Il finale rocambolesco di Martinsville premia Newman

Il finale rocambolesco di Martinsville premia Newman

Gordon e Johnson si toccano con Bowyer quando sembravano prossimi alla doppietta

La gara di Martinsville della NASCAR Sprint Cup ha regalato un vincitore a sorpresa: a spuntarla, al termine di una prova conclusa in regime di white-green flag, è stato Ryan Newman. Va detto però che il portacolori della Stewart-Haas è stato veramente fortunato. I mattatori della corsa erano stati senza ombra di dubbio i piloti della Hendrick Motorsports: basta pensare che Jeff Gordon ha condotto le operazioni per 329 tornate e che Jimmie Johnson lo ha fatto per altre 111. Quando mancavano appena quattro giri al termine la vettura di David Reutimann è rimasta ferma lungo il tracciato, obbligando la direzione gara a mandare in pista la safety car. In questo frangente sia Gordon che Johnson sono rimasti in pista per provare a ripartire davanti a tutto il resto del gruppo. Quando sono state sventolate la bandiera verde e la bandiera bianca però Clint Bowyer è stato più rapido di loro ed ha provato ad inserire la sua Toyota all'interno: una manovra azzardata che li ha spediti tutti e tre in testacoda, dando il via ad una nuova caution. A questo punto Newman si è trovato in prima posizione in occasione dell'ultimo restart ed ha avuto il merito di azzeccare la partenza, tenendo a bada AJ Allmendinger, che comunque con il secondo posto ha ottenuto il suo miglior risultato nella serie principale. Terzo posto poi per Dale Earnhardt Jr, che però è solo una piccola consolazione per la Hendrick Motorsports che a pochi metri dal traguardo ha visto sfumare la 200esima vittoria della sua prestigiosa storia.

NASCAR Sprint Cup - Martinsville - Gara

NASCAR Sprint Cup - Classifica campionato

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati NASCAR Cup
Piloti Ryan Newman
Articolo di tipo Ultime notizie