WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto3
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto2
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
22 nov
Libere 1 in
16 Ore
:
24 Minuti
:
56 Secondi
G
Ad Diriyah E-prix II
23 nov
-
23 nov
Libere 3 in
1 giorno
FIA F3
26 set
-
29 set
Evento concluso
FIA F2
26 set
-
29 set
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Prove libere in
7 giorni
Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
ELMS
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
WTCR
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
13 dic
-
15 dic
Prossimo evento tra
21 giorni
Carrera Cup Italia 2017
Topic

Carrera Cup Italia 2017

Carrera Cup Italia, Monza: Pera-Rovera così lontani così vicini...

condividi
commenti
Carrera Cup Italia, Monza: Pera-Rovera così lontani così vicini...
Di:
20 ott 2017, 17:12

Tensione ma anche soddisfazione in questo venerdì per i due giovani sfidanti per il titolo del monomarca tricolore, che da sabato si giocano tutto: qualifiche alle 10.05 e gara 1 alle 16.45 anche in diretta tv su Eurosport 2

Alessio Rovera, Tsunami RT
Riccardo Pera, Ebimotors
Ronnie Valori, Dinamic Motorsport
Logo Ebimotors
Francesca Linossi, Dinamic Motorsport
Mattia Drudi
Enrico Fulgenzi, Ghinzani Arco Motorsport
Daniele Cazzaniga, Ghinzani Arco Motorsport
Gianmarco Quaresmini, Dinamic Motorsport, prima della ripartenza
Atmosfera

Non sono stati mai vicini durante tutto questo venerdì di Carrera Cup Italia a Monza. Tra Riccardo Pera (Ebimotors) e Alessio Rovera (Tsunami RT) la tensione è alta perché il titolo in palio e che solo loro possono giocarsi fa tremendamente gola. Ma l'ultimo weekend stagionale, beffardamente, ha pensato di metterli l'uno vicino all'altro nelle classifiche dei tempi della sessione di prove libere che ha concluso la giornata. Ed entrambi non hanno avuto la reale possibilità di sfruttare al meglio il giro "buono".

Rovera per via del traffico, che nella sessione non è certamente mancato, il capoclassifica invece per il mix di inconvenienti fra testacoda alla Parabolica e bandiera rossa finale per il problema tecnico occorso a Federico Reggiani a pochi minuti dal termine. Pera ha concluso 3° a due decimi da Mattia Drudi e ha commentato così in vista di sabato: "Abbastanza bene. Siamo partiti con il passo gara e sono riuscito a fare buoni tempi, dei quali sono piuttosto contento. Poi abbiamo cambiato le gomme e volevo entrare per fare il tempo ma abbiamo preso la bandiera rossa. Abbiamo in pratica lavorato solo sul passo gara, però positivamente.

L'insabbiamento alla Parabolica? "Ero concentrato sul lanciarmi bene nell'ultima curva, ma nell'approcciarla sono arrivato un po' lungo e sono uscito di traiettoria. Ho cercato di tenere la macchina, ho fatto anche un bel drifting stile rally! Però alla fine sono finito in testacoda, ma mi sono insabbiato piano".

E la tensione? "In realtà non aspettavo altro che arrivare a questa gara. Poi chiaramente un po' di tensione si fa sentire con il titolo in ballo però non vedo l'ora di rimontare in macchina per la qualifica, mi sento bello carico!". La gara 1 del capoclassifica si annuncia tutta in salita, visto che dovrà pagare 10 posizioni di penalty sullo schieramento. Ecco forse anche perché ha lavorato così tanto sul ritmo gara, rimanendo in pista per 13 giri consecutivi dall'inizio delle libere fino al testacoda.

Ma la considerazione finale del rookie di Ebimotors suona pure tra il sibillino e il malizioso: "Ormai siamo alla tappa decisiva, sabato si parte dieci posizioni indietro sperando di fare una gara di rimonta ma anche sperando di non incappare in qualche persona che potrebbe danneggiarmi...".

Rovera ha fatto un decimo meglio del rivale, tallonando Drudi, inseguito a 168 millesimi. Anche il varesino di Tsunami RT sente la pressione, ma è pragmatico al limite del filosofico: "E' la fase finale. Bisogna dare tutto quello che si ha. Tensione c'è, ma c'è per tutti e quindi è uguale, non è un problema".

Poi racconta così la sua sessione di libere: "E' stata una sessione di libere positiva, anche se la pista era differente rispetto al test, più scivolosa. Però è andata comunque bene. Abbiamo una buona macchina e per sabato siamo a posto. Abbiamo provato un po' di assetti diversi e alla fine penso proprio che abbiamo trovato la quadra per la qualifica, intanto, iniziamo da quella".

Anche perché sabato a partire dalle 10.05 la lotta per la pole position assegnerà i primi due punti validi del weekend. Fondamentali soprattutto proprio per Rovera. Sabato si disputa anche gara 1, in programma alle 16.45 con diretta tv su Eurosport 2 e streaming su www.carreracupitalia.it.

Articolo successivo
Carrera Cup Italia, Monza: Pastorelli sorprende tutti in Michelin Cup

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Monza: Pastorelli sorprende tutti in Michelin Cup

Articolo successivo

Carrera Cup Italia, Monza: al via la battaglia per la pole

Carrera Cup Italia, Monza: al via la battaglia per la pole
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Autore Gianluca Marchese