TRS: Evans torna e vince. Primo centro di Marciello

TRS: Evans torna e vince. Primo centro di Marciello

L’italiano ha messo da parte la sfortuna e si è imposto in Gara 2

E’ stato un ritorno col botto quello di Mitch Evans, campione in carica della Toyota Racing Series (TRS), questo weekend impegnata a sud di Auckland, nella cornice dell’Hampton Downs Motorsport Park. Il neozelandese, tornato per disputare gli ultimi due appuntamenti del campionato come allenamento, ha conquistato la pole position per Gara 1, poi vinta, e si è assicurato la partenza al palo anche in Gara 3, chiusa al secondo posto. Il pupillo di Mark Webber è ora chiamato alla conferma in Europa, dopo che la MW Arden gli ha rinnovato il contratto per disputare il 2012 in GP3 al fianco di David Fumanelli. Il round di Hampton Downs si è mostrato subito favorevole anche ai nostri italiani. Raffaele Marciello, dopo aver fatto segnare il primo tempo nelle libere di venerdì, ha ottenuto la prima vittoria nella serie neozelandese, finora abbastanza sfortunata. Gara 2, dalla quale scattava secondo, è stata il teatro della bella vittoria del pilota del Ferrari Driver Academy. Buon weekend anche per Michela Cerruti che, fresca di contratto con la ROAL Motorsport di Roberto Ravaglia che gli ha affidato la nuovissima Z4 GT3, ha sensibilmente migliorato il suo passo. QUALIFICHE Nel turno di qualifiche non c’è stata storia. Il Giles Motorsport, rinvigorito anche dal ritorno di Mitch Evans, ha letteralmente sbaragliato la concorrenza, accaparrandosi le prime tre caselle per la prima e la terza manche (Gara 2 vedrà la griglia formarsi dall’inversione delle prime sei posizioni di Gara 1). Evans, con il tempo di 1’00’’602, ha battuto di appena 22 millesimi il compagno Nick Cassidy, che a sua volta si è tenuto dietro Hannes Van Asseldonk per soli 61 millesimi. Primo tra i “terrestri” Raffaele Marciello, che ha piazzato al quarto posto la sua Tatuus della M2 Competition, fermando il cronometro ad un decimo dalla vetta. Quinto Lucas Auer (Giles Motorsport), davanti a Jordan King (M2 Competiont) e Josh Hill (ETEC Motorsport), quest’ultimo alle prese con problemi al motore. Sotto le aspettative la prestazione di Damon Leitch (Victory Motor Racing) finito quattordicesimo a fine turno e staccato di circa un secondo dalla testa. Diciassettesima piazza per la nostra Michela Cerruti, che si è detta soddisfatta per il passo raggiunto. L’italiana infatti è riuscita a contenere in un secondo il distacco dal poleman Evans. GARA 1 La prima manche non ha riservato sorprese né duelli, se non in partenza. Mitch Evans, scattato dalla prima casella, ha fatto pattinare un po’ troppo le gomme, ma è comunque riuscito a mantenere ben salda la testa della corsa fino alla bandiera a scacchi. Ottimo start di Hannes Van Asseldonk, che saltando il team-mate Nick Cassidy si è portato sul secondo gradino del podio, seguito proprio dall’attuale leader della classifica iridata. Quinto posto per Raffaele Marciello (M2 Competition), che a causa di problemi sul dritto, non è riuscito a contenere Lucas Auer, che finendo quarto ha regalato un bel poker alla Giles Motorsport. Sesta e settima piazza per Jordan King (M2 Competition) e Josh Hill (ETEC Motorsport), mai veramente performante in questo weekend. Gara sfortunata per Michela Cerruti (Victory Motor Racing), che è stata costretta a rientrare ai box per aver danneggiato l’ala anteriore, chiudendo doppiata di un giro. GARA 2 E’ stata finalmente la gara di Raffaele Marciello. Il driver della M2 Competition, alle prese negli scorsi weekend con problemi alla vettura e con la dea bendata, si è reso autore di una buona partenza che gli ha permesso di scartare subito il team-mate Jordan King. Dopo l’acuto della partenza la corsa è stata particolarmente tranquilla, se non per la carambola innescata da Mitch Evans (Giles Motorsport), Josh Hill (ETEC Motorsport), Nathanael Berthon (M2 Competition) e Sheban Siddiqi (M2 Competition) che ha costretto ad un lungo periodo di Safety Car. Una volta rientrata ai box la vettura di sicurezza, la gara è ripresa con Marciello che ha trionfato su Lucas Auer (Giles Motorsport), bravo a sopravanzare Jordan King giunto terzo, Hannes Van Asseldonk (Giles Motorsport) e Nick Cassidy (Giles Motorsport), ormai sempre più lanciato verso la conquista del campionato. In decima posizione si è piazzata la nostra Michela Cerruti (Victory Motor Racing), che è riuscita a stare attaccata al gruppo di testa, raggiungendo quindi uno dei principali obiettivi che si era posta. GARA 3 La gara più importante, quella che ha assegnato la New Zeland Motor Cup, ha visto trionfare il “solito” Nick Cassidy. Il pilota della Giles Motorsport è scattato dalla seconda casella, ma è stato bravo ad imporsi sul rientrante compagno Mitch Evans, che ha chiuso secondo, ma con la consapevolezza di aver disputato un ottimo weekend. La mezza ipoteca sul titolo della TRS, della quale avevamo parlato la scorsa settimana, è ormai diventata una più che piena ipoteca, che potrebbe permettere al neozelandese di ricevere il testimone proprio da Mitch Evans, vincitore della scorsa edizione. Anche nell’ultima gara di Hampton Downs protagonista è stata la Safety Car, stavolta costretta ad entrare sul tracciato per il fuoripista di Bruno Bonifacio (Giles Motorsport) alla curva 2. Sul terzo gradino del podio, a completare l’ennesima tripletta della Giles Motorsport, è salito Hannes Van Asseldonk, che si è tenuto alle spalle Josh Hill, Lucas Auer, Nathanael Berthon, Jordan King, Raffaele Marciello, Tanart Sathienthiraku e Melvin Moh. Appena fuori dalla top ten Michela Cerruti, che ha comunque mostrato nuovamente di riuscire a tenere il passo dei primi. Appuntamento, per l’ultimo round, a domenica prossima al Manfield Autocourse, tracciato di 3 Km situato nei pressi di Fielding, nella parte meridionale dell’Isola del Nord. RAFFAELE MARCIELLOFinalmente è arrivata la vittoria” – ha dichiarato Raffaele Marciello – “in Gara 1 avevo problemi sul dritto, era impossibile passare, soprattutto le vetture della Giles Motorsport, ed ero quindi costretto a rischiare la staccata sempre al limite. In Gara 2 sono riuscito a sopravanzare Jordan King in partenza e, una volta in testa, tutto è andato per il meglio. Sono contento per aver conquistato la prima vittoria, ma non ancora pago. Spero nell’ultimo round di riuscire ad impormi nuovamente e non vedo l’ora di tornare con la Formula 3”. MICHELA CERRUTICredo sia stato un ottimo weekend, mi sono tolta qualche soddisfazione” – ha detto Michela Cerruti – “in Gara 2 ho recuperato dalla diciottesima all’undicesima posizione ed in Gara 3 dalla diciassettesima all’undicesima. Ho combattuto e vinto le mie piccola battaglie”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ALTRE MONOPOSTO
Piloti Mitch Evans , Raffaele Marciello
Articolo di tipo Ultime notizie