Viñales: “Essere davanti dimostra che la velocità c’è ancora”

Maverick Viñales, il più rapido nelle libere per la prima volta da quando ha firmato con Aprilia, riconosce di sentirsi molto meglio a Misano, dove aveva già girato con la nuova moto, rispetto ad Aragon, dove invece si è visto come un pivello.

Viñales: “Essere davanti dimostra che la velocità c’è ancora”

Le due giornate di test che Maverick Vinales ha effettuato al Misano World Circuit Marco Simoncelli due settimane fa gli hanno fornito le informazioni necessarie che ha poi sfruttato questo venerdì mattina, in cui ha chiuso al comando della classifica dei tempi la prima sessione di prove libere. Nonostante poi il turno sia stato interrotto per l’arrivo di un acquazzone, vanta il miglior crono che gli ha dato una scossa di adrenalina, normale considerando il periodo che ha attraversato dopo il divorzio da Yamaha.

Domenica scorsa, lo spagnolo ha chiuso il Gran Premio di Aragon, il primo con Aprilia, in 18esima posizione. le sensazioni a Misano però non hanno nulla a che vedere con quelle in Spagna e, in attesa di conoscere il meteo di sabato mattina, non sarebbe da scartare l’ipotesi che vede Vinales classificato direttamente in Q2 nella qualifica di domani pomeriggio.

Leggi anche:

Vinales continua il suo processo di adattamento alla RS-GP, un prototipo che non ha niente a che vedere con la M1 che ha guidato per gli ultimi quattro anni e mezzo. Al termine del venerdì commenta: “È buono essere davanti, perché dà fiducia e dimostra che la velocità c’è ancora. La cosa migliore è che ho provato la moto sul bagnato e ha un grande potenziale. Qui a Misano già capisco il circuito e sono stato anche più veloce rispetto ai test”.

Il pilota Aprilia attende con ansia i test collettivi di martedì e mercoledì della prossima settimana per continuare a incrementare la propria competitività: “Ciò che fa la differenza è che conosco già come si comporta la moto su questa pista. Ad Aragon mi sono visto come un pivello che non aveva mai girato su una MotoGP. Non vedo l’ora di fare i test per vedere se con alcune modifiche posso andare più veloce”.

Maverick Vinales, Aprilia Racing Team Gresini
Maverick Vinales, Aprilia Racing Team Gresini
1/7

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Aprilia Racing Team Gresini
Maverick Vinales, Aprilia Racing Team Gresini
2/7

Foto di: Aprilia Racing

Maverick Vinales, Aprilia Racing Team Gresini
Maverick Vinales, Aprilia Racing Team Gresini
3/7

Foto di: Aprilia Racing

Maverick Vinales, Aprilia Racing Team Gresini
Maverick Vinales, Aprilia Racing Team Gresini
4/7

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Aprilia Racing Team Gresini
Maverick Vinales, Aprilia Racing Team Gresini
5/7

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Aprilia Racing Team Gresini
Maverick Vinales, Aprilia Racing Team Gresini
6/7

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Aprilia Racing Team Gresini
Maverick Vinales, Aprilia Racing Team Gresini
7/7

Foto di: Team Gresini

condividi
commenti
Quartararo: "Zero feeling con la Yamaha nelle curve veloci"
Articolo precedente

Quartararo: "Zero feeling con la Yamaha nelle curve veloci"

Articolo successivo

Marquez: “Il podio di Aragon ci spinge ad andare avanti”

Marquez: “Il podio di Aragon ci spinge ad andare avanti”
Carica i commenti