Nuove piccole modifiche al format delle qualifiche

Nuove piccole modifiche al format delle qualifiche

Per evitare pericoli inutili è stata aperta la pitlane e vietata la possibilità di raffreddare la vettura in pista

Il nuovo format delle qualifiche della NASCAR Sprint Cup, reso simile a quello della Formula 1 con delle sessioni ad eliminazione, ha riscosso un certo successo nelle prime tre uscite stagionali, ma ha anche indotto gli organizzatori della serie ad apportare ancora qualche piccola modifica. A destare preoccupazioni, infatti, sono quelle fasi in cui si incrociano in pista vetture alle prese con il loro giro lanciato e vetture che invece stanno raffreddando tra un tentativo e l'altro. Nelle prime tre gare, fortunatamente, ci sono stati solamente dei casi in cui l'incidente è stato sfiorato, ma il monito è arrivato forte e chiaro e quindi si è deciso di intervenire prima che qualcuno potesse farsi male. A partire dal prossimo round, dunque, non sarà più possibile completare dei giri di raffreddamento in pista, ma i piloti dovranno riportare le loro auto ai box, dove potranno essere utilizzati dei sistemi refrigeranti, a patto però che il cofano motore rimanga chiuso e che non sia necessario l'utilizzo di generatori di corrente. Per questa operazione saranno quindi ammessi due meccanici in pitlane per ogni vettura. Pur non avendo mai amato troppo il traffico in corsia box, in questo caso gli ufficiali della NASCAR hanno ritenuto che fosse meglio darà più libertà di movimento in pitlane, ma evitare che ci fossero vetture che procedono troppo lentamente in pista, soprattutto quando ci si trova su tracciati ovali da velocità medie molto elevate.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati NASCAR Cup
Articolo di tipo Ultime notizie