Carrera Cup Italia, Misano: Cerqui va in pole con il record

Il pilota ufficiale di Q8 Hi Perform guadagna la partenza al palo con un tempo stratosferico: 1'34"392. Quaresmini si ferma a 2 decimi, Iaquinta a mezzo secondo, seguito da Moretti e Festante. De Giacomi comanda la Michelin Cup, mentre Montagnese è protagonista della Silver Cup. Stasera alle 21.30 gara 1 con diretta tv su Sky Sport Collection e web su www.carreracupitalia.it

Carrera Cup Italia, Misano: Cerqui va in pole con il record

Alberto Cerqui alza il sipario della Porsche Carrera Cup italia 2021 firmando la pole position per gara 1 del primo round in corso al Misano World Circuit. Il nuovo pilota ufficiale del Team Q8 Hi Perform, seguito in pista dalla Ghinzani Arco Motorsport, si accomoderà davanti a tutti nella corsa serale delle 21.30 (live Sy Sport Arena e www.carreracupitalia.it) grazie al tempo record di 1'34"392 realizzato stamattina in qualifica.

Un crono stratosferico che abbassa di quasi mezzo secondo il precedente primato (1'34"882), siglato nel 2020 da Giammarco Quaresmini, oggi secondo in qualifica per Tsunami RT a due decimi dal conterraneo bresciano.

Consumato dunque un grande duello già nelle prove ufficiali fra i due amici-rivali. Fra l'altro Cerqui è il primo capoclassifica della stagione grazie ai 3 punti conquistati proprio in virtù della pole position. E ora la sfida si sposta alla prima fila per la gara di stasera. Corsa che comprenderà nella sfida anche i protagonisti delle file seguenti.

In una qualifica palpitante e tiratissima alle spalle di Quaresmini ha colto il quarto tempo Simone Iaquinta.  Alla prima con Dinamic Motorsport il campione in carica ha girato appena sopra il vecchio record, staccato di mezzo secondo da Cerqui, precedendo Marzio Moretti.

Il giovane mantovano di Bonaldi Motorsport scatterà dalla quarta casella della griglia dopo aver vinto l'emozionante duello intenro alla Scholarship Programme con Aldo Festante, autore del quinto riscontro ad appena 49 millesimi da Moretti con la prima delle 911 GT3 Cup di Ombra Racing.

Terza fila completata da Daniele Cazzaniga, sesto con Ghinzani Arco Motorsport ad aprire un terzetto ravvicinato formato anche dai due rookie Giorgio Amati, impegnato sulla pista di casa con Dinamic Motorsport e settimo alla sua prima qualifica in Carrera Cup Italia, e Alessandro Giardelli, vicinissimo al compagno di squadra riminese.

Federico Malvestiti (Ghinzani Arco Motorsport) e Leonardo Cagloni (Ombra Racing) hanno guadagnato la quinta fila leggermente più staccati, precedendo i rispettivi compagni di squadra Leonardo Moncini (il più giovane del lotto e bravissimo in PQ1 con un tempo leggemente più veloce di quello colto nel turno decisivo) e Stefano Gattuso, 12esimo all'esordio nel monomarca.

Primo escluso nel taglio della PQ1 (grazie al recupero final di Moretti) è Giammarco Levorato, rookie padovano che inizierà la personale esperienza in Carrera Cup Italia dalla settima fila al fianco del compagno di squadra in Tsunami RT Alex De Giacomi, che grazie al 14esimo tempo assoluto ha guadagnato la pole position della Michelin Cup.

Seguono Benny Strignano per AB Racing e Marco Cassarà, secondo di Michelin Cup all'esordio con Raptor Engineering a poco meno di 2 decimi da De Giacomi. I due grandi rientranti nella serie e nella categoria riservata ai piloti gentlemen hanno preceduto in classe il duo di AB Racing formato da Piero Randazzo e dall'esordiente Francesco Maria Fenici, a loro volta davanti alla coppia di casa Ebimotors formata da Gianluca Giorgi e Paolo Venerosi.

Conferma il ritmo delle libere in Silver Cup Max Montagnese, poleman di categoria con il Team Malucelli davanti a Davide Scannicchio (ZRS Motorsport) e al compagno di squadra Marco Parisini.

I tempi delle qualifiche

POS. Pilota Team Tempo/distacco
01. Alberto Cerqui Q8 Hi Perform 1'34”392
02. Gianmarco Quaresmini Tsunami RT +0"204
03. Simone Iaquinta Dinamic Motorsport +0"541
04. Marzio Moretti Bonaldi Motorsport +0"633
05. Aldo Festante Ombra Racing +0"682
06. Daniele Cazzaniga Ghinzani Arco Motorsport +0"743
07. Giorgio Amati Dinamic Motorsport +0"759
08. Alessandro Giardelli Dinamic Motorsport +0"777
09. Federico Malvestiti Ghinzani Arco Motorsport +0"851
10. Leonardo Caglioni Ombra Racing +0"990
11. Leonardo Moncini Ghinzani Arco Motorsport +1"299
12. Stefano Gattuso Ombra Racing +2"446
       
13. Giammarco Levorato Tsunami RT 1'36”125
14. Alex De Giacomi Tsunami RT 1'36”270
15. Benedetto Strignano AB Racing 1'36”278
16. Marco Cassarà Raptor Engineering 1'36”455
17. Risto Vukov GDL Racing 1'36”457
18. Dziugas Tovilavicius Ombra Racing 1'36”493
19. Piero Randazzo AB Racing 1'36”634
20. Francesco Maria Fenici AB Racing 1'36”886
21. Gianluca Giorgi Ebimotors 1'36”913
22. Paolo Venerosi Ebimotors 1'37”668
23. Andreas Corradina Huber Racing 1'37”676
24. Diego Locanto Krypton Motorsport 1'37”760
25. Gianluigi Piccioli Ebimotors 1'37”808
26. Marco Galassi Team Malucelli 1'38”356
27. Max Montagnese Team Malucelli 1'38”360
28. Max Donzelli Team Malucelli 1'38”369
29. Luigi Peroni Ebimotors 1'38”708
30. Davide Scannicchio ZRS Motorsport 1'40”397
31. Marco Parisini Team Malucelli 1'44”702
condividi
commenti
Carrera Cup Italia, Misano: Scholarship in agguato con Moretti
Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Misano: Scholarship in agguato con Moretti

Articolo successivo

Carrera Cup Italia, Misano: il riscatto di un Cerqui "in fiducia"

Carrera Cup Italia, Misano: il riscatto di un Cerqui "in fiducia"
Carica i commenti