Poker di Jimmie Johnson al Monster Mile di Dover

Poker di Jimmie Johnson al Monster Mile di Dover

Il pilota della Hendrick Motorsports è quello che si è destreggiato meglio nei restart conclusivi

Non c'è due senza tre... e il quattro vien da sé. Sarà sicuramente d'accordo Jimmie Johnson, che questa notte ha ottenuto il suo quarto successo stagionale nella NASCAR Sprint Cup sul Monster Mile di Dover.

Il portacolori della Hendrick Motorsports si è portato al comando delle operazioni quando mancavano 17 tornate al termine, scavalcando Kevin Harvick dopo una ripartenza che ha seguito una Caution nella quale erano stati gli unici piloti di testa a non rientare ai box.

Successivamente ci sono state altre due neutralizzazioni, ma il pluricampione è stato bravissimo a gestire sia quella provocata da Denny Hamlin che quella invece innescata da Greg Biffle, andando così a porre l'ennesimo sigillo su una stagione che è iniziata con alti e bassi.ù

Dietro di lui Harvick invece era scivolato al quarto posto, facendosi superare da Kasey Kahne e da Martin Truex Jr, ma nel finale è stato bravo a recuperare, andando a piazzarsi secondo per la 13esima volta in questo campionato.

Alle sue spalle il terzo posto è andato a Kyle Larson, ottenendo il suo miglior risultato del 2015 nella Sprint Cup, mentre Kahne e Truex alla fine si sono dovuti accontentare della quarta e della sesta piazza, con Aric Almirola che è andato ad infilarsi tra di loro.

NASCAR Sprint Cup - Dover - Gara

NASCAR Sprint Cup - Classifica campionato

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati NASCAR Cup
Piloti Jimmie Johnson
Articolo di tipo Ultime notizie