La NASCAR piange la morte di Jason Leffler

La NASCAR piange la morte di Jason Leffler

Il 37enne è stato vittima di un brutto incidente mentre partecipava ad una gara di short track in New Jersey

Nella serata di ieri il mondo della NASCAR Sprint Cup ha pianto la morte di Jason Leffler. Il 37enne americano stava partecipando ad una gara di short track al Bridgepoint Speedway, in New Jersey, ed è andato ad impattare contro un muretto intorno alle ore 20:30 locali. Fin da subito si è capito quanto la situazione fosse drammatica e infatti è stato immediatamente elitrasportato presso il Crozer-Chester Medical Centre, dove purtroppo è stato dichiarato il suo decesso circa una mezzora più tardi. Nella Sprint Cup aveva ottenuto una pole position al Kansas Speedway nell'anno del suo esordio, il 2001, ma è nella Nationwide che aveva trovato le maggiori soddisfazioni, con due successi ed oltre 100 piazzamenti nella top ten a cavallo tra il 1999 ed il 2012. In passato aveva tentato anche una fugace avventura in Indycar, mettendo insieme tre partenze, una delle quali alla 500 Miglia di Indianapolis del 2000, nella quale aveva difeso i colori della Treadway Racing, squadra che godeva dell'appoggio della Penske.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati NASCAR Cup
Piloti Jason Leffler
Articolo di tipo Ultime notizie