Carrera Cup Italia, Cerqui punta la pole a Imola: "Ma non vedo gente dispersa!"

E' sempre il bresciano di Q8 Hi Perform davanti a tutti, anche nel venerdì del terzo round, che ora lo attende alla prova delle qualifiche: "Sono contento ma siamo tutti lì; devi indovinare tutto altrimenti ti passano in 10..."

Carrera Cup Italia, Cerqui punta la pole a Imola: "Ma non vedo gente dispersa!"

E' un Cerqui ancora bello "caldo" quello che scende dal truck di Ghinzani Arco Motorsport dopo aver fatto segnare il miglior tempo nelle libere del terzo round della Porsche Carrera Cup Italia a Imola. Il driver bresciano si è confermato davanti a tutti in un turno che non conta per la classifica di campionato ma può rendere l'idea di ciò che attende piloti e team fin da sabato mattina in qualifica. E che è stato "movimentato" da ben due full course yellow e una bandiera rossa.

Nel turno ufficile il portacolori del team Q8 Hi Perform partirà di nuovo con i favori "forzati" del pronostico, ma, appunto, per il driver bresciano non sono poche le considerazioni da fare intorno a queste libere "da sauna", come lui stesso ha accennato, aldilà dell'odierno best lap in 1'44"421, ancora a 1"1 dalla pole 2020 di Fumanelli lo scorso agosto e a 1"5 dal record di Fulgenzi (fatto però in aprile, con temperature decisamente più "umane").

“Sono contento - ha esordito Cerqui -, era andato bene anche il test pre-stagionale e sono riuscito a fare qualche giro anche la settimana scorsa con la macchina di Malvestiti. Oggi purtroppo tra full course yellow e bandiera rossa non abbiamo girato tantissimo, però la macchina è bilanciata. Sono contento perché sono riuscito a fare un buon tempo malgrado il traffico, un po' come tutti non siamo riusciti a mettere insieme il giro, anche il mio ideal era leggermente migliore, ma così si fa fatica a trovare il ritmo giusto in pista."

Le previsioni per le prove ufficiali sono dunque tutt'altro che semplici, ma soprattutto sarà ancora più cruciale non commettere errori, a tutti i livelli: “Domani la qualifica inizia alle 10.30, sarà più fresco ma bisognerà vedere le reali condizioni rispetto a oggi. Mi aspetto comunque una pole sul 43 basso (quindi in linea con la media, ndr). E siamo tutti lì, sarà importante cercare di indovinare tutto altrimenti qui ti passano in 10. I giovani acquisiscono esperienza e sono sempre più vicini, noi tre davanti (Cerqui, Iaquinta e Quaresmini, ndr) forse siamo più vicini al limite però ci sono tutti, non vedo gente dispersa!”.

condividi
commenti
Carrera Cup Italia, Imola: Cerqui sul filo di lana nelle libere

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Imola: Cerqui sul filo di lana nelle libere

Articolo successivo

Carrera Cup Italia, Imola: Randazzo ci prova in Michelin Cup

Carrera Cup Italia, Imola: Randazzo ci prova in Michelin Cup
Carica i commenti