Carrera Cup Italia, a Le Castellet il "re-match" con Mosca

condividi
commenti
Carrera Cup Italia, a Le Castellet il "re-match" con Mosca
Di:
11 mag 2018, 07:02

Da oggi a domenica 25 piloti attesi al secondo round del prestigioso monomarca. Caccia aperta al rookie di Tsunami RT capoclassifica a sorpresa. Le due gare sabato e domenica alle 16.30 in diretta tv su Italia 2

Un pilota nel paddock
Diego Bertonelli, Dinamic Motorsport
Daniele Cazzaniga, Ghinzani Arco Motorsport
Simone Pellegrinelli, Bonaldi Motorsport
Giovanni Berton, AB Racing
Vincenzo Montalbano / Alessandro Satta, Ghinzani Arco Motorsport
Bashar Mardini, GDL Racing
Simone Iaquinta, Ombra Racing
Alex De Giacomi, Tsunami RT
Emiiano Perrucca Orfei, Guest Car
Gianmarco Quaresmini, Dinamic Motorsport
Alessio Rovera, Tsunami RT
Marco Cassara, Ombra Racing
Tommaso Mosca, Tsunami RT e Diego Bertonelli, Dinamic Motorsport

Da oggi a domenica la Carrera Cup Italia sarà protagonista sul circuito di Le Castellet, novità, per molti inedita o quasi, nel calendario 2018 del monomarca tricolore di Porsche Italia. Dopo i fuochi d'artificio di Imola due settimane fa, sono pronti a sfidarsi 25 piloti su 23 vetture. E' caccia aperta a Tommaso Mosca, il rookie di Tsunami RT - Centro Porsche Padova capoclassifica a sorpresa grazie alla vittoria in gara 1 e al terzo posto in gara 2 in riva al Santerno.

Dirette TV

Per il 18enne pilota bresciano subito un banco di prova importante all'interno di un mix che, visto l'agonismo del primo appuntamento, in Francia promette ulteriori duelli accesi sulle 911 GT3 Cup di ultima generazione (modello 991 gen. II), che hanno aperto a suon di record il prestigioso monomarca, ma anche sulle 991 gen. I protagoniste della nuova Silver Cup. Sui 5861 metri del Paul Ricard sarà dunque sfida aperta nelle due gare da 28 minuti + 1 giro che saranno trasmesse in diretta tv in chiaro da Italia 2 (canale 35) sabato e domenica alle 16.30 (in più ive streaming su www.carreracupitalia.it e anche sul nostro sito).

Primo avversario di Mosca, nello stesso teamche guida anche la graduatoria delle squadre, sarà il campione in carica Alessio Rovera, che insegue a sole tre lunghezze e che torna nella serie italiana dopo il successo in gara 2 a Imola e aver preso la testa in Carrera Cup France con tanto di vittoria all'esordio stagionale lo scorso fine settimana a Spa. Con Tsunami RT si ripresenta pure Alex De Giacomi. Il già due volte vincitore della Michelin Cup (2014 e 2016) a Imola ha colto un podio nella categoria al termine di un fine settimana passato sempre a inseguire. E a inseguire i diretti rivali è ora anche in classifica.

Attacco al leader

Tornando all'assoluta, Mosca e Rovera sono nel mirino di Enrico Fulgenzi. Il pilota jesino ritrova la 911 GT3 Cup gestita da Ghinzani Arco Motorsport – Centro Porsche Latina con la quale ha ottenuto una pole position da record ma poi solo un podio a Imola in due gare combattutissime e rilancia la sfida da terzo della generale sul circuito che già lo vide protagonista nel 2014: "La pista di Le Castellet mi piace molto e sono pronto al 100% per questa nuova sfida - ha dichiarato -; come ogni anno ci sono sempre molti piloti che venderanno cara la pelle per la vittoria finale ma noi abbiamo davvero tutto per puntare alla vittoria. Anche a Imola abbiamo dimostrato di essere molto veloci e potevamo già lì ottenere la vittoria che ora cercheremo di portare a casa dalla trasferta francese. Siamo forti e dobbiamo assolutamente sempre puntare al massimo risultato".

Il team lombardo schiera poi sulle vetture dei Centri Porsche di Milano i fratelli brianzoli Daniele Cazzaniga (secondo in gara 1 a Imola e poi sfortunato in gara 2, "eliminato" da Simone Iaquinta) e Riccardo Cazzaniga (che aveva iniziato al meglio in Silver Cup con la pole di categoria ma poi, senza colpe, ha concluso il weekend di Imola con zero punti a causa del contatto con Luca Pastorelli), l'esperto emiliano Sergio Campana, atteso al riscatto dopo l'eccessivo agonismo di gara 1 del primo round, e il rookie Luca Segù: all'esordio a Imola il 18enne comasco aveva segnato il giro più veloce in gara 1 prima di rimanere incolpevolemtne coinvolto in una carambola tra Iaquinta e Simone Pellegrinelli.

I ranghi di Ghinzani Arco Motorsport sono completati in Silver Cup dall'equipaggio Vincenzo Montalbano -WalterPalazzo, con quest'ultimo che a Imola ha colto il primo podio stagionale in classe, e dalla new-entry Enrico Di Leo.

Più... Dinamic!

Si schiera a caccia di rivincite dopo il solo podio conquistato all'esordio da Diego Bertonelli in gara 2 il team Dinamic Motorsport. Il 20enne toscano, quarto in classifica dietro a Mosca, Rovera e Fulgenzi, torna sulla vettura del Centro Porsche Bologna, mentre un altro giovane selezionato per lo Scholarship Programme di Porsche Italia, il 22enne Gianmarco Quaresmini (Centro Porsche Brescia), è chiamato a recuperare punti preziosi dopo una non fortunata, ma anche un po' al di sotto di quanto sperato in termini prestazionali, prova inaugurale.

In Michelin Cup con la compagine emiliana saranno al via poi Niccolò Mercatali (Centro Porsche Firenze), terzo nella classifica della categoria, Federico Reggiani, che a Imola con il Centro Porsche Brescia ha raccolto i primi punti, e Luca Pastorelli (Centro Porsche Modena), con tanto di nuova scocca per la sua 911 GT3 Cup ripristinata dopo il contatto e crash di Imola nel tratto della Variante Alta.

Leader... doppio

Da leader delle rispettive categorie, a Le Castellet sulle vetture di GDL Racing cercano conferme il canadese Bashar Mardini in Michelin Cup, capace di firmare una perentoria doppietta a Imola che ha preso in contropiede tutti i rivali più accreditati, e Gianluca De Lorenzi, alla seconda presenza “spot” in Silver Cup, dove lo stesso team manager di GDL Racing ritroverà anche l'equipaggio di Shade Motorsport formato dal primo inseguitore Luca “Giagua” Lorenzini e da Stefano Stefanelli.

Sempre in Silver Cup si fa notare la presenza della Guest Car, la 991 GT3 Cup gen. I con livrea dedicata ai 70 anni di Porsche gestita da Dinamic Motorsport e Porsche Italia riservata al mondo dei media e sulla quale al Paul Ricard sarà in azione Claudio Giudice, giovane “penna” della testata di lifestyle Arbiter che, classe 1994, seguirà anche il programma riservato ai piloti under 26 selezionati per lo Scholarship Programme.

Punti e podi nel mirino

Per l'assoluta, con mire di risalita saranno al via anche Simone Pellegrinelli, reduce da un competitivo ma non del tutto concretizzato primo round ad alto tasso agonistico per Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo, il veneto Giovanni Berton, che per SVC / AB Racing – Centri Porsche di Roma a Imola ha colto il primo punto 2018 ma ha anche causato un contatto con conseguente penalty, e i due piloti di Ombra Racing - Centro Porsche Catania: per il cosentino Simone Iaquinta l'occasione di riscatto dopo le due “movimentate” gare dell'apertura stagionale (leggi sopra...); per il romano Marco Cassarà l'opportunità di confermarsi in Michelin Cup dopo che i podi di due weekend fa lo hanno issato al secondo posto della categoria alle spalle di Mardini.

Il programma del Paul Ricard

Il programma del fine settimana francese apre venerdì 11 maggio con la disputa di un'ora di prove libere a partire dalle 14.35. Sabato si sfida il cronometro nelle prove di qualificazione che, suddivise in PQ1 e PQ2 per i migliori 10, dalle 10.25 alle 11.10 determineranno la griglia di partenza per gara 1, in programma alle 16.30 (diretta Italia 2). Gara 2 scatta invece domenica sempre alle 16.30 e sempre in diretta su Italia 2. Le gare saranno trasmesse anche in live streaming in HD sul sito ufficiale www.carreracupitalia.it .

Le classifiche

Assoluta: 1. Mosca 30 p.; 2. Rovera 27; 3. Fulgenzi 22; 4. Bertonelli 18; 5. Cazzaniga D. 15.

Michelin Cup: 1. Mardini 20 p.; 2. Cassarà 14; 3. Mercatali 12; 4. De Giacomi 10; 5. Palazzo e Reggiani 2.

Silver Cup: 1. De Lorenzi 10 p.; 2. Palazzo e Lorenzini 8; 4. Perucca Orfei 6; 5. Biolghini 4.

Team: 1. Tsunami RT 36 p.; 2. Ghinzani Arco Motorsport 23; 3. Dinamic Motorsport 18; 4. Gdl Racing 11; 5. Bonaldi Motorsport 5.

Gli iscritti per Le Castellet

N. Pilota Team
1 Alessio Rovera Tsunami RT
3 Simone Pellegrinelli Bonaldi Motorsport
5 Sergio Campana Ghinzani Arco Motorsport
7 Giovanni Berton AB Racing
12 Simone Iaquinta Ombra Racing
17 Enrico Fulgenzi Ghinzani Arco Motorsport
18 Daniele Cazzaniga Ghinzani Arco Motorsport
19 Tommaso Mosca Tsunami RT
21 Diego Bertonelli Dinamic Motorsport
32 Gianmarco Quaresmini Dinamic Motorsport
39 Luca Segù Ghinzani Arco Motorsport
52 Vincenzo Montalbano / Walter Palazzo Ghinzani Arco Motorsport
56 Niccolò Mercatali Dinamic Motorsport
61 Enrico Di Leo Ghinzani Arco Motorsport
63 Luca Pastorelli Dinamic Motorsport
67 Alex De Giacomi Tsunami RT
70 Claudio Giudice GUEST CAR
81 Marco Cassarà Ombra Racing
84 Federico Reggiani Dinamic Motorsport
87 Gianluca De Lorenzi GDL Racing
89 Bashar Mardini GDL Racing
97 Riccardo Cazzaniga Ghinzani Arco Motorsport
99 Stefano Stefanelli / Luca Lorenzini Shade Motorsport

 

Articolo successivo
Carrera Cup Italia, Le Castellet: AB Racing a caccia di punti

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Le Castellet: AB Racing a caccia di punti

Articolo successivo

Carrera Cup Italia, Le Castellet: in 25 pronti per le prove libere

Carrera Cup Italia, Le Castellet: in 25 pronti per le prove libere
Carica i commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie