Vinales: “Aprilia occasione giusta, decisione che mi dà sollievo”

Maverick Vinales debutta questo fine settimana con la Aprilia ad Aragon. Inizia sulla sua pista di casa la nuova avventura con la Casa di Noale, che considera come la giusta occasione che gli dà sollievo dopo essersi sentito bloccato.

Vinales: “Aprilia occasione giusta, decisione che mi dà sollievo”

Il Gran Premio di Aragon è un appuntamento atteso per gran parte dei piloti della griglia della MotoGP, ma soprattutto perché proprio al Motorland ritroviamo Maverick Vinales, che rientra dopo un mese di assenza e comincia una nuova avventura. Per la prima volta dal divorzio con Yamaha, lo spagnolo appare in veste ufficiale con i colori Aprilia, squadra con cui inizia il nuovo percorso già da questo weekend.

È un Vinales rinvigorito quello che arriva ad Aragon alla vigilia del suo appuntamento di casa, pronto per intraprendere il nuovo percorso. Non sarà facile, come per sua stessa ammissione, ma c’è tante motivazione, come afferma ai microfoni della stampa: “Sono molto motivato ed emozionato, anche affamato di tornare. Queste sei gare che mancano sono un modo per preparare il prossimo anno con Aprilia. Devo imparare tantissimo e in fretta, che sarà un fattore importante”.

Aprilia si presenta al weekend forte del podio conquistato da Aleix Espargaro a Silverstone, ma lo spagnolo arriva senza grandi aspettative, con il solo obiettivo di conoscere bene la RS-GP e di iniziare a familiarizzare in attesa del prossimo anno. Un primo approccio lo ha avuto nei test di Misano della scorsa settimana, ma andare in gara sarà un’altra cosa: “Il podio di Aleix è stata un’emozione, tutto ciò che vogliamo fare è mettercela tutta. In qualche modo sono stato via e questo è un modo per tornare. Sono molto positivo e non vedo l’ora di salire in sella all’Aprilia. Nei test non ho avuto tempo per fare paragoni con la vecchia moto o per adattarmi. Ho cercato di capire la moto, come si comporta. L’ho fatto il più possibile, ma adesso non è semplice”.

Ad ogni modo, le prime sensazioni in sella alla Aprilia sono state decisamente positive e Vinales considera questo passo una grande occasione per rilanciarsi: “È stato un sollievo questa decisione, ero bloccato e avevo bisogno di andare avanti, sbloccarmi e migliorarmi. Questa è stata l’opportunità, l’occasione giusta. ho avuto un buon feeling sulla moto ed è proprio in gara che puoi migliorare. Si può fare esperienza e lavorare perché io mi possa adattare al meglio sulla moto”.

Sicuramente un ruolo importante lo ha avuto anche Aleix Espargaro, suo attuale compagno di squadra con cui ha parlato molto prima di prendere questa decisione: “È stato molto importante perché ho molta fiducia in lui e conosce la moto. È bello averlo al mio fianco, più che convincermi abbiamo parlato assieme di quello che possiamo fare e di dove possiamo arrivare. È stata questa la cosa che mi ha convinto”.

A dispetto di quanto dichiarato da suo padre, proprietario di un team nel mondiale Superbike, Vinales non ha mai preso in considerazione l’idea di passare alle derivate di serie. Il suo obiettivo resta la MotoGP e cerca di buttarsi alle spalle il passato, proiettandosi verso la nuova avventura che lo attende: “Non ho mai preso in considerazione di andare in Superbike, perché ho un altro obiettivo, lo avevo in testa ed è completato: essere ad Aragon su una motogp, girare e preparare il futuro anche dopo il weekend. Le cose con Yamaha sono andate molto velocemente, non voglio parlare di me o Yamaha, voglio parlare di Aprilia. Ora sono qui con loro e sono qui per migliorare con loro e con me stesso. A Misano mi sono trovato davvero bene e non vedevo l’ora di essere qui ad Aragon. Sono emozionato, contento e sono impaziente di cominciare con le libere di venerdì mattina”.

condividi
commenti
Bagnaia: "Gomma non buona a Silverstone, ma Michelin fa il possibile"
Articolo precedente

Bagnaia: "Gomma non buona a Silverstone, ma Michelin fa il possibile"

Articolo successivo

Rossi: "Sarebbe stato bello correre con Dovi anche nel 2022"

Rossi: "Sarebbe stato bello correre con Dovi anche nel 2022"
Carica i commenti