Keselowski festeggia il titolo ad Homestead

Keselowski festeggia il titolo ad Homestead

Gordon vince la gara, Johnson si ritira e il 15esimo posto basta al pilota della Penske

E' bastato un 15esimo posto a Brad Keselowski per scrivere una pagina di storia della NASCAR. In questo modo, approfittando anche del ritiro di Jimmie Johnson, è diventato il primo pilota della storia della Penske capace di conquistare il titolo della Sprint Cup, ovvero della serie principale riservata alle stock car. E il ritiro di Johnson gli ha fatto un bel regalo, perchè per diversi minuti il portacolori della Hendrick Motorsport è sembrato in grado di recuperare i suoi 20 punti di ritardo in classifica e ribaltare le sorti del campionato. Questo almeno fino a quando non è stato penalizzato per un'infrazione avvenuta al pit stop, che gli ha impedito di continuare a battagliare per la vittoria. Il tutto poi è andato in fumo quando un guasto meccanico ha addirittura costretto al ritiro il pluricampione, permettendo a Keselowski di badare solo a gestire il finale della corsa. Ad accrescere il rammarico per quanto accaduto a Johnson, è arrivata la vittoria di Jeff Gordon: l'altro veterano della Hendrick Motorsports, infatti, ha avuto la meglio su Clint Bowyer utilizzando una strategia identica a quella del compagno di squadra. Va anche detto però, che probabilmente Keselowski avrebbe proseguito la sua corsa con un atteggiamento più aggressivo se il rivale fosse stato ancora in lotta per la vittoria nella parte conclusiva, continuando quindi a sperare di portargli via la corona di campione.

NASCAR Sprint Cup - Homestead - Gara

NASCAR Sprint Cup - Classifica campionato

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati NASCAR Cup
Piloti Jeff Gordon , Brad Keselowski
Articolo di tipo Ultime notizie