Jimmie Johnson ancora re del "Monster Mile"

Per il pluricampione si tratta dell'ottava affermazione in carriera su questo tracciato

Jimmie Johnson ancora re del
Jimmie Johnson si è confermato ancora una volta il re del "Monster Mile" di Dover. Il portacolori della Hendrick Motorsports ha infatti piegato la concorrenza del compagno di squadra Dale Earnhardt Jr, ottenendo addirittura il suo ottavo successo su questa pista nella NASCAR Sprint Cup. Il pluricampione si è reso protagonista di un ultimo stint di gara davvero fantastico: lui ha optato per cambiare solamente due gomme alla sua Chevrolet, mentre il figlio d'arte le ha sostituite tutte e quattro. Nell'arco di poco quest'ultimo è quindi arrivato vicino al suo paraurti. Johnson però è stato bravissimo a negargli ogni singolo varco, conquistando un successo davvero meritato. E la squadra ha rischiato addirittura di fare una tripletta, che sembrava possibile fino a quando Jeff Gordon si è reso protagonista di una ripartenza da dimenticare all'ultimo restart, chiudendo poi quarto alle spalle della Ford della Penske affidata a Joey Logano. E' andata anche peggio ai due piloti di punta della Joe Gibbs Racing, ovvero Kyle Busch e Matt Kenseth, scivolati rispettivamente al quinto ed al settimo posto con la Chevy di Kevin Harvick tra di loro. Entrambi hanno optato per la sostituzione di due sole gomme delle loro Toyota e alla fine la scelta non ha pagato. La top ten poi si completa con Ryan Newman, Greg Biffle e Clint Bowyer.

NASCAR Sprint Cup - Dover - Gara

NASCAR Sprint Cup - Classifica campionato

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati NASCAR Cup
Piloti Jimmie Johnson
Articolo di tipo Ultime notizie