MotoGP
30 apr
-
03 mag
Evento concluso
14 mag
-
17 mag
Evento concluso
28 mag
-
31 mag
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
3 giorni
18 giu
-
21 giu
Canceled
25 giu
-
28 giu
Canceled
09 lug
-
12 lug
Canceled
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
66 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
73 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Canceled
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
101 giorni
G
GP di Aragon
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
116 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
123 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
136 giorni
23 ott
-
25 ott
Canceled
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
150 giorni
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
165 giorni
20 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
172 giorni
G
GP di Valencia
27 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
179 giorni

Vinales: "Così non possiamo lottare per il Mondiale"

condividi
commenti
Vinales: "Così non possiamo lottare per il Mondiale"
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes
13 ago 2017, 17:16

Il sesto posto della gara di Brno ha tirato fuori il pessimismo di Maverick Vinales, tornato a patire i problemi che lo avevano colpito prima dell'estate.

Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing

Nel box di Vinales non la finiscono di sbattere la testa contro la M1. Dopo il podio della settimana scorsa ed i test di lunedì, Maverick sperava di aver trovato la strada giusta, ma la gara del pilota della Yamaha in Austria ha dimostrato che resta ancora molto lavoro da fare.

"Quasi dall'inizio non ho avuto molto grip al posteriore, ma non so se sarebbe stato migliore con delle altre gomme. Credo che sia un problema di sintonia, siamo noi che non siamo in grado di far lavorare le gomme. Non avevo mai visto la moto pattinare tanto come in questa gara" ha detto il pilota di Roses.

I due piloti della squadra ufficiale hanno ancora una volta sofferto con la gestione delle gomme ed hanno chiuso alle spalle di Johann Zarco, quinto e migliore dei piloti Yamaha.

"E' strano, perché Zarco era competitivo e noi noi. Accelerava meglio e non credo che il nostro sia un problema di gomme, quanto di messa a punto. Chiaramente facciamo qualcosa di sbagliato. Mi domando: 'perché ci batte la Tech 3?'. In ogni caso ha chiuso a 7" dal vincitore, quindi non è il nostro riferimento. Ma così non possiamo per il Mondiale, facendo sesto" ha detto.

Vinales ha provato poi ad avere un approccio pragmatico, dicendo che secondo lui la Yamaha dovrebbe concentrarsi su una base e continuare a lavorare con quella.

"Forse non dovremmo continuare a cambiare il telaio, dovremmo concentrarci su uno e migliorare la moto. Dietro a Pedrosa mi sono reso conto che la Honda ci stacca molto in accelerazione" ha confessato.

Nonostante queste difficoltà, Maverick mantiene alta la motivazione e crede di poter continuare a lottare per il titolo con Marc Marquez, anche se ora è più distante in classifica.

"Mi sento in forma a livello di testa e di guida, ma c'è qualcosa sulla moto che non sta andando. Fino a quando non troveremo il motivo, sarà difficile migliorare la nostra posizione. Dobbiamo rimanere motivati ed uscire da questo momento difficile".

"La squadra sa meglio di me che ho cambiato molto il mio stile di guida e che ora non posso essere aggressivo. Ho sempre frenato molto forte, ma ora devo adattarmi alla moto. La prossima gara è a Silverstone e spero di poter fare la mia parte".

Articolo successivo
Valentino: "Sfruttiamo troppo la gomma dietro e non arriviamo in fondo"

Articolo precedente

Valentino: "Sfruttiamo troppo la gomma dietro e non arriviamo in fondo"

Articolo successivo

Aprilia, Espargaro: "Una gara storta ci può stare nel percorso di crescita"

Aprilia, Espargaro: "Una gara storta ci può stare nel percorso di crescita"
Carica i commenti