Carrera Cup Italia, Imola: che inizio per GDL Racing!

Il gentleman canadese Mardini e il patron De Lorenzi subito ai vertici ieri in Michelin e Silver Cup nelle libere del primo round: "Ma il bello arriva ora in qualifica e gare..."

Carrera Cup Italia, Imola: che inizio per GDL Racing!
Le Porsche 911 GT3 Cup del team GDL Racing, nel paddock
Bashar Mardini, GDL Racing
La Porsche 911 GT3 Cup di Bashar Mardini, GDL Racing, nel garage
Bashar Mardini, GDL Racing
Bashar Mardini, GDL Racing

E' stato un inizio subito ai vertici in Michelin Cup e Silver Cup per la rientrante GDL Racing nel primo round della Carrera Cup Italia in corso a Imola. Il team di Gianluca De Lorenzi mancava dalla serie tricolore di Porsche Italia da sette stagioni e ha portato quest'anno anche l'unico straniero (almeno finora) tra i partecipanti, il gentleman driver Bashar Mardini.

Il pilota canadese, decimo assoluto ieri, oltre che davanti nella categoria che porta il nome del fornitore ufficiale di pneumatici, "frena" un po' in vista di qualifica e gare, ma non nasconte un po' di sorpresa e soprattutto entusiasmo per questa prima esperienza nel prestigioso monomarca: “Ieri è stata una buona giornata, sono nuovo sia nel campionato sia su questo circuito, ma è tutto davvero emozionante. Il livello è alto ed è bello così. Ma ieri erano solo le libere e oggi è ciò che conta. Speriamo di poterci ripetere. Mi sono allenato molto per questa nuova esperienza ed è stata una bella sorpresa trovarmi subito così in alto”.

De Lorenzi non è invece nuovo nella Carrera Cup Italia e tra l'altro vanta la curiosità di aver vinto la prima gara in assoluto della serie. Ad Adria nel 2007. Il team manager, con una 911 GT3 Cup modello 991 gen. I, cioè la versione precedente rispetto all'ultima evoluzione, si è piazzato 16esimo nelle libere precedenoo tutti in Silver Cup, commentando poi così il suo rientro da addetto ai lavori e da pilota non certo improvvisato: “Ho ritrovato un monomarca migliore rispetto a quando lo avevo lasciato. Ci sono più vetture ed è organizzato diversamente con persone legate al motorsport che sanno come far crescere il campionato. In pista mi sono divertito Farò Imola e Le Castellet per via di un programma GT che affronterò da fine maggio e di conseguenza ho bisogno di allenarmi. Il livello dei piloti è alto ma sono qua soprattutto per questo e per supportare Bashar che sta già facendo bene nella Michelin Cup”.

condividi
commenti
Carrera Cup Italia, Imola: ecco la livrea "70" della Guest Car
Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Imola: ecco la livrea "70" della Guest Car

Articolo successivo

Carrera Cup Italia, Imola: super pole di Fulgenzi!

Carrera Cup Italia, Imola: super pole di Fulgenzi!
Carica i commenti