WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
G
Losail
24 ott
-
26 ott
Prossimo evento tra
8 giorni
WRC
03 ott
-
06 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
8 giorni
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
MotoGP
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
Moto3
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
G
Motegi
18 ott
-
20 ott
Moto2
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
G
Motegi
18 ott
-
20 ott
IndyCar
30 ago
-
01 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
FIA F3
05 set
-
08 set
Evento concluso
26 set
-
29 set
Evento concluso
FIA F2
26 set
-
29 set
Evento concluso
G
Abu Dhabi
28 nov
-
01 dic
Prossimo evento tra
43 giorni
Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
ELMS
20 set
-
22 set
Evento concluso
G
Portimao
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
9 giorni
DTM
23 ago
-
25 ago
Evento concluso
WTCR
13 set
-
15 set
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
9 giorni

Carrera Cup Italia al Porsche Festival: Fulgenzi the night master in gara 1!

condividi
commenti
Carrera Cup Italia al Porsche Festival: Fulgenzi the night master in gara 1!
Di:
5 ott 2019, 19:29

Nel sesto round stagionale il portacolori di Tsunami RT riapre definitivamente tutti i giochi per il titolo grazie a una spettacolare manovra con la quale ha infilato Bertonelli (poi 4°) e Cerqui (3° sul podio), mentre Kujala (2°) torna leader con Conwright a un punto e Iaquinta ritirato dopo un contatto. Mardini ritrova il successo in Michelin Cup, Reggiani campione Silver. Domenica gara 2 alle 12.25 con Festante in pole e diretta tv in chiaro su Cielo

Prova-spettacolo di Enrico Fulgenzi nella gara 1 del penultimo round della Carrera Cup Italia a Misano, che ha coronato una giornata di emozioni al Porsche Festival. Scattato terzo dalla griglia della corsa disputata in notturna, il portacolori di Tsunami RT ha preso la testa con una manovra mozzafiato all'interno di Diego Bertonelli (Q8 Hi Perform) e Alberto Cerqui (Dinamic Motorsport), che gli erano partiti davanti.

Il tutto poco dopo il re-start dalla safety car impegata al giro 6 a seguito di un contatto tra Moritz Sager (Dinamic Motorsport) e Jovan Lazarevic (Duell Race), che stavano battagliando per la nona posizione (nella bagarre sembra averci rimesso pure la 911 GT3 Cup di AB Racing guidata da Stefano Monaco). Da quel momento in poi Fulgenzi ha opposto una dura resistenza agli attacchi rivali, arrivati soprattutto nella seconda parte di gara da Patrick Kujala.

Il finalndese di Bonaldi Motorsport è scattato dalla quarta casella della griglia e anche lui è riuscito a passare Bertonelli e Cerqui approfittando della bagarre tra di loro in una corsa mozzafiato che nel frattempo ha visto il gruppetto di testa essere raggiunto anche da SImone Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport).

Pur essendo il più veloce del quintetto di vertice, con tanto di "best lap" in gara, Kujala si è dovuto accontentare del secondo posto, che comunque, proprio grazie al punto aggiuntivo del giro veloce gli ha consentito di prendere il comando della classifica, tornando leader a scapito di Iaquinta, nel frattempo costretto al ritiro dopo un contatto con Bertonelli. Proprio quest'ultimo non è poi riuscito ad avere la meglio su Cerqui, salito sul terzo gradino del podio e confermandosi tra i più competitivi del momento.

Il quarto posto consente a Bertonelli di guadagnare qualche punto sulla vetta della classifica, ma che nel frattempo è appunto cambiata. Kujala guida con appena una lunghezza su Jaden Conwright, autore di una gara non particolarmente brillante ma sul traguardo utile a restare sempre più nella bagarre. Terzo è Iaquinta, sfortunato nella gara odierna e ora a 4,5 punti da Kujala, mentre Bertonelli è quarto a 8 punti e Fulgenzi quinto a 11.

La classifica è però al momento non definitiva, perché sono tuttora in corso diverse investigazioni che coinvolgono proprio le grandi bagarre viste tra Fulgenzi, Kujala, Cerqui, Bertonelli e Iaquinta di gara 1 (e che nelle fasi iniziali hanno coinvolto anche Davide Di Benedetto, uscito dalla battaglia di vertice proprio dopo un contatto con Iaquinta tuttora under investigation).

Scendendo dalla lotta tra i primi, con un brillante sesto posto in rimonta, Aldo Festante, naturalmente sempre se la classifica di gara non cambierà, potrà posizionare la 911 GT3 Cup di Ombra Racing in pole position nella gara 2 delle 12.25 di domani (domenica), che andrà in diretta tv in chairo su Cielo e web su www.carreracupitalia.it.

La top-10 è stata completata da Mickael Grosso, settimo per Ghinzani Arco Motorsport, Lodovico Laurini per Dinamic Motorsport, Bashar Mardini, nono per GDL Racing e tornato al succesos in Michelin Cup, e Francesco Massimo De Luca, di nuovo a punti per AB Racing.

Qualche under investigation che sarà decisa nel post gara riguarda anche la stessa Michelin Cup vinta da Mardini. Con il gentleman driver canadese sono saliti sul podio di Misano Marco Cassarà, che ha colto punti importantissimi per Ombra Racing nella rincorsa al titolo di categoria, e Philipp Sager, il pilota austriaco papà di Moritz terzo all'esordio nel monomarca tricolore.

La Silver Cup ha invece assegnato il titolo 2019 a Federico Reggiani. Il pilota bergamasco di Ghinzani Arco Motorsport ha vinto la classe precedendo sul traguardo Giosuè Rizzuto e Marco parisini con le 991 GT3 Cup gen.I del Team Malucelli.

Articolo successivo
Carrera Cup Italia al Porsche Festival: Mardini ci riprova in Michelin Cup

Articolo precedente

Carrera Cup Italia al Porsche Festival: Mardini ci riprova in Michelin Cup

Articolo successivo

Carrera Cup Italia al Porsche Festival, confermata la classifica di gara 1

Carrera Cup Italia al Porsche Festival, confermata la classifica di gara 1
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Porsche Festival
Sotto-evento Gara 1
Location Misano Adriatico
Autore Gianluca Marchese