Carrera Cup Italia, Misano: Rovera resiste a Mosca e vince gara 1

condividi
commenti
Carrera Cup Italia, Misano: Rovera resiste a Mosca e vince gara 1
Di: Gianluca Marchese
16 giu 2018, 15:24

Dominante doppietta del duo di Tsunami RT, accompagnato sul podio da Fulgenzi (Ghinzani Arco Motorsport). Segù out e Pellegrinelli (Bonaldi Motorsport) in pole per gara 2. De Giacomi e Lorenzini ok in Michelin e Silver Cup

Il primo atto del quarto round della Carrera Cup Italia a Misano è di Alessio Rovera. Il campione in carica di Tsunami RT è scattato bene dalla pole position e ha resistito per tutta la gara al compagno di squadra Tommaso Mosca, che per tutta la corsa ha cercato di insidiarlo da vicino. Rovera ha però dettato un ritmo notevole che gli ha permesso sia di non permettere al rookie bresciano e suo inseguitore in classifica di non attaccarlo sia di creare un gap non colmabile dagli altri dietro alla coppia del team ucraino.

Una vittoria, la quarta nel monomarca tricolore di Porsche Italia 2018, e una doppietta che ribadiscono l'attuale supremazia del pilota e della squadra campioni in carica, mentre dietro emerge dalla bagarre un concreto Enrico Fulgenzi, che porta il team Ghinzani Arco Motorsport sul podio dopo aver conquistato il terzo posto anche in qualifica.

Alle sue spalle, diverse battaglie al limite hanno delineato una classifica che riporta Simone Iaquinta finalmente al traguardo in zona punti (quarto per Ombra Racing), mentre la top-5 è completata da Gianmarco Quaresmini. Il bresciano di Dinamic Motorsport ha cercato la rimonta dall'ottava piazza della griglia e ha dato spettacolo con un paio di manovre di sorpasso redditizie, guadagnando un quinto posto che domenica in gara 2 gli permetterà di partire in prima fila al fianco di Simone Pellegrinelli. Il driver bergamasco di Bonaldi Motorsport si è classificato sesto e per effetto della griglia invertita si accomoderà in pole position.

Sesto al traguardo aveva in realtà concluso Daniele Cazzaniga, ma il pilota brianzolo di Ghinzani Arco Motorsport è stato penalizzato di 25 secondi (retrocedendo 17esimo) per aver colpito Diego Bertonelli (Dinamic Motorsport) arrivando lungo alla Quercia durante il tentativo di sorpasso sul compagno di squadra Luca Segù, in lotta per la settima posizione, dove, da quarto, Segù era scivolato dopo un duello tosto con Iaquinta.

Sfortunato proprio il driver comasco, che, mentre Bertonelli finiva in testacoda, non ha potuto evitare un contatto che l'ha costretto al ritiro. Bertonelli, invece, è scivolato un po' indietro ma è comunque riuscito a classificarsi nono, raccolgiendo due punti che lo mantengono al terzo posto della classifica dietro a Rovera (autore anche del giro più veloce) e Mosca.

Autore di una grande rimonta da 21esimo dopo l'uscita di pista in qualifica, Riccardo Cazzaniga ha concluso la sua prima gara sulla 991 GT3 Cup gen.II di Ghinzani Arco Motorsport al settimo posto dopo essere riuscito a sopravanzare nel finale anche Giovanni Berton, ottavo per AB Racing.

La Michelin Cup sorride ad Alex De Giacomi, che con il decimo posto assoluto completa il dominio Tsunami RT e vince la categoria precedendo il capoclassifica Bashar Mardini (GDL Racing) e il poleman Marco Cassarà (Ombra Racing), che aveva perso il vantaggio conquistato in qualifica già al primo giro.

Quanto mai caotica la gara in Silver Cup, con diversi duelli e testacoda a fare da contorno al successo finale, in rimonta, di Luca "Giagua" Lorenzini, che allunga in classifica per Shade Motorsport. Sul podio con lui sono saliti Gianluigi Piccioli e Gian Luca Pellegrini con la Guest Car numero 70 di Porsche Italia, mentre nelle retrovie ha concluso Walter Palazzo. Proprio un contatto tra Palazzo e Lorenzini aveva causato il primo ingresso della safety car al terzo giro, mentre l'episodio a tre Bertonelli-Cazzaniga-Segù ne ha obbligato un secondo poco dopo metà gara.

Mentre la classifica di gara 1 è comunque ancora da confermare, domani gara 2 alle 12.20, ancora in diretta tv su Italia 2 (Canale 120), oltre che in live streaming sul nostro sito e www.carreracupialia.it .

La classifica provvisoria di gara 1

POS. Pilota Team Tempo/distacco
01. Alessio Rovera Tsunami RT 17 giri in 29'51”146 media 144,394 km/h
02. Tommaso Mosca Tsunami RT +0"421
03. Enrico Fulgenzi Ghinzani Arco Motorsport +4"249
04. Simone Iaquinta Ombra Racing +5"581
05. Gianmarco Quaresmini Dinamic Motorsport +7"945
06. Simone Pellegrinelli Bonaldi Motorsport +10"518
07. Riccardo Cazzaniga Ghinzani Arco Motorsport +10"758
08. Giovanni Berton AB Racing +11"398
09. Diego Bertonelli Dinamic Motorsport +14"325
10. Alex De Giacomi Tsunami RT +14"989
11. Bashar Mardini GDL Racing +16"034
12. Marco Cassarà Ombra Racing +16"586
13. Niccolò Mercatali Dinamic Motorsport +20"260
14. Federico Reggiani Dinamic Motorsport +25"288
15. Luca Lorenzini Shade Motorsport +26"421
16. Daniele Verrocchio AB Racing +31"971
17. Daniele Cazzaniga Ghinzani Arco Motorsport +33"723
18. Gianluigi Piccioli Ghinzani Arco Motorsport +38"195
19. Gian Luca Pellegrini GUEST CAR +1'09"792
20. Luca Pastorelli Dinamic Motorsport +1 giro
21. Walter Palazzo Ghinzani Arco Motorsport +1 giro
       
Gpv Alessio Rovera Tsunami RT Il 6° in 1'36”843 media 157,096 km/h

 

Articolo successivo
Carrera Cup Italia, Misano: Segù ha messo la quarta!

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Misano: Segù ha messo la quarta!

Articolo successivo

Carrera Cup Italia, Misano: Iaquinta penalizzato e.... in pole!

Carrera Cup Italia, Misano: Iaquinta penalizzato e.... in pole!
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Misano
Sotto-evento Gara 1
Location Misano Adriatico
Autore Gianluca Marchese