MotoGP
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
27 giorni
14 mag
-
17 mag
Prossimo evento tra
41 giorni
G
GP d'Italia
28 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
55 giorni
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
62 giorni
G
GP di Germania
18 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
76 giorni
G
GP d'Olanda
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
83 giorni
G
GP di Finlandia
09 lug
-
12 lug
Prossimo evento tra
97 giorni
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
125 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
132 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
146 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
160 giorni
G
GP di Aragon
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
175 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
182 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
195 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
203 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
209 giorni
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
224 giorni
20 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
231 giorni
G
GP di Valencia
27 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
238 giorni

Vinales: "La mia unica incognita riguarda le partenze"

condividi
commenti
Vinales: "La mia unica incognita riguarda le partenze"
Di:
22 feb 2020, 19:23

Il pilota della Yamaha ha chiuso con il terzo tempo e si è detto molto soddisfatto della M1. Per lo spagnolo l'unico dubbio riguarda la possibilità di migliorare gli avvii di gara.

Nonostante sia rimasto in vetta alla classifica per buona parte della giornata con il tempo di 1’54’’494, Maverick Vinales ha chiuso questo sabato di test in Qatar con il terzo riferimento superato nel finale dalle due Suzuki di Rins e Mir.

Nonostante questa piccola delusione, il pilota della Yamaha è uno dei più in palla e si sente pronto ad affrontare una stagione molto importante per lui.

“Mi sento molto meglio che in Malesia. Avevamo cose da provare per la gara. Altre moto stanno testando il sistema holeshot. Nel nostro caso le sensazioni sono simili a quelle di Sepang”, ha detto in riferimento al dispositivo che abbassa la sospensione posteriore per migliorare la partenza.

Proprio l’inizio gara è stato il tallone d’Achille del pilota di Girona che, solitamente, perde molte posizioni in partenza e, di conseguenza, la possibilità di lottare per la vittoria.

“Stiamo provando alcune cose per la partenza, ma se avremo dei miglioramenti lo vedremo soltanto a fine corsa”.

I riflettori di giornata sono stati puntati sulla novità che sta testando la Ducati. La Casa italiana, infatti, ha provato un sistema holeshot continuo da utilizzare non solo in partenza ma anche durante la gara.

“Gli avversari stanno lavorando molto duramente, e dobbiamo ancora migliorare un po' la moto, soprattutto per i sorpassi. Sono molto fiducioso”.

Anche se Maverick è sempre stato veloce nei test pre-stagionali, questa volta vede le cose in modo diverso.

“Sembra che stiamo andando meglio dell'anno scorso”, dice, alimentando la sua fiducia.

Anche la moto del 2020 sembra migliorare secondo i gusti del pilota: "Qui la messa a punto di Sepang ha funzionato bene già dall'inizio".

Anche se tutto sembra andare bene, il ragazzo di Roses è ancora preoccupato per la sua debolezza degli ultimi anni: “La mia unica incognita, al momento, riguarda le partenze”.

Articolo successivo
Rins: "Anche in Qatar hanno funzionato le novità provate a Sepang"

Articolo precedente

Rins: "Anche in Qatar hanno funzionato le novità provate a Sepang"

Articolo successivo

Rossi: "Mi manca qualcosina, ma siamo nel primo gruppo"

Rossi: "Mi manca qualcosina, ma siamo nel primo gruppo"
Carica i commenti