Vinales: "Grazie Aprilia per avermi capito"

Il pilota di Roses ha ringraziato la Casa di Noale tramite i social network per aver compreso la sua decisione di non correre ad Austin dopo la tragica scomparsa del cugino 15enne Dean Berta.

Vinales: "Grazie Aprilia per avermi capito"

Maverick Viñales non correrà questo fine settimana ad Austin. Il pilota dell'Aprilia è ancora troppo scosso dalla tragica scomparsa del cugino Dean Berta, appena 15enne, avvenuta sabato scorso a Jerez durante la gara della Supersport 300, e non se la sente ancora di tornare in sella alla sua RS-GP.

Una decisione che va rispettata e che è stata sostenuta dall'Aprilia, che ha compreso la difficile situazione che sta vivendo il pilota di Roses. Proprio per questo, Maverick ha lasciato un breve pensiero sui social network, ringraziando la Casa di Noale per essergli stata vicina.

"Grazie Aprilia per aver capito la mia situazione e per la gentilezza con cui l'ha accettata", ha scritto Maverick in una storia su Instagram. "Avrei voluto correre per il mio piccolo cugino, ma al momento le emozioni sono troppo profonde e mi rendono difficile rimanere lontano da casa e concentrato. Grazie a tutti".

Leggi anche:

L'appoggio da parte dell'Aprilia non è un fattore da sottovalutare, che probabilmente conferma ancora una volta quanto la scelta di Vinales di puntare sulla Casa veneta sia stata quella giusta. Lo spagnolo non ha mai nascosto quanto sia importante per lui l'aspetto umano e, per l'ennesima volta, Massimo Rivola e i suoi ragazzi hanno dimostrato di avere empatia da vendere.

Quella di Austin sarà la terza gara che Vinales salterà in questa stagione, anche se questa volta i motivi sono molto diversi e condivisibili. In precedenza non aveva corso nei Gran Premi d'Austria e di Gran Bretagna, quando era stato sospeso dalla Yamaha per aver guidato in maniera irresponsabile durante il GP di Stiria.

Al momento non è chiaro quando Maverick tornerà a correre, anche se dopo la trasferta del Circuit of the Americas ci saranno un paio di settimane di riposo, che potrebbero aiutarlo a ritrovare la serenità per rientrare nella seconda gara di Misano.

Maverick Vinales, Aprilia Racing Team Gresini

Maverick Vinales, Aprilia Racing Team Gresini

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Taramasso: "Ad Austin c'è l'incognita del nuovo asfalto"
Articolo precedente

Taramasso: "Ad Austin c'è l'incognita del nuovo asfalto"

Articolo successivo

Quartararo: "Proverò a vincere, ma non andrò oltre il limite"

Quartararo: "Proverò a vincere, ma non andrò oltre il limite"
Carica i commenti