Vinales rientra a Misano, Aprilia schiera anche Savadori

Per il Gran Premio dell'Emilia Romagna, Aprilia sceglie una formazione a tre. Aleix Espargaro sarà nuovamente affiancato da Maverick Vinales, che rientra dopo aver saltato il GP delle Americhe. A Misano ritroveremo anche Lorenzo Savadori, che disputerà il gp come wild card.

Vinales rientra a Misano, Aprilia schiera anche Savadori

Tutto è pronto per la seconda tappa al Misano World Circuit, che ospiterà il Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna, appuntamento di casa anche per Aprilia. Il costruttore di Noale torna con la formazione al completo e aggiunge anche una terza moto per la gara casalinga, che sarà l’ultima di questa stagione prima dei due appuntamenti conclusivi.

In pista ritroveremo Maverick Vinales, assente tre settimane fa ad Austin per ritrovare la serenità dopo la tragica scomparsa del cugino Dean Berta Vinales, morto durante la gara della Supersport 300 lo scorso mese a Jerez. Lo spagnolo torna a indossare tuta e casco dopo un periodo di stop in cui ha dato spazio alla famiglia e lo fa sulla pista di Misano, dove proprio con Aprilia aveva svolto i primi test in sella alla RS-GP.

Le condizioni saranno sicuramente diverse rispetto ai test, ma i dati raccolti potrebbero essere utili e Vinales è entusiasta di tornare a correre e di farlo proprio a Misano: “Tornare in gara a Misano per me è speciale, qui ho provato per la prima volta la RS-GP ed è iniziata la mia storia con Aprilia. Le temperature saranno più basse rispetto al primo appuntamento su questa pista, fattore che voglio sfruttare perché mi permette di usare una mescola più morbida all'anteriore. Non vedo l'ora di tornare in sella per continuare nella nostra crescita, abbiamo un gran potenziale e molte cose da provare per costruire la nostra prestazione giro dopo giro”.

Leggi anche:

Fondamentali sono i dati raccolti anche per Lorenzo Savadori, pilota titolare quest’anno fino all’infortunio e alla seguente sostituzione con Maverick Vinales. Il pilota italiano torna a gareggiare dopo essersi ripreso dalla lesione e lo fa sulla pista di casa, partecipando come wild card. Savadori non ha ancora ritrovato la piena forma, ma il GP dell’Emilia Romagna sarà un passo in più sia verso la guarigione sia verso un lavoro di sviluppo da parte di Aprilia, che ha mostrato una grande crescita.

“Ho tantissima voglia di tornare in moto a gareggiare – afferma Savadori alla vigilia di Misano – Non posso dire di essere ancora al 100% fisicamente ma la situazione è decisamente migliorata, il pubblico di casa sicuramente mi darà ulteriore motivazione. Abbiamo tanto su cui lavorare, su una pista che conosciamo bene e che affronteremo in condizioni insolite rispetto a quanto siamo abituati”.

La crescita mostrata è stata resa concreta da Aleix Espargaro, che in questo momento è il pilota di punta in casa Aprilia e colui che ha raccolto i risultati più importanti. Come per Vinales e Savadori, anche per il catalano il Gran Premio dell’Emilia Romagna sarà un appuntamento importante. A Misano infatti vorrà confermare ancora una volta la grande crescita della RS-GP e si avvia verso l’ultima parte di stagione con la voglia di dare prova di quanto questi miglioramenti siano concreti.

“Arrivo a Misano con sensazioni decisamente positive – dichiara Espargaro – Durante la prima gara e soprattutto nei test che l'hanno seguita, abbiamo fatto degli importanti passi in avanti andando a migliorare in tutte le caratteristiche della RS-GP. Abbiamo avuto il tempo di recuperare le energie dopo il GP in Texas e sono pronto ad affrontare al meglio questo finale di stagione”.

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
MotoGP, Avintia licenza il meccanico che ha falsificato il test COVID
Articolo precedente

MotoGP, Avintia licenza il meccanico che ha falsificato il test COVID

Articolo successivo

Bagnaia e Ducati a Misano per fermare la corsa al titolo di Quartararo

Bagnaia e Ducati a Misano per fermare la corsa al titolo di Quartararo
Carica i commenti