In Sud Africa tutte le ex A1GP per una nuova serie

In Sud Africa tutte le ex A1GP per una nuova serie

Il consorzio Afrix Motorsport ha acquistato 21 Lola-Ferrari V8 dalla vecchia società in amministrazione controllata

La flotta di monoposto Lola-Ferrari che diede vita all'ultima edizione dell'A1GP World Cup of Motorsport è stata acquistata da un consorzio d'impresa che ha l'obiettivo di lanciare un nuovo campionato in Sud Africa a partire dalla fine di quest'anno. La locale Afrix Motorsport ha infatti rilevato tutte le 21 vetture ancora esistenti mosse dai V8 a iniezione diretta prodotti dalla Casa di Maranello che scesero in pista nel campionato 2008-2009.

L'esborso per il materiale - macchine, unità motrici e pezzi di ricambio - dovrebbe essersi aggirato attorno al milione e mezzo di sterline, ovvero circa 2,1 milioni di euro. Le monoposto sono state acquistate dalla società di trasporto merci Delivered on Time, che aveva un'ipoteca sull'intero parco vetture dell'ex A1GP. Il gruppo di imprenditori è andato in tribunale in modo da poter acquisire i beni residui del campionato lanciato da Tony Teixeira nel 2005 al posto dagli amministratori londinesi della Griffins.

Al momento, è in programma una breve serie di quattro eventi nel Paese australe nell'inverno 2015-2016, in vista di un programma più esteso nella stagione 2016-2017, che potrebbe includere gare anche al di fuori del Sud Africa o dello stesso Continente Nero.

Alan Eva, uno dei tre partner della Afrix, ha dichiarato ad "Autosport": "Stiamo per mettere in campo una serie squisitamente sudafricana, almeno per ora, con un carattere prevalentemente invernale. Vogliamo attrarre piloti provenienti dall'Europa e dal Nord America, che hanno un po' di tempo libero a disposizione durante la sosta delle loro attività principali o convenzionali".

L'imprenditore di Johannesburg ha suggerito che le vetture sarebbero molto probabilmente curate da un'organizzazione centrale in regime di monogestione, ma che "nulla è già scolpito nella pietra, anche perché abbiamo potuto e voluto invitare squadre dall'Europa per gestire in pista due o quattro vetture ciascuna". L'inizio della serie inaugurale, che non ha ancora un nome, è prevista nell'ottobre o novembre di quest'anno.

L'organizzatore ha rivelato che tutte le 21 macchine ex A1GP della seconda generazione, le relative parti di ricambio e le unità motrici sono già state spedite ai laboratori di Johannesburg della Afrix Motorsport. "Stiamo facendo un po' di manutenzione sulle vetture per farle tornare in ordine di marcia, ma in realtà sono in generale in buone condizioni", ha spiegato. L'azienda sta però valutando le opzioni per un pacchetto di elettronica per l'8 cilindri Ferrari.

La vendita della flotta di “vecchie” Lola non ha infatti incluso l'elettronica per il controllo dei motori perché l'ECU Magneti Marelli e i volanti furono riportati in Italia quando l'A1GP andò in amministrazione controllata al termine della quarta stagione. "Siamo molto vicini a prendere una decisione in merito a questo problema", ha dichiarato Eva, che lo scorso anno vinse la serie Selby Can-Am in Sud Africa e ha parlato al plurale alludendo ai soci all'interno del programma, cioè Neville Jordan e Greg Canny.

Si tratta dello stesso gruppo imprenditoriale che già tentò di portare a suo tempo nel Continente Nero le vetture che incarnarono l'Eurocup di Formula Renault V6 nel biennio 2003-2004 dopo la fusione della categoria con la World Series by Renault e che fu dietro i piani per la creazione di quella serie di supporto all'A1GP che avrebbe dovuto chiamarsi A2...

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ALTRE MONOPOSTO
Articolo di tipo Ultime notizie