Carrera Cup italia, Monza: tutti al lavoro per battere gli Tsunami-boys

condividi
commenti
Carrera Cup italia, Monza: tutti al lavoro per battere gli Tsunami-boys
Di: Gianluca Marchese
02 giu 2018, 14:24

In gara 1 Iaquinta e Fulgenzi partiranno subito alle spalle del duo Rovera-Mosca con le 911 GT3 Cup sulle quali i rispettivi team hanno migliorato rispetto alle libere, mentre Dinamic Motorsport insegue

Enrico Fulgenzi, Ghinzani Arco Motorsport
Diego Bertonelli, Dinamic Motorsport
Sergio Campana, Ghinzani Arco Motorsport
Porsche 911 GT3 Cup nel paddock
Gianmarco Quaresmini, Dinamic Motorsport
Stefano Stefanelli / Luca Lorenzini, Dinamic / Shade Motorsport
Riccardo Cazzaniga, Ghinzani Arco Motorsport
Pablo Biolghini / Carlo Scarpellini, Ghinzani Arco Motorsport
Vincenzo Montalbano / Alessandro Satta, Ghinzani Arco Motorsport

Seppure in forma minore rispetto a Le Castellet, anche a Monza nel terzo round della carrera Cup Italia sono i piloti dello Tsunami Racing Team i riferimenti da battere. Alessio Rovera e Tommaso Mosca si sono presi la prima fila mentre alle loro spalle infuria la battaglia e i team rivali stanno lavorando duramente per ricucire il gap, che per la verità corre sul filo dei decimi, quando non dei centesimi.

E' più questione di dettagli, insomma, ma sia Ombra Racing sia Ghinzani Arco Motorsport in qualifica sono apparsi in crescita rispetto all'inizio delle libere di venerdì, sia nelle regolazioni che riguardano la sfera degli pneumatici sia come messa a punto generale e prestazione pura e alla fine Simone Iaquinta per il primo ed Enrico Fulgenzi per il secondo potranno accomodarsi in seconda fila subito alle spalle degli Tsunami-boys.

Iaquinta era raggiante al termine delle prove ufficiali, dove ha pagato appena 3 centesimi dalla prima fila di Mosca : “In qualifica - commenta il pilota cosentino - la mia auto era davvero perfetta, con Ombra Racing abbiamo preparato la qualifica davvero bene. Sono più che soddisfatto. E ora in gara sarà importante usare bene la testa”.

Sul fronte Ghinzani Arco Motorsport, dove anche Sergio Campana potrà giocarsi le proprie chance, Fulgenzi spiega dove le 911 GT3 Cup della compagine bergamasca stanno pagando qualcosa: "In qualifica abbiamo spremuto tutto quello che c’era da spremere e alla fine è uscito un discreto giro. Ci manca però ancora uno step, perché le auto di Tsunami sono imprendibili. In trazione l’auto è molto buona, qui a Monza stiamo pagando qualcosa in frenata e se in questo paghi un gap è poi difficile recuperarlo in un tracciato del genere. Non abbiamo avuto modo di lavorare non avendo fatto test in preparazione della gara e quindi stiamo lavorando qui e comunque non siamo lontanissimi. Speriamo che le piccole modifiche che stiamo facendo ci aiutino ancora un po' di più. E vediamo in gara che passo avranno i due Tsunami e poi magari si può sperare anche in qualche episodio”.

Il pilota marchigiano e campione 2013 della serie tricolore di Porsche Italia ha poi la risposta perfetta rispetto all'interrogativo del meteo, visto che per gara 1 è previsto caldo ma magari sarebbe preferibile un po' più di fresco: "Sinceramente - dice sorridendo -, spero nella pioggia! Questo annullerebbe tante cose!”.

E questo la dice anche lunga sul fatto che comunque non sarà facile andare a prendere i battistrada, al netto di una partenza, da parte loro, senza problemi. Simile discorso potrebbe riguardare il team Dinamic Motorsport, nel quale ci sia aspettava forse qualcosa di meglio dopo le buone prove libere del venerdì ma anche dopo la convincente PQ1.

Gianmarco Quaresmini ha spiegato che il quarto posto era alla portata in qualifica, ma un "lungo" alla Roggia nel giro più veloce lo ha poi relegato settimo: "Dobbiamo rimontare e qui si può fare", ha poi rilanciato. Anche Ronnie Valori ha pagato una sbavatura, nel suo caso alla Prima Variante, mentre Diego Bertonelli, che comunque è rientrato nella top-5, spiega: “Mi aspettavo di più, soprattutto visto quanto fatto nella PQ1. Sembra però ci manchi un po’ di grip generale e andiamo un po’ in difficoltà alla Ascari e in Parabolica”.

Articolo successivo
Carrera Cup Italia, Monza: Berton entra nella mischia con AB Racing

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Monza: Berton entra nella mischia con AB Racing

Articolo successivo

Carrera Cup Italia, Monza: Bertonelli in trionfo nel patatrac di gara 1!

Carrera Cup Italia, Monza: Bertonelli in trionfo nel patatrac di gara 1!
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Monza
Location Autodromo Nazionale Monza
Autore Gianluca Marchese
Tipo di articolo Ultime notizie