WSBK
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
12 dic
-
14 dic
FP3 in
07 Ore
:
08 Minuti
:
38 Secondi
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto3
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto2
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
34 giorni
FIA F2
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
Formula 1
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
89 giorni
ELMS
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
WTCR
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
13 dic
-
15 dic
Evento in corso . . .

Carrera Cup Italia al Porsche Festival, penalty per Cerqui e Cassarà in gara 2

condividi
commenti
Carrera Cup Italia al Porsche Festival, penalty per Cerqui e Cassarà in gara 2
Di:
6 ott 2019, 14:39

Cambia la classifica dell'emozionante corsa domenicale, con Fulgenzi che a Misano eredita il quarto posto del bresciano di Dinamic Motorsport e guadagna due punti preziosi, mentre il gentleman driver di Ombra Racing rimanda a Monza l'assalto al titolo di Michelin Cup

Sono arrivati i verdetti degli under investigation post-gara 2 della Carrera Cup Italia, che ha concluso il sesto e penultimo round stagionale a Misano. Confermato il podio assoluto di Diego bertonelli, Patrick Kujala e Simone Iaquinta, la classifica cambia per quanto riguarda la top-5 per i 5 secondi di penalità inflitti ad Alberto Cerqui, che retrocede quinto per un sorpasso fuoripista effettuato nei confronti di Aldo Festante mentre Enrico Fulgenzi eredita il quarto posto del rivale bresciano di Dinamic Motorsport.

Un'inversione di posizioni che, se per Cerqui in fin dei conti non cambia molto nell'economia globale della sua stagione, per il pilota di Tsunami RT è decisamente positivo, visto che il quarto posto gli vale due punti in più: Fulgenzi è dunque a 15 punti dal leader della classifica Patrick Kujala. Il che significa che i primi cinque piloti che si giocheranno il titolo a Monza tra due weekend arriveranno alla resa dei conti racchiusi proprio in un così ravvicinato range di punteggio.

Anche Marco Cassarà, primo in Michelin Cup sul traguardo, è stato penalizzato (e dunque il titolo di classe sarà assegnato a Monza). Nel suo caso di 25 secondi. Il pilota romano di Ombra Racing era entrato in contatto con Bashar Mardini (GDL Racing), finito in testacoda, attaccando la prima posizione di categoria del canadese proprio all'ultimo giro. La toccata tra i due e la successiva penalty a Cassarà hanno così promosso Luca Pastorelli (Dinamic Motorsport) vincitore tra i gentelman driver della Michelin Cup, facendo salire sul secondo gradino del podio l'austriaco Philipp Sager e sul terzo addirittura Federico Reggiani, già vincitore in Silver Cup.

Infine, penaly di 4 posizione da scontare sulla griglia della prossima gara per Moritz Sager, il giovanissimo figlio di Philipp, reo di aver tamponato Diego Locanto nelle prime fasi di gara.

Questa dunque la classifica definitiva di gara 2 al Misano World Circuit:

1. Bertonelli (Q8 Hi Perform) 17 giri in 30'27”739 alla media di 141,503 km/h; 2. Kujala (Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo) a 0”069; 3. Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 0”435; 4. Fulgenzi (Tsunami RT – Centro Porsche Latina) a 3”019; 5. Cerqui (Dinamic Motorsport) a 6”181; 6. De Luca (AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 9”290; 7. Festante (Ombra Racing – Centro Porsche Padova) a 10”123; 8. Conwright (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) a 11”609; 9. Monaco (AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 14”140; 10. Pastorelli (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) a 18”336; 11. Sager P. (Dinamic Motorsport) a 18”938; 12. Lazarevic (Duell Race – Centro Porsche di Bolzano) a 21”044; 13. Reggiani (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 21”436; 14. Mardini (GDL Racing – Centro Porsche Verona) a 31”983; 15. Laurini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Firenze) a 32”677; 16. Galassi (Team Malucelli – Centro Porsche Mantova) a 32”963; 17. Cassarà (Ombra Racing – Centro Porsche Torino) a 42”672; 18. Guidetti (Duell Race – Centro Porsche Bolzano) a 1 giro; 19. Parisini (Team Malucelli – Centro Porsche Mantova) a 1 giro.

Giro più veloce: il 6° di Iaquinta in 1'37”354 alla media di 156”271 km/h.

Articolo successivo
Carrera Cup Italia al Porsche Festival: Bertonelli sul filo dei centesimi in gara 2!

Articolo precedente

Carrera Cup Italia al Porsche Festival: Bertonelli sul filo dei centesimi in gara 2!

Articolo successivo

Carrera Cup Italia al Porsche Festival: e ora pronti per una Monza "da coltello fra i denti"

Carrera Cup Italia al Porsche Festival: e ora pronti per una Monza "da coltello fra i denti"
Carica i commenti