GT World Challenge Europe Endurance
17 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
47 giorni
09 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
69 giorni
WSBK
28 feb
-
01 mar
SBK SuperPole Gara in
14 Ore
:
19 Minuti
:
09 Secondi
G
Losail
13 mar
-
15 mar
SSP Libere 1 in
13 giorni
WRC
12 feb
-
16 feb
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Shakedown in
12 giorni
WEC
22 feb
-
23 feb
Evento concluso
18 mar
-
20 mar
Prossimo evento tra
17 giorni
MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
IndyCar
13 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
12 giorni
G
Birmingham
03 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
33 giorni
Formula E
14 feb
-
15 feb
Evento concluso
Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
PL1 in
20 giorni
ELMS
G
Barcellona
03 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
33 giorni
G
Monza
08 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
68 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
61 giorni
26 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
117 giorni

Carrera Cup Italia, Iaquinta tira il gruppo a Monza: "E' già guerra dal primo giro"

condividi
commenti
Carrera Cup Italia, Iaquinta tira il gruppo a Monza: "E' già guerra dal primo giro"
Di:
18 ott 2019, 17:31

Nel round decisivo della stagione è andato in scena un venerdì combattutissimo e mai così ravvicinato nonostante si sia disputata soltanto la sessione di libere. E per qualifica e gara sabato persiste pure il rischio pioggia...

Le premesse ci sono tutte. Il sabato del gran finale della Porsche Carrera Cup Italia a Monza sarà da brividi dopo una sessione di prove libere mai così ravvicinata in stagione e con un gruppo di "big" sempre più cospicuo a darsi battaglia (e a studiare le rispettive mosse...) lì davanti. Che si sia in lotta oppure no per il campionato poco conta. Gli ingredienti ci sono tutti.

Oltre all'aggressività mostrata già al venerdì, all'orizzonte appare anche un meteo ancora molto incerto per le qualifiche mattutine e anche per gara 1 a metà pomeriggio. C'è poi il fatto che proprio il leader del monomarca tricolore, Patrick Kujala, seppure attaccato al gruppetto di vertice, nelle prove libere ha dovuto inseguire al volante della 911 GT3 Cup di Bonaldi Motorsport. Il vantaggio del finlandese in classifica è ristretto, quindi anche per lui si tratterà di dover tirar fuori la perfezione (in stile Misano) dopo il quinto tempo odierno.

Quella che, ad esempio, è mancata anche ad Alberto Cerqui, quarto e rimasto comunque "molto soddisfatto del lavoro svolto nella sessione, dove siamo stati costantemente lì davanti": al driver bresciano di Dinamic Motorsport è mancato il graffio finale giusto nell'ultimo intertempo dopo essere stato in vantaggio nei confronti del miglior crono settato da Simone Iaquinta.

Pure in casa Tsunami RT, su più fronti, la soddisfazione non è stata nascosta, anche se, "la battaglia sarà veramente dura", ha sottolineato Enrico Fulgenzi, terzo nelle libere senza girare nei minuti finali. Così come il rientrante campione in carica Gianmarco Quaresmini, outsider come Cerqui, sesto di giornata ma senza disputare l'ultimo quarto d'ora: "Quello che dovevamo vedere lo abbiamo visto", ha detto poi il bresciano sicuro del fatto proprio.

Sulla sponda Q8 Hi Perform e tornando anche in casa Dinamic, Diego Bertonelli, secondo, ha confermato l'ottimo stato di forma a livello anche di prestazione pura già messo in mostra nelle ultime apparizioni, mentre Jaden Conwright (settimo) dovrà restare concentrato: è il meno esperto del lotto e in fin dei conti a inizio stagione nessuno gli chiedeva di lottare per il titolo fino all'ultimo; invece il rookie californiano c'è riuscito. Vedremo come saprà giocare le proprie carte partendo da una situazione odierna di leggero svantaggio. Almeno sulla carta...

Last but not least, naturalmente, Iaquinta. Lo scudiero di Ghinzani Arco Motorsport ha impresso un ritmo indiavolato alle prove libere fin dai primi minuti quando in genere è proprio lui l'ultimo a lasciare i box e scendere in pista al venerdì (certo, c'era anche l'incognita meteo ad aver messo "fretta" a tutti...).

Il pilota calabrese è pronto alla sfida e a fine giornata è stato più esplicito che mai: "E' guerra dal primo giro. Non dobbiamo mollare niente e quindi anche nelle libere non volevamo lasciare nulla al caso. Tutto qui. Sono partito agguerrito e indipendentemente dalla questione meteo ho cercato di fare del mio meglio. Sull'asciutto avevamo una buona base già dalla prova disputata qui in aprile, le condizioni, a parte qualche grado di temperatura, erano similari e non ho disputato il turno pensando all'eventualità pioggia in qualifica e/o gara. Alla fine il lavoro svolto è stato ottimo!".

Articolo successivo
Carrera Cup Italia, Santoro stupisce dai simulatori alla pista di Monza: "Dal vero è pazzesco!"

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Santoro stupisce dai simulatori alla pista di Monza: "Dal vero è pazzesco!"

Articolo successivo

Carrera Cup Italia, Chevalier punta alla top-10 nella qualifica di Monza

Carrera Cup Italia, Chevalier punta alla top-10 nella qualifica di Monza
Carica i commenti