Carrera Cup Italia, Monza: Fumanelli alza il tiro nelle libere

Il pilota del team Q8 Hi Perform è subito il più veloce sul tracciato di casa e con tempi di alto rilievo nella sessione che ha inaugurato la finalissima 2020 con Quaresmini, Festante, Iaquinta, Moretti e Pera a seguire sotto al muro dell'1 e 50. Mardini e Pastorelli già vicinissimi in Michelin Cup, mentre Bianconi si conferma nella Silver. Sabato qualifiche e nel pomeriggio gara 1 alle 16.10 (diretta tv Sky Sport Collection e web su www.carreracupitalia.it).

Carrera Cup Italia, Monza: Fumanelli alza il tiro nelle libere

Il gran finale si sente eccome e diventa quasi frenetico il lavoro di team e piloti a Monza. La posta in plaio è altissima. E allora, al contrario di quanto accade di solito al venerdì, tutti immediatamente in pista allo scattare del semaforo verde e tempi già decisamente interessanti nell'ora di prove libere che all'Autodromo Nazionale ha aperto l'ultimo e decisivo round della Porsche Carrera Cup Italia 2020.

In gioco ci sono tutti i titoli, in primis l'assoluto e con il tempo di 1'49"514 David Fumanelli si mette davanti tutti, facendo valere per ora la legge del padrone di casa, proprio lui che ha bisogno di un semi-miracolo sportivo per riuscire a scavalcare in un colpo solo Simone Iaquinta e Gianmarco Quaresmini che lo precedono ai vertici della classifica.

In un finale con riscontri in continuo miglioramento per quasi tutti i protagonisti più attesi, il portacolori del Team Q8 Hi Perform si è istallato in cima alla lista tempi di giornata con un crono importante che scava un minimo solco di quasi due decimi rispetto a quello di Quaresmini, che per Tsunami RT è lì in agguato e fa comunque meglio del capoclassifica, che con la 911 GT3 Cup in nuova livrea bianco-rosso-blù Ghinzani Arco Motorsport ha concluso le libere con un comunque buon quarto tempo a un soffio dal suo primo inseguitore e a quasi tre decimi da Fumanelli.

Tra Quaresmini e Iaquinta si è inserito Aldo Festante, autore del terzo riscontro. Il 20enne driver campano ha iniziato con un buon ritmo il weekend in cui si giocherà la nomination con gli altri under 23 dello Scholarship Programme, con al momento i rivali più accreditati alle sue spalle. Marzio Moretti (Bonaldi Motorsport) è comunque lì, quinto a meno di un decimo; Emil Skaras (Ombra Racing) ha l'ottavo tempo, mentre Stefano Monaco (Dinamic Motorsport) è invece staccato e ha concluso il turno appena fuoti dalla top-10.

Interessanti sia il sesto tempo del rinetrante Riccardo Pera (Ebimotors), che ha comandato nei primi minuti ed è stato poi il sesto e ultimo a scendere sotto al muro dell'1 e 50 nel finale, sia il settimo di Benny Strignano, il rookie di AB Racing che sembra sempre più a suo agio nella squadra e sulla vettura, tanto da riuscire, seppure soltanto in un turno di libere, a concludere davanti al compagno di squadra ALberto Cerqui, nono davanti a Giacomo Barri, che per Raptor Engineering ha definito la top-10.

Già molto ravvicinato è stato anche il duello in Michelin Cup. Il capoclassifica Bashar Mardini (Tsunami RT) ha preceduto il rivale Luca Pastorelli (Krypton Motorsport) di soli 47 millesimi, mentre Gianluca Giorgi (Ebimotors), terzo di categoria, ha iniziato superando oltre ogni più rosea aspettativa il suo apprendistato sulla 911 GT3 Cup. Pure in Silver Cup comanda il leader di classe, Stefano Bianconi, a un solo punto dal titolo con la 991 GT3 Cup gen.I di Ghinzani Arco Motorsport.

Da segnalare numerose infrazioni di track iimit e conseguenti cancellazioni dei tempi ottenuti, in primis all'uscita della Parabolica nell'immettersi nel lungo rettifilo della partenza. Più raro il non rispetto alla Roggia e all'uscita dell'Ascari. Due, invece, le full course yellow decise dal direttore di gara: la prima, durata 4 minuti, a metà sessione dopo l'uscita in ghiaia di Max Donzelli, che è all'esordio con GDL Racing sulla gen.II in Michelin Cup; la seconda, durata neppure un minuto, per un fuoripista della numero 77 di Biolghini-Scarpellini. Entrambe le uscite in zona Lesmo 2.

Domani (sabato) è giornata cruciale tra qualfiche in programma dalle 10.15 alle 11.00 e la pomeridiana gara 1, con partenza alle 16.10: diretta tv su Sky Sport Collection (canale 205 di Sky) e live streaming su www.carreracupitalia.it.

I tempi delle libere

POS. Pilota Team Tempo/distacco
01. David Fumanelli Q8 Hi Perform 1'49”514
02. Gianmarco Quaresmini Tsunami RT +0"185
03. Aldo Festante Ombra Racing +0"218
04. Simone Iaquinta Ghinzani Arco Motorsport +0"285
05. Marzio Moretti Bonaldi Motorsport +0"311
06. Riccardo Pera Ebimotors +0"482
07. Benedetto Strignano AB Racing +0"730
08. Emil Skaras Ombra Racing +0"905
09. Alberto Cerqui AB Racing +0"935
10. Giacomo Barri Raptor Engineering +0"997
11. Stefano Monaco Dinamic Motorsport +1"196
12. Nicola Baldan Dinamic Motorsport +1"388
13. Risto Vukov GDL Racing +1"462
14. Lodovico Laurini Dinamic Motorsport +1"604
15. Bashar Mardini Tsunami RT +1"632
16. Luca Pastorelli Krypton Motorsport +1"679
17. Leonardo Caglioni Ombra Racing +1"783
18. Gianluca Giorgi Ebimotors +2"912
19. Diego Locanto SVC +3"593
20. Diego Mercurio Ghinzani Arco Motorsport +3"991
21. Marco Galassi Team Malucelli +4"020
22. Stefano Bianconi GDL Racing +4"621
23. Max Donzelli GDL Racing +5"041
24. Max Montagnese GDL Racing +5"801
25. Pablo Biolghini / Carlo Scarpellini Tsunami RT +5"963
26. Alessio Bacci Raptor Engineering +6"312
27. Marco Parisini Team Malucelli +10"499
condividi
commenti
Carrera Cup Italia, Monza: via alla finale con Iaquinta in... "mistery livery"

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Monza: via alla finale con Iaquinta in... "mistery livery"

Articolo successivo

Carrera Cup Italia, Monza: per il titolo è già bagarre (quasi) da record!

Carrera Cup Italia, Monza: per il titolo è già bagarre (quasi) da record!
Carica i commenti