Carrera Cup Italia, a Monza Bianconi campione in Silver Cup

Al rientro in pista dopo dieci anni il gentleman driver di Ghinzani Arco Motorsport è soddisfatto della stagione con la 991 GT3 Cup gen.I e sogna la Michelin Cup, anche se resta dispiaciuto per quanto successo in contemporanea al compagno di squadra Iaquinta

Carrera Cup Italia, a Monza Bianconi campione in Silver Cup
Stefano Bianconi, Ghinzani Arco Motorsport
Azione in Pista
Stefano Bianconi, Ghinzani Arco Motorsport
Podio di Gara 1
Stefano Bianconi, Ghinzani Arco Motorsport

E' Stefano Bianconi il campione 2020 della Silver Cup nella Porsche Carrera Cup Italia. E' il terzo della serie. Nell'albo d'oro della categoria che vede protagoniste le 991 GT3 Cup gen.I il pilota alto-atesino, che a Monza per vincere il titolo ha badato al sodo senza troppi fronzoli, succede a Vincenzo Montalbano (2018) e Federico Reggiani (2019), con i quali, oltre al "ruolo" di gentleman driver, ha in comune il team che li ha supportati nelle rispettive e vincenti campagne: Ghinzani Arco Motorsport. Sceso dal terzo gradino del podio di gara 1, ecco quanto Bianconi ha dichiarato intervistato sul titolo conquistato matematicamente già dopo gara 1.

Stefano, a Monza hai completato il percorso in progressione della tua stagione.

"Sì, era iniziato un po' in salita, poi dalla terza gara a Imola ho iniziato a prendere un po' di confidenza e a trovare del feeling con la macchina dopo dieci anni che non guidavo in pista".

Raccontaci questo sabato appena passato che ti ha laureato campione della Silver Cup...

"In qualifica non sono andato benissimo, ero troppo sul posteriore con la frenata, ho sbagliato l'entrata all'Ascari e il giro non è venuto. In ogni caso andava bene così, nel senso che comunque il mio rivale in campionato aveva 10 punti di ritardo e quindi oggi a me bastava arrivare al traguardo."

Quindi in gara hai corso pensando solo a questo?

"In gara , dopo aver fatto sfilare tutto il gruppo, anche complice il problema che ha avuto Moretti in Parabolica, sono andato con il mio ritmo e ho gestito. La macchina era perfetta, grazie al team era più a posto che mai, mi dispiace solo per Iaquinta, perché stasera (sabato sera, ndr) dovevamo essere in due a festeggiare in squadra. Ha avuto una sfortuna incredibile".

Comunque tu hai vinto: che cosa significa per te questo titolo?

"E' un bel titolo. Adesso bisognerà vedere se ci sarà la possibilità di fare il salto in Michelin Cup l'anno prossimo. E come sempre dipenderà in primis dal fatto di trovare sostegni economici."

Che clima hai vissuto quest'anno in squadra?

"Con Simone c'è un bellissimo rapporto, peccato davvero quanto gli è capitato. Nel team si è creato un clima stupendo e abbandonarlo mi dispiacerebbe veramente tanto. Bisogna lavorare, bisogna cercare di crederci anche nei mesi invernali e vedere di trovare una possibilità."

condividi
commenti
Carrera Cup Italia, Monza: penalty per Monaco, Vukov a punti

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Monza: penalty per Monaco, Vukov a punti

Articolo successivo

Carrera Cup Italia, Monza: Festante fa sua gara 2, a Iaquinta il titolo!

Carrera Cup Italia, Monza: Festante fa sua gara 2, a Iaquinta il titolo!
Carica i commenti