ravvicinatissimo all'ultimo giro.

Con Vukov nono, da par suo proprio Mardini, classificandosi ottavo per Tsunami RT, ha conquistato il gradino più alto del podio della Michelin Cup, mentre Baldan, decimo davanti a Skaras, è andato a punti all'esordio e ha permesso a Dinamic Motorsport di portare tutte le vetture in top-10 al traguardo.

Con Mardini, sul podio della Michelin Cup sono saliti Luca Pastorelli (Krypton Motorpsort), 13esimo assoluto, e Marco Galassi (Team Malucelli), 15esimo assoluto e altra sorpresa di giornata, mentre Piero Randazzo (AB Racing) ha concluso la propria gara nella ghiaia della San Donato dopo un "lungo".

In Silver Cup, successo di Max Montagnese (GDL Racing), davanti a Pablo Biolghini (Tsunami RT) e Marco Parisini, che ha potuto regalare il secondo podio di giornata al Team Malucelli dopo il testacoda  che nel finale ha messo fuorigioco Stefano Bianconi, poleman della categoria.

Domani (domenica) gara 2 scatta alle 9.50 in diretta tv su Cielo e Sky Sport Arena e una classifica assoluta che al momento premia Cerqui con 22 punti davanti a Quaresmini con 16, Fumanelli con 12 e Iaquinta con 10. E, per effetto della griglia rovesciata, il duo Monaco-Festante in prima fila...

La classifica di gara 1

1. Cerqui (AB Racing – Centri Porsche di Roma) 16 giri in 30'16”279 alla media di 166,335 km/h; 2. Quaresmini (Tsunami RT – Centro Porsche Brescia) a 0”822; 3. Fumanelli (Q8 Hi Perform) a 2”340; 4. Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 2”878; 5. Festante (Ombra Racing – Centro Porsche Padova) a 10”264; 6. Monaco (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) a 10”981; 7. Laurini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Mantova) a 11”600; 8. Mardini (Tsunami RT – Centro Porsche Verona) a 29”606; 9. Vukov (GDL Racing) a 29”922; 10. Baldan (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) a 30”137; 11. Skaras (Ombra Racing – Centro Porsche Torino) a 32”647; 12. Altoè (Raptor Engineering) a 40”982; 13. Pastorelli (Krypton Motorsport) a 45”235; 14. Caglioni (Ombra Racing – Centro Porsche Padova) a 52”712; 15. Galassi (Team Malucelli) a 1'03”620; 16. Locanto (SVC – Centro Porsche Firenze) a 1'21”089; 17. Montagnese (GDL Racing) a 1'43”536; 18. Biolghini (Tsunami RT) a 1'46”515; 19. Parisini (Team Malucelli) a 1 giro; 20. Bianconi (Ghinzani Arco Motorsport) a 4 giri.

Giro più veloce: il 2° di Quaresmini in 1'52”294 alla media di 168,147 km/h.

Carrera Cup Italia, Boldrini è il nuovo referente dello Scholarship Programme

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Boldrini è il nuovo referente dello Scholarship Programme

Articolo successivo

Carrera Cup Italia, Mugello: Cerqui esulta e Iaquinta medita la rivincita

Carrera Cup Italia, Mugello: Cerqui esulta e Iaquinta medita la rivincita
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Mugello
Sotto-evento Gara
Location Mugello
Autore Gianluca Marchese