Importanti variazioni alle qualifiche dal 2013

Importanti variazioni alle qualifiche dal 2013

Abolita la regola della Top 35, inoltre l'ordine di ingresso dipenderà da un sorteggio

La NASCAR ha apportato un importante cambiamento al format delle qualifiche in vista della stagione 2013: a partire dall'anno prossimo, infatti, è stata abolita la regola che garantisce la qualificazione ai primi 35 piloti nella classifica del campionato che era stata introdotta nel 2005. Nella prossima stagione, dunque, saranno le prestazioni ad avere l'aspetto prevalente nella formazione dello schieramento di partenza, con un format che si potrebbe definire 36-6-1: questo vuol dire che le prime 36 posizioni della griglia saranno definite esclusivamente in base ai tempi delle qualifiche. Le sei posizioni a seguire saranno poi assegnate ai sei piloti meglio piazzati in campionato che non sono riusciti a qualificarsi, mentre l'ultimo posto disponibile sarà a favore di un ex campione. Qualora ce ne fosse più di uno tra i non qualificati, ad approfittarne sarebbe il vincitore più recente. Se invece risultassero tutti già qualificati, le posizioni assegnate in base alla classifica del campionato diventeranno sette. Cambia anche il criterio con cui verrà deciso l'ordine di ingresso in qualifica. A fare fede non saranno più i tempi delle prove libere, ma ci sarà un sorteggio. In casa di pioggia però saranno proprio i tempi delle prove libere a fare fede per la griglia di partenza. Infine, è stata data nuovamente la possibilità di effettuare dei test sui tracciati che fanno parte del calendario della Sprint Cup. Eventualità che era stata negata a partire dalla stagione 2009.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati NASCAR Cup
Articolo di tipo Ultime notizie