F2000 Light: Massimo Torre vince tutto a Varano

F2000 Light: Massimo Torre vince tutto a Varano

La Henry Morrogh Racing Drivers School ha conquistato il Winter Trophy

Non poteva avere epilogo migliore il ritorno alle corse della Henry Morrogh Racing Drivers School, che con Massimo Torre, capo-istruttore della scuola, si è aggiudicata il Winter Trophy nella F2000 Light andato in scena lo scorso weekend a Varano de Melegari. Il 25enne, assente dai campi di gara dal 2007, è riuscito a capitalizzare al meglio la pole position ottenuta nella prima sessione di qualifiche ed il terzo tempo fatto registrare nella seconda qualifica, vincendo entrambe le gare. In Gara 1 il napoletano è stato bravo a sfruttare una buona partenza e ad amministrare il vantaggio accumulato già nella prima tornata, limitandosi a controllare negli specchietti Luca Spiga e Jakus Simiechowski, giunti rispettivamente secondo e terzo. “Dopo quattro anni di assenza dalle corse avevo una gran voglia di tornare a correre – ha commentato Torre, soddisfatto – credo che questa sia stata la spinta più forte. Coronare il ritorno in pista con una pole e due vittorie ha riempito di gioia e soddisfazione tutto il team. Nelle qualifiche, soprattutto durante il secondo turno, abbiamo avuto qualche problema all’impianto frenante che ci ha costretti a fare pochissimi giri, ma siamo riusciti ad ottenere un buon terzo posto che ci ha poi permesso di vincere anche Gara 2”. La seconda manche è stata caratterizzata dal drive-through inflitto a Spiga, scattato in anticipo dalla prima casella, e dal ritiro di Simiechowski. Tutto facile per Massimo Torre, che ha quindi nuovamente condotto la sua Dallara 302 – Mugen Honda in testa al gruppo, chiudendo con 8 secondi di distacco su Pietro Peccenini e 17 su Spiga, bravo ad artigliare il terzo gradino del podio in rimonta. Più sfortunato il weekend di Giovanni Ciccarelli, amministratore della Henry Morrogh Racing Drivers School, che tradito dal cambio non è riuscito a transitare sotto la bandiera a scacchi. Un fine settimana comunque memorabile per la scuola piloti guidata dal “giovane” irlandese, che alla bella età di 80 anni, è salito sul gradino alto del podio per ritirare il trofeo riservato ai team. “Una vittoria era proprio ciò che serviva alla scuola per rilanciarsi definitivamente – ha chiuso Massimo Torre – l’impegno profuso da Henry, Giovanni e da tutta la squadra è stato ripagato alla grande. Infine vorrei sottolineare che le vetture con le quali abbiamo conquistato il Winter Trophy (due Dallara 302 motorizzate Mugen Honda ndr) sono esattamente quelle messe a disposizione dei nostri allievi”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ALTRE MONOPOSTO
Articolo di tipo Ultime notizie