Vinales promuove la nuova forcella Yamaha: "Provandola prima, potevamo risolvere i nostri problemi"

condividi
commenti
Vinales promuove la nuova forcella Yamaha:
Oriol Puigdemont
Di: Oriol Puigdemont
29 giu 2018, 14:17

Maverick Vinales ha messo la sua Yamaha davanti a tutti nella prima giornata di prove ad Assen, una cosa che non gli riusciva ormai dalla FP3 del GP di Francia di quest'anno.

Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing

Che la Yamaha sia competitiva ad Assen è cosa nota, ma oggi Maverick Vinales è riuscito a confermare la cosa con un tempo di 1'33"378 che gli ha permesso di staccare tutti in questa prima giornata di prove del GP d'Olanda.

"Sono felice, abbiamo lavorato molto. Assen mi piace molto e la moto funziona bene" ha spiegato appena sceso dalla moto.

Maverick ha approfittato della giornata per provare alcuni pezzi nuovi sulla sua M1.

"Ho provato la forcella in carbonio ed è andata molto bene secondo me. E' un peccato che non l'abbiamo provata prima, perché forse avrebbe risolto molti dei nostri problemi" ha detto.

"L'avevo provata l'anno scorso a Brno, ma le sensazioni erano molto diverse. Questa volta ha funzionato molto meglio" ha aggiunto.

Leggi anche:

Con questa forcella, la M1 sembra comportarsi meglio sull'anteriore.

"E' meglio nei cambi di direzione ed era quello che cercavamo per rendere la moto più di mio gradimento".

Assen, per le sue caratteristiche, è una pista che in passato si è sempre adattata alla Yamaha.

"Mi trovo molto meglio con la moto rispetto ad altri circuiti. Questo è il livello a cui dovremmo essere sempre. Stiamo iniziando ad apportare delle modifiche che mi consentono di guidare a modo mio, ma c'è ancora molto lavoro da fare".

Vinales poi ha ribadito un concetto già espresso più volte, ovvero che deve sentirsi a suo agio sulla moto per avere fiducia.

"Se la moto non va, non stai davanti. Ma stiamo migliorando e ritrovare fiducia è ciò di cui ho bisogno dopo un brutto periodo".

Ancora una volta poi al pilota di Roses è stato chiesto se per lui sarebbe positivo vedere Dani Pedrosa in sella ad una Yamaha satellite nella prossima stagione.

"Se voglio che Pedrosa venga in Yamaha è per le informazioni che ci può portare sui nostri rivali, quindi lo incoraggio a venire naturalmente" ha concluso.

Articolo successivo
Petrucci: "Il terzo tempo è incoraggiante, ma sul passo mi manca qualcosa"

Articolo precedente

Petrucci: "Il terzo tempo è incoraggiante, ma sul passo mi manca qualcosa"

Articolo successivo

Marquez: "Sono stato fortunato con il salvataggio, potevo farmi male e distruggere la moto"

Marquez: "Sono stato fortunato con il salvataggio, potevo farmi male e distruggere la moto"
Carica i commenti