WTCR
G
Salzburgring
11 set
-
13 set
Prossimo evento tra
63 giorni
G
Slovakia Ring
09 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
91 giorni
WSBK
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Postponed
31 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
21 giorni
WRC
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
16 lug
-
19 lug
Postponed
WEC
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
34 giorni
W Series
G
26 giu
-
27 giu
Canceled
G
Norisring
10 lug
-
11 lug
Canceled
MotoGP
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
7 giorni
G
GP di Andalusia
24 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
14 giorni
Moto3
G
Assen
26 giu
-
28 giu
Canceled
G
Kymi Ring
10 lug
-
12 lug
Canceled
Moto2
G
Assen
26 giu
-
28 giu
Canceled
G
Kymi Ring
10 lug
-
12 lug
Canceled
IndyCar
10 lug
-
12 lug
Canceled
Formula E
05 giu
-
06 giu
Evento concluso
G
ePrix di Berlino I
05 ago
-
05 ago
Prossimo evento tra
26 giorni
FIA F3
03 lug
-
05 lug
Evento concluso
G
Hungaroring
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
7 giorni
FIA F2
03 lug
-
05 lug
Evento concluso
G
Hungaroring
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
7 giorni
Formula 1
02 lug
-
05 lug
Evento concluso
09 lug
-
12 lug
Prove Libere 1 in
18 Ore
:
10 Minuti
:
55 Secondi
ELMS
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
7 giorni
G
Spa-Francorchamps
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
28 giorni
DTM
G
Spa-Francorchamps
01 ago
-
02 ago
Prossimo evento tra
22 giorni
14 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
35 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
28 giorni
11 set
-
13 set
Prossimo evento tra
63 giorni
GT World Challenge Europe Endurance
04 set
-
06 set
Prossimo evento tra
56 giorni

Bubba Wallace lascia prima la gara di eNASCAR e perde lo sponsor!

condividi
commenti
Bubba Wallace lascia prima la gara di eNASCAR e perde lo sponsor!
Di:
7 apr 2020, 11:35

Clamorosa scelta di Blue-Emu, che non ha gradito affatto la decisione del pilota RPM di uscire anzitempo dal videogioco avendo la macchina danneggiata; con un botta e risposta su Twitter, ha interrotto il rapporto di collaborazione.

In tempi di pandemia di Coronavirus vanno di moda le gare virtuali, ma che un eSport possa crearti problemi di sponsor è qualcosa di surreale.

Ebbene sì, invece, perché questo è quanto accaduto a Bubba Wallace domenica sera, quando ha lasciato in anticipo il round di eNASCAR Pro Invitational Series in programma al Bristol Motor Speedway. Dopo aver utilizzato nei primi 10 giri i due “reset” consentiti per le riparazioni nelle gare virtuali di eNASCAR, il portacolori della Richard Petty Motorsports è venuto a contatto con Clint Bowyer danneggiando parecchio la sua vettura #43.

 

Anziché proseguire nelle 150 tornate rimanenti, lo statunitense ha preferito ritirarsi ed uscire dal gioco, avendo il mezzo malmesso ed essendo ormai fuori dalla lotta per la vittoria.

"Siete tutti messi bene, visto che non prendo tutto questo troppo seriamente vi saluto!", ha detto nel live streaming su Twitch prima di chiudere la connessione. Nella serata di domenica, Wallace ha poi pubblicato un messaggio su Twitter dopo aver letto parecchi commenti (anche pieni di insulti) sulla sua uscita di scena anticipata dal gioco.

"Ahahah, sto morendo nel leggere tutti i commenti. Ho rovinato la giornata di molte persone abbandonando il videogioco. Ahahah, un videogioco! Questa dannata vita in quarantena è dura!", sono state le frasi, condite con diverse emoticon ridenti.

Chi non l'ha presa affatto bene, però, è Blue Emu, azienda di antidolorifici che ha sponsorizzato sia Bubba che Landon Cassill nella gara virtuale, e che ha un legame con la Richard Petty Motorsports dal 2005; al marchio non è piaciuto per niente il comportamento del suo pilota e lo ha appiedato seduta stante, senza tanti giri di parole, rispondendo direttamente al Tweet di Wallace e aggiungendone altri che qui riassumiamo.

"E' bello sapere dove ti trovi, ciao ciao Bubba. A noi interessano i piloti, non chi molla! Speriamo solo che i nostri prodotti lo aiutino ad alleviare il dolore, noi siamo seri ed è stato divertente fino ad un certo punto, poi... Ad esempio, noi amiamo Landon Cassill perché ha continuato nonostante la macchina rovinata".

 

 

Oltre al team RPM, Blue-Emu collabora con la NASCAR come sponsor principale dell'evento di Cup Series al Martinsville Speedway.

I piloti non sono pagati per partecipare alle gare virtuali, che non mettono in palio nulla. iRacing ha però contattato direttamente molti di loro per sollecitarne la presenza. Alcuni accordi di sponsorizzazione vengono firmati direttamente dai concorrenti con le aziende, mentre altri passano attraverso i team.

Dalla RPM non hanno voluto rilasciare dichiarazioni ufficiali in merito alla questione.

Informazioni aggiuntive di Jim Utter

Articolo successivo
NASCAR, Newman: "Come faccio ad essere vivo dopo questo botto?"

Articolo precedente

NASCAR, Newman: "Come faccio ad essere vivo dopo questo botto?"

Articolo successivo

eSport: insulto razzista, NASCAR e Ganassi sospendono Larson

eSport: insulto razzista, NASCAR e Ganassi sospendono Larson
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie NASCAR Cup , eSports
Piloti Darrell Wallace Jr.
Autore Francesco Corghi